CALCIOMERCATO/ Napoli, Durante (ag.FIFA): scambio Edu Vargas-Casemiro? Si può fare ma… (esclusiva)

- int. Sabatino Durante

L’agente FIFA Sabatino Durante parla di un possibile scambio di mercato sull’asse Napoli-San Paolo: l’attaccante Edu Vargas in Brasile, il mediano Casemiro in Italia

vargas_marchetti
Eduardo Vargas, 23 anni, attaccante cileno del Napoli (Infophoto)

Il Napoli sta cercando un attaccante e un difensore: si sa che queste sono le piste calde per rafforzare la squadra di Walter Mazzarri. Ma l’ultima indiscrezione riguarda il centrocampo: si dice infatti che i partenopei potrebbero girare Edu Vargas alla squadra brasiliana del San Paolo, ed ottenere in cambio le prestazioni di Casemiro, giovane centrocampista recentemente seguito da molti club italiani. Per verificare la validità di questa pista IlSussidiario.net ha intervistato in esclusiva Sabatino Durante, agente FIFA esperto di calcio sudamericano e brasiliano in particolare, il quale ha rivelato: “L’interesse delle società brasiliane per Vargas è nato da me, da quando ne ho parlato a novembre con il Gremio. La dirigenza del Gremio però non è riuscita a chiudere la trattativa per un po’ di inesperienza: era stata appena rinnovata in diversi elementi. Ora c’è il San Paolo sul giocatore cileno, la trattativa è reale ed esiste davvero. Per quanto riguarda Casemiro però non mi sento di consigliarlo. Innanzitutto perché è un mediano alla Felipe Melo, giocatore che fa legna in mezza al campo e basta, per adesso. Secondariamente perché a livello caratteriale Casemiro non è raccomandabile. In Brasile è famoso per la sua recente scenata contro la dirigenza del San Paolo, un atto di gelosia per il contratto faraonico offerto a Lucas: già questo fa capire che tipo di giocatore è. Al Napoli potrebbe essere utile eventualmente come difensore centrale, ruolo che a volte ha ricoperto, ma per il resto non lo raccomanderei. Al San Paolo invece, Vargas sembra destinato ad occupare il posto lasciato da Lucas nei tre trequartisti dietro a Luis Fabiano“. Dalla critica verso Casemiro, personaggio che andrebbe ‘maneggiato con cura’, emerge però un dettaglio non da poco: la duttilità che lo può rendere anche difensore centrale. Un elemento che al Napoli serve in ogni caso, a prescindere dalla squalifica di Paolo Cannavaro. In questi giorni si fanno infatti diversi nomi, come quello di Andreolli del Chievo oppure Silvestre dell’Inter, per il quale c’è l’ipotesi di uno scambio con Campagnaro (clicca qui per saperne di più). Casemiro potrebbe essere una carta in più, anche se ovviamente per la difesa sarebbe un jolly, e non un giocatore da considerare subito pronto.

 

Se Edu Vargas avrebbe già trovato l’ideale collocazione tattica nel San Paolo, Casemiro potrebbe dover fare i conti con la concorrenza, nella sua posizione naturale, di Gokhan Inler, perno centrale del Napoli di Mazzarri. In questo senso il carattere descritto dall’agente FIFA Durante potrebbe complicare le cose. Vero è anche che, stando alle sue stesse parole, Casemiro potrebbe essere un complemento fisico del regista svizzero, e non l’uomo di qualità che molti potrebbero immaginare. Non basta essere brasiliano per avere automaticamente i piedi buoni. Il contratto di Casemiro con il San Paolo scade nel 2016, la sua valutazione, pur in calando rispetto al 20111, potrtebbe essere ammortizzata notevolente nello scambio con Vargas.

 

(Davide Giancristofaro)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori