Calciomercato Roma/ Scambio Pinamonti-Perotti? Petrachi ci pensa ma l’Inter…

- Michela Colombo

Calciomercato Roma: possibile scambio col Genoa Pinamonti-Perotti. Per chiudere l’affare però serve anche l’ok dell’Inter di Conte.

andrea pinamonti genoa lapresse 2020
Andrea Pinamonti (LaPresse)
Pubblicità

Anche in casa Roma si lavora per la prossima sessione del calciomercato estivo e tra le tante idee e ipotesi messe sul tavolo, certo prende sempre maggiore piede un possibile scambio tra Pinamonti e Perotti, da attuare questa estate, sempre che pure l’Inter sia favorevole ovviamente. Pur annunciandosi complicato, l’affare pare sulla carta molto vantaggioso per i giallorossi, alla ricerca anche nella prossima finestra di contrattazioni di una valida alternativa al bomber Edin Dzeko: in tale senso Pinamonti sarebbe un vice ideale, giovane e in cerca di spazio, pronto a mettersi in mostra sotto i colori di una big della Serie A. Ecco che allora non ci sorprendono in tal senso le indiscrezioni di calciomercato diffuse da Il Tempo, per cui emissari da Trigoria sarebbero già entrati in contatto con la dirigenza del Genoa (che attualmente ospita il giocatore, in prestito).

Pubblicità

SCAMBIO PINAMONTI-PEROTTI: LA ROMA CI PENSA MA L’INTER…

La trattativa però si annuncia davvero complessa: come detto prima la Roma vorrebbe proporre uno scambio tra Pinamonti e Perotti (in scadenza di contratto con il club della Lupa nel 2021 e visto in uscita da Trigoria), e se il Genoa potrebbe anche essere d’accordo, pure Petrachi dovrebbe convincere anche l’Inter, che detiene il cartellino dell’attaccante classe 1999. Ricordiamo infatti bene che questa estate la dirigenza nerazzurra ha ceduto l’attaccante di Cles al Genoa solo in prestito, con diritto di riscatto fissato a 18 milioni: una cifra importante dunque che i liguri potrebbero fare fatica a mettere sul piatto. E non solo, perché la stessa dirigenza nerazzurra si è conservata il diritto di riportare l’attaccante a Milano, per consegnarlo ad Antonio Conte in vista della prossima stagione. L’intrico dunque è ben evidente e purtroppo dovremo pure attendere per seguire gli sviluppi: solo quando l’emergenza da coronavirus sarà alle spalle infatti si tornerà a contrattare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità