LAZIO-BARI / Biancocelesti avanti 1-0 a fine primo tempo

Un gol splendido di Hernanes lancia i capitolini

20.02.2011 - La Redazione
hernanes_lazio_R400_18ott10
Hernanes centrocampista laziale (Foto Ansa)

La Lazio chiude il primo tempo in vantaggio per 1-0 grazie a un gran gol a volo di Hernanes a inizio gara. Parte bene la Lazio in pressione, tanto che dopo 5 minuti è già in rete con una bella azione sull’asse Sculli-Hernanes: Kozak scatta in profondità liberando spazio centrale, l’ala ex Genoa sale sulla sinistra e crossa al centro dove il brasiliano in corsa calcia in spaccata infilando Gillet. Il Bari non riesce a reagire, i biancocelesti lo capiscono e provano ancora con Hernanes e Sculli a raddoppiare. Il Bari appare lungo e poco coeso tanto da subire gli attacchi laziali almeno fino al ventesimo minuto. Soltanto Alvarez tra i pugliesi riesce a dare un po’ di ritmo e a infilarsi nella difesa laziale che però controlla grazie alle essenziali ma efficaci prestazioni di Radu e Biava. La Lazio si rifà sotto negli ultimi 10 minuti, quando ancora Hernanes per due volte tenta la via della rete, ben fermato dal portiere dei galletti Gillet. Se il Bari non cambia qualcosa e non alza il ritmo, solo la Lazio potrà a quel punto complicarsi il match.

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE DI LAZIO-BARI 1-0 FINE PRIMO TEMPO

Con questo risultato la Lazio salirebbe a quota 48 punti in classifica a solo una lunghezza dal Napoli, impegnato stasera nel posticipo con il Catania. Con i parziali dei primi 45 minuti di gioco, i biancocelesti resterebbero a 7 punti dalla vetta, visto che il Milan sta battendo il Chievo grazie a un gol di Robinho. I biancocelesti sarebbero quarti, ma aumenterebbero il vantaggio sulle inseguitrici in ottica qualificazione per la Champions League. Infatti l’Udinese sta pareggiando 0-0 con il Brescia e salirebbe solo a 44 punti, mentre la Juventus resta a 41 in virtù della sconfitta rimediata a Lecce. Occhio anche ai cugini della Roma, in vantaggio 2-0 sul Genoa e virtualmente a 42 punti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori