CALCIOSCOMMESSE/ Napoli, Caputi: sentenza giusta. In futuro mi auguro che… (esclusiva)

- int. Massimo Caputi

In esclusiva a Ilsussidiario.net MASSIMO CAPUTI commenta la sentenza della Corte di Giustizia Federale, che ha cancellato la penalizzazione del Napoli e assolto Paolo Cannavaro e Grava.

delaurentiisnuova_R439
Foto InfoPhoto

Alla fine ha vinto la strategia processuale del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis: la Corte di Giustizia Federale ha annullato i 2 punti di penalizzazione al Napoli e i 6 mesi di squalifica a Cannavaro e Grava. Così adesso la squadra di Mazzarri ritorna al secondo posto, a 3 punti dalla Juventus e a pari con la Lazio. Le dichiarazioni di portiere del Napoli Gianello non sono state ascoltate, né le richieste di Stefano Palazzi, il vero sconfitto di oggi: contrariamente a quanto accade solitamente, il secondo grado di processo ha ribaltato la sentenza del primo. Decisivo probabilmente l’intervento di De Laurentiis (clicca qui per il video): Il Napoli esce pulito da questa vicenda che potrebbe determinare una rivoluzione nell’ordinamento di giustizia sportiva dei prossimi anni e che per il momento rimette il Napoli dov’era in campionato. Cambiano tante cose per gli azzurri ora:; gli obiettivi stagionali, i movimenti sul mercato invernale. Cambia anche l’umore nella squadra in vista di una partita difficile come quella di Firenze, e tra tutti i tifosi del Napoli naturalmente. Per parlarne abbiamo sentito Massimo Caputi. Eccolo in questa intervista esclusiva rilasciata a ilsussidiario.net.
Penalizzazione annullata al Napoli, squalifiche cancellate: sentenza giusta? Direi di sì, visto che non c’erano le prove per condannare il Napoli. La penalizzazione era una punizione troppo severa per un fatto che in realtà non era così chiaro, considerando le dichiarazioni di Gianello. Qualcosa di molto farraginoso, di molto aleatorio; non si può condannare un club per responsabilità oggettiva per queste cose.
Ritornano a giocare anche Cannavaro e Grava, due giocatori importanti di nuovo a disposizione di Mazzarri? Assolutamente, soprattutto Cannavaro potrà dare la carica giusta a tutta la squadra visto che lui è il leader, il trascinatore del Napoli.
Cosa cambia adesso? Obiettivo scudetto tornato per il Napoli? Penso che il Napoli sia il candidato principale per dare fastidio alla Juventus nella corsa scudetto, anche più della Lazio che considero comunque un’altra antagonista molto seria. Il Napoli ha in più un Cavani e un Hamisk che sono campioni straordinari e una serie di giocatori che potrebbero mettere in difficoltà la Juventus.
Per Cannavaro sarà possibile in futuro anche una convocazione in Nazionale? No, non è stato preso in considerazione finora e penso sarà così anche in futuro.
Come cambierà la strategia di mercato degli azzurri? Adesso, recuperati questi due giocatori, il Napoli potrà decidere di potenziare altri reparti della sua squadra che non siano la difesa, per cercare di contrastare ancora di più la Juventus.
Tra processi e controprocessi non sarebbe ora di cambiare l’ordinamento sportivo della giustizia sportiva? 

E’ quello che dovrebbe succedere ed è una delle decisioni che vorrebbe prendere uno dei candidati alla presidenza del Coni, Raffaele Pagnozzi. Non si può accusare una società per cose di questo tipo, che non abbiano prove schiaccianti della colpevolezza di un club, soprattutto durante lo svolgimento di un campionato.

Il suo giudizio finale su tutta questa vicenda? E’ stata fatta giustizia su qualcosa che non c’era. Si è solo voluto sbattere il mostro in prima pagina senza niente di certo, senza che le dichiarazioni di Gianello avessero qualche riscontro di verità.

 

(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori