Calciomercato Napoli/ Alvino: Leonardo dg, qualcosa si muove! Mascherano-Mata si può…(esclusiva)

- int. Carlo Alvino

In esclusiva per IlSussidiario.net, il giornalista campano Carlo Alvino, voce del Napoli su Sky Sport, ha parlato del mercato del club partenopeo e in particolare di Leonardo.

Leonardo_R400
Leonardo (infophoto)

Entusiasmo travolgente. Benitez e giocatori hanno capito che Napoli ha voglia di successi e farà di tutto per regalare qualcosa di importante all’intera città. Il Napoli però è sempre molto attivo sul fronte mercato, i dirigenti partenopei stanno pianificando le strategie del mercato invernale. Tra l’altro in questi giorni si parla molto di Leonardo, ex dirigente di Milan e Psg ed ex allenatore dell’Inter, che è stato avvistato in città. Possibile inserimento nella dirigenza del Napoli? E dall’Inghilterra Mata manda segnali a Benitez. In esclusiva per IlSussidiario.net, il giornalista di Sky Sport Carlo Alvino ha parlato del mercato del Napoli.

Mi sembra un po’ strano che Leonardo sia venuto a Napoli da turista, avrebbe potuto scegliere altre date.

Crede che Leonardo possa entrare in società? C’è la casella da direttore generale lasciata libera da Fassone da occupare. E poi è un dirigente che piace molto a De Laurentiis per la sua esperienza in campo internazionale. Tutto può succedere.

De Laurentiis ha parlato di mercato aperto. Mascherano quindi è possibile? Io credo che tutto è possibile, il Napoli ormai piace a molti giocatori importanti che hanno lanciato segnali, uno di questi è Mascherano.

Anche Mata lancia segnali al Napoli… Esatto, un altro giocatore che piace molto a Benitez e che potrebbe arrivare. Niente è impossibile per questo Napoli.

Capitolo Zuniga, lascerà il Napoli a fine stagione? Io sono convinto che Zuniga resterà e rinnoverà con il Napoli. Anzi, mi gioco la reputazione ma secondo me ci sono già i dettagli dell’affare.

Cioé? Firmerà per altri cinque anni, concluderà la sua carriera in Europa con la maglia del Napoli, sono sicuro di questo.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori