CALCIOMERCATO/ Napoli, quanto piace Ansaldi, Mata si allontana…

Non si placa l’interesse del Napoli per Cristian Ansaldi, difensore dello Zenit di San Pietroburgo in partenza dalla Russia. Sembra invece allontanarsi Juan Mata: Mourinho lo tratterrà

07.10.2013 - La Redazione

Continuano a circolare i rumors che vogliono il Napoli sulle tracce di Cristian Ansaldi, difensore dello Zenit di San Pietroburgo. Il classe 1986 di origini argentine gode del passaporto italiano il che lo rende perfettamente tesserabile come comunitario. Terzini sinistro di ruolo, può giocare all’occorrenza anche come esterno d’attacco ed eventualmente anche sulla fascia destra come difensore. Il Napoli lo segue già dalla scorsa estate e continuerà a farlo nelle prossime settimane alla luce anche delle indiscrezioni che vogliono lo stesso sudamericano pronto a lasciare la fredda Russia per sbarcare in Italia. Non è una novità il fatto che spesso e volentieri gli argentini scelgono la Campania sia perché è stata la culla del grande Diego Armando Maradona sia perché è senza dubbio la città “più sudamericana d’Italia” come clima e ambiente. Servirà una bella offerta per convincere Luciano Spalletti a far partire il giocatore visto che il club russo, a differenza dello stesso Ansaldi, vorrebbe trattenere fino alla scadenza del contratto (30 giugno del 2017) lo stesso.

Sembra invece allontanarsi la stella del Chelsea e della nazionale spagnola, Juan Mata. Il gioiello dei Blues, epurato doc di Josè Mourinho, potrebbe a breve tornare fra i titolari. Lo ha fatto chiaramente capire lo Special One che parlando del suo numero 10 ha confessato: «Juan era in una situazione difficile ed è riuscito a capire cosa vogliamo da lui. Ha giocato consecutivamente tre buone partite contro Swindon, Tottenham e Steaua». Il tecnico portoghese sembra quindi pronto a concedere un’altra chance all’ex Valencia e i rumors relativi ad una partenza immediata durante il mercato di riparazione sono quindi pronti a spegnersi. Rafa Benitez è uno dei principali estimatori del centrocampista offensivo del Chelsea, avendolo allenato durante la scorsa stagione. Fra i due si era creato un buon feeling che potrebbe favorire l’eventuale trasferimento, ma se Mourinho dovesse fare giocare Mata con continuità sembra difficile pensare ad una partenza dello stesso in tempi brevi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori