Calciomercato Napoli/ Gatti: nessun caso Cannavaro. Cavani-Higuain, basta paragoni (esclusiva)

- int. Fabio Gatti

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’ex centrocampista del Napoli Fabio Gatti parla del calciomercato della squadra partenopeo, che ha due giorni per ultimare le sue operazioni

cannavaro_insigne
Paolo Cannavaro e Lorenzo Insigne: due napoletani ora avversari (Infophoto)

Il gong di fine calciomercato suonerà domani (lunedì 2 settembre) alle ore 23: il Napoli  sta valutando se spendere per un ultimo acquisto di rilievo, a centrocampo o in difesa, oppure se fermarsi dopo un’estate di fuochi d’artificio. Per il centrocampo i nomi sono noti: Maxime Gonalons del Lione è inseguito ormai da mesi, Ever Banega del Valencia e Jucilei dell’Anzhi sono obiettivi più freschi ma non inediti (il sogno Javier Mascherano sembra sfumato del tutto). Giocatori di caratura internazionale e per questo valutati molto, oltre 10 milioni di euro (Jucilei fa eccezione perchè la sua squadra svende -indizio decisivo?): la dirigenza partenopea d’altro canto ci ha abituato alle sorprese, e potrebbe chiudere col botto. Difesa: nelle prime due partite ufficiali Benitez ha lasciato in panchina Paolo Cannavaro, e ci si chiede se questo sia legato ai problemi contrattuali del capitano, unica nota stonata di un’estate appassionante per i tifosi azzurri. Per parlare del calciomercato del Napoli ilsussidiario.net ha intervistato in esclusiva l’ex centrocampista partenopeo Fabio Gatti, attualmente svincolato.

Con la probabile cessione di Gargano al Parma la società potrebbe fare un altro acquisto per il reparto centrale, anche se le forze a disposizione sono già buone.

Capitolo difesa, c’è un caso Cannavaro? Nessun caso: lui è molto legato alla maglia, ha giocato in Serie B e anche grazie a lui è arrivata la Serie A. Farà di tutto per dare una mano al Napoli e non credo che le prime esclusioni basteranno per aprire un caso.

Quanto fanno male i paragoni con Cavani al nuovo bomber Higuain? Sono entrambi degli attaccanti di prima fascia, anche se con caratteristiche diverse. E’ chiaro che si aspetta da Higuain cose importanti, ma bisognerà dare tempo all’argentino.

Quanto potrà crescere Insigne con Benitez? Tanto, perché si tratta di un giovane di talento e perché il tecnico ha sempre dimostrato di puntare sui giocatori come lui. Senza contare che gli esterni d’attacco hanno sempre reso molto con l’allenatore spagnolo.

E’ arrivato Duvan Zapata come alternativa a Higuain. Si aspetta un contributo immediato? Credo che debba crescere senza molta pressione, tenendo presente che arriva da un altro contesto non solo calcistico, e ha 21 anni. Il contributo di Zapata sarà misurabile nel tempo, più difficilmente nell’immediato.

Napoli è una piazza adatta per i giovani? Napoli è una piazza adatta per tutti: basta metterci impegno, passione, sapendo che si tratta di una città che ti può trasmettere molta emozione. (Claudio Ruggieri)

Clicca qui per il riepilogo delle principali notizie di calciomercato del Napoli di oggi, 1 settembre 2013


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori