Calciomercato Lazio/ Ag.Paulinho: Livorno fino a giugno, c’è un patto…(esclusiva)

In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente FIFA Andrea Bagnoli, procuratore di Paulinho, attaccante del Livorno, ha smentito il possibile addio del giocatore a gennaio

20.12.2013 - int. Andrea Bagnoli
paulinho_cielo
Paulinho, 27 anni, attaccante brasiliano del Livorno (INFOPHOTO)

La Lazio è pronta a mettere a segno un colpo per quanto riguarda l’attacco durante il calciomercato di gennaio. Nel mirino dei biancocelesti ci sono diversi calciatori, si parla molto di Graziano Pellé del Feyenoord, ma nel mirino c’è anche Paulinho del Livorno, una punta veloce e rapida perfetta per fare coppia con Klose. La Lazio ha bisogno di un attaccante perché il tedesco spesso è fuori per problemi fisici, Floccari non convince e il giovane Perea sembra ancora molto acerbo. Difficile però che il Livorno lasci andare il calciatore brasiliano. In esclusiva per IlSussidiario.net, l’agente del giocatore, Andrea Bagnoli, ha parlato del futuro del brasiliano.

Paulinho-Lazio, il matrimonio si farà a gennaio? Non credo proprio, anzi, escludo totalmente che il ragazzo possa muoversi a gennaio.

Come mai? C’è un patto con il presidente del Livorno Spinelli: a gennaio resterà al Livorno, fino a giugno non si sposterà dal club amaranto.

Un patto avvenuto lo scorso anno? Esatto, il presidente Spinelli in estate ha ricevuto tante offerte ma ha deciso di trattenere Paulinho, convinto che potesse fare bene alla squadra anche in Serie A. I numeri stanno dando ragione al presidente.

Ma la Lazio ha cercato Paulinho?

Io posso solo dire che Paulinho ha tanti estimatori, è un giocatore che piace molto. A giugno valuteremo la situazione migliore per lui.

Cosa manca al Livorno per riprendere il cammino di inizio stagione? Credo che a gennaio bisognerebbe prendere un rinforzo per ogni reparto, la squadra ha una base solida ma forse sta cominciando a pagare il salto di categoria. In ogni caso i mezzi per salvarsi ci sono, con aggiustamenti mirati sarà più facile.

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori