Calciomercato Napoli/ News, Napolitano (procuratore): Edwin Gomez per la difesa. Insigne, rinnovo meritato (esclusiva)

Calciomercato Napoli news, in esclusiva per IlSussidiario.net, Riccardo Napolitano ha parlato del calciomercato Napoli consigliando l’acquisto di un peruviano in difesa.

08.10.2014 - int. Riccardo Napolitano
CallejonInsigne_Marassi
Foto Infophoto

Il Napoli vuole continuare a vincere per annullare il ritardo accumulato nelle prime giornate di campionato. I partenopei possono sperare nella ripresa di Lorenzo Insigne che ha siglato il gol del pareggio contro il Torino e presto firmerà il rinnovo del contratto fino al 2019. A gennaio il Napoli cercherà di aiutare Rafa Benitez puntando su qualche rinforzo in difesa. In esclusiva per IlSussidiario.net, il procuratore Riccardo Napolitano ha parlato del calciomercato Napoli.

Il Napoli di Benitez ha lasciato le spalle il periodo di crisi iniziale? Non parlerei di crisi, diciamo che ora le cose stanno andando meglio ma bisognerà continuare a vincere e soprattutto a sistemare alcuni problemi in difesa.

A gennaio la società rinforzerà la difesa? Secondo me sì, ma non credo che prenderà un centrale difensivo visto che sia Albiol che Koulibaly sono giocatori affidabili.

Su chi punterebbe? Io prenderei il terzino sinistro peruviano Edwin Gomez, un laterale molto tecnico e veloce, un misto tra Zuniga e Cuadrado. Potrebbe rinforzare la fascia sinistra del Napoli.

Lorenzo Insigne pronto al rinnovo del contratto. Giusto così? Lorenzo è un bravo ragazzo e un grande giocatore, ha solo bisogno di sentire la fiducia attorno a sé perché le sue qualità non si discutono. Per me è un rinnovo meritato.

Contro il Torino è stato esposto uno striscione contro Gargano. Che ne pensa? Capisco i tifosi, alcune frasi di Gargano in passato hanno dato fastidio, però oggi l’uruguagio è un giocatore importante per il Napoli.

La situazione potrà migliorare? Io penso di sì, anche perché Gargano ci sta mettendo anima e cuore per il Napoli, la maglia la suda sempre.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori