MotoGP / Gran Premio d’Italia (Mugello): vince Lorenzo, Valentino Rossi e Marquez cadono e si ritirano

- La Redazione

E’ Jorge Lorenazo a vincere il Gran Premio d’Italia: al Mugello è un assolo del pilota Yamaha che mette in fila Pedrosa e Crutchlow. Cadute e delusioni grandi per Rossi e Marquez

pedrosa_lorenzo
Motogp (Infophoto)

E’ Jorge Lorenzo il vincitore del Gran Premio d’Italia; il campione del mondo in carica vince la seconda gara stagionale dopo quella di esordio in Qatar, e si rilancia in classifica generale dove ora è secondo e in scia a Dani Pedrosa, secondo sul traguardo. E’ stato un monologo per il pilota maiorchino, che ha subito sorpassato la Honda di Pedrosa – che partiva in pole position – e poi è andato in solitaria, inizialmente trascinandosi dietro i due HRC ma poi piantando sulla pista una serie di giri veloci che gli hanno consentito di prendere il largo e non farsi più vedere. Le emozioni però ci sono state eccome: purtroppo, Valentino Rossi si è sdraiato subito, colpa di Alvaro Bautista che da dietro ha accelerato e l’ha in pratica centrato mentre il Dottore impostava la curva all’interno. “Io non l’ho visto”, ha detto lo spagnolo, mentre Valentino non si è ancora fatto sentire e attendiamo le sue reazioni. Ad ogni modo, ancora una volta il pilota di Tavullia chiude con un’enorme delusione, dopo quella di Le Mans dove quantomeno era riuscito a tagliare il traguardo in dodicesima posizione. Ancora peggio, possiamo dirlo, è andata a Marc Marquez. Il pilota della Honda non ha passato decisamente un bel weekend al Mugello: venerdi pomeriggio si è schiantato contro un muro perdendo l’anteriore della sua HRC in uscita dal rettilineo (quindi a 320 Km/h) e ha rimediato un trauma cranico e qualche punto di sutura sul mento; e oggi ha compromesso una gara sensazionale con una caduta a tre giri dalla bandiera a scacchi, quando stava andando a prendersi 20 punti fondamentali per la classifica. Invece no: Marquez è stato per tutto il Gran Premio d’Italia (clicca qui per seguire e commentare con noi la diretta del Gran Premio) dietro Dani Pedrosa, in terza posizione, mentre Jorge Lorenzo scappava. A un certo punto il sorpasso al compagno di squadra, dopo qualche schermaglia e tentativi di passare davanti. Quando sembrava che il secondo posto fosse blindato, Marquez è ricaduto nel solito errore: la foga. Il catalano ha provato a forzare i tempi per andare a prendere Lorenzo, che però era troppo lontano; così ha aperto troppo il gas, ed è volato in terra. Niente di grave, ma lo abbiamo visto tornare ai box infuriato con se stesso per non aver gestito la situazione e aver buttato via 20 punti. Il terzo posto, ringraziando, lo prende Cal Crutchlow che allunga su Valentino Rossi in classifica, Stefan Bradl è quarto e le due Ducati sono quinta (Dovizioso) e sesta (Hayden), prendendo punti importanti per la classifica.

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 173.7 41’39.733
2 20 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 173.3 +5.400
3 16 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 173.2 +6.412
4 13 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 172.4 +19.321
5 11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 172.3 +19.540
6 10 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 171.9 +26.321
7 9 51 Michele PIRRO ITA Ducati Test Team Ducati 171.1 +38.144
8 8 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 171.0 +39.802
9 7 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 170.9 +40.243
10 6 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 170.4 +48.392
11 5 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 170.4 +48.480
12 4 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 168.7 +1’13.708
13 3 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 168.6 +1’14.601
14 2 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 168.2 +1’21.249
15 1 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing ART 167.9 +1’25.738
16   68 Yonny HERNANDEZ COL Paul Bird Motorsport ART 167.8 +1’27.339
17   70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 167.8 +1’27.758
18   67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 166.7 +1’44.424
19   52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 166.7 +1’45.227
Non classificato
    93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 173.4 3 Giri
    71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 167.4 6 Giri
    7 Hiroshi AOYAMA JPN Avintia Blusens FTR 166.3 7 Giri
    46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha   0 Giro
    19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda   0 Giro


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori