Calciomercato Milan/ Stop nella trattativa per Isco, il problema è l’ingaggio

- Alessandro Rinoldi

Calciomercato Milan, tutte le ultime indiscrezioni riguardanti le trattative dell’estate. Si continua a lavorare per il ritorno di Dalot dello United e l’alternativa è Serge Aurier.

Dalot gol Milan Verona lapresse 2021 640x300
Calciomercato Milan - Dalot (Foto LaPresse)

CALCIOMERCATO MILAN, ISCO CHIEDE TROPPO

Le zone del campo in cui i dirigenti del Milan stanno cercando rinforzi sono diverse ma quello che è certo è la volontà di avere in rosa un calciatore con le carattaristiche che aveva Hakan Calhanoglu, passato all’Inter a parametro zero nei primissimi giorni di calciomercato. Ai rossoneri in questo senso potrebbe far comodo Isco, trequartista ventinovenne di proprietà del Real Madrid con cui il contratto scadrà nel giugno del 2022, ovvero al termine della prossima stagione. I blancos gradirebbero incassare qualcosa oltre a risparmiare sull’ingaggio da questa partenza piuttosto che perderlo a parametro zero ma le indiscrezioni più recenti rivelano che l’operazione per portarlo al Milan sarebbe al momento bloccata proprio a causa della richiesta d’ingaggio formulata dal calciatore ai rossoneri, ovvero di addirittura 9 milioni di euro. Attualmente Isco percepisce 2 milioni in meno e la sensazione è che se queste pretese non verranno ridotte allora Maldini e soci decideranno di virare su altri obiettivi.

CALCIOMERCATO MILAN, AURIER L’ALTERNATIVA A DALOT

Il Milan sta lavorando in questa sessione di calciomercato estivo al fine di potenziare il proprio organico e migliorare il secondo posto conquistato in campionato lo scorso anno. Una zona del campo in cui i rossoneri hanno bisogno di sistemarsi è la corsia bassa di destra dove l’obiettivo resta quello di riportare Diogo Dalot a Milanello. I dirigenti italiani stanno pressando il Manchester United per riuscire a strappare il ventiduenne in prestito e sebbene la distanza rimanga abbastanza ampia, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport c’è comunque una buona sensazione perchè quest’operazione venga completata positivamente. Un’opzione che potrebbe interessare al Milan in caso di ulteriori difficoltà nell’arrivare a Dalot è Serge Aurier, per il quale il Tottenham potrebbe decidere di ascoltare eventuali offerte così da non rischiare di perderlo a parametro zero tra un anno visto che il suo contratto scadrà nel giugno del 2022.

CALCIOMERCATO MILAN, L’ADDIO DI DONNARUMMA

In casa Milan i tifosi hanno storto il naso quando hanno visto partire Hakan Calhanoglu e Gianluigi Donnarumma a causa del termine dei loro contratti ad inizio calciomercato. Il centrocampista turco ha firmato con i cugini dell’Inter mentre per il portiere manca solo l’ufficialità, che dovrebbe arrivare dopo la finale di Euro 2020 di domenica sera, della sua firma con il Paris Saint-Germain. Intervistato in esclusiva da Tuttosport, l’ex milanista Cristian Brocchi ha commentato con amarezza l’addio del ventiduenne spiegando: “Se mi aspettavo la decisione di Donnarumma di non rinnovare? Sinceramente no. È stata una scelta che ha fatto male a me come a tutti i tifosi milanisti. Personalmente reputo il Milan una famiglia e avrei voluto vedere Gigio per tutta la carriera con i colori rossoneri. Non posso però giudicarlo in maniera negativa perché so che ha dato sempre il 110% per quella maglia.”



© RIPRODUZIONE RISERVATA