CALCIOMERCATO TORINO NEWS/ Juric: “Contento dei nuovi ma siamo incompleti. Cairo…”

- Alessandro Rinoldi

Calciomercato Torino news: le indiscrezioni e le ufficialità riguardanti i movimenti della sessione estiva. L’analisi di mister Juric sui nuovi e le messo del club

Juric Torino Serie A
Ivan Juric, Torino (Foto LaPresse)

Calciomercato Torino news, le parole del tecnico Ivan Juric

Il Torino si appresta a vivere l’esordio in campionato in questi frenetici giorni di calciomercato estivo. Intervenuto in conferenza stampa, il tecnico dei granata Ivan Juric ha spiegato: “Penso che la squadra sia incompleta a livello numerico. Sono contento per i nuovi arrivi comunque penso che l’andazzo sia quello dell’anno scorso: prendiamo giocatori sulla carta ottimi che hanno fatto fatica negli ultimi anni. Li prendiamo in prestito, come l’anno scorso. Ci auguriamo poi che i vari Radonjic, Vlasic, Miranchuk riesca a rendere bene e dare il suo contributo. Lo stesso vale per Lazaro. Manca ancora qualcosa, il mercato è lungo ma di certo è che i calciatori non sono figurine che arrivano e li metti subito. Noi abbiamo buttato 40 giorni allenandoci senza giocatori.”

L’allenatore ha poi aggiunto: “È andato via Bremer che è il miglior difensore della Serie A e non è arrivato nessuno. Non è facile mettere giocatori dentro e dire: vai, entra. Chi arriva ha bisogno di tempo per adattarsi. I giocatori ci mancano sia a centrocampo, sia dietro. Davanti sono arrivati Miranchuk e Vlasic che vengono da stagioni difficili ma che possono fare bene. Sulle fasce siamo a posto. Belotti? Ci sono le difficoltà, poi pian piano miglioreremo. Andrea è una grande persona e ha ancora tanto da dare come giocatore, ha dato al Torino per tanti anni ma aveva bisogno di prendere un’altra strada ed è una scelta secondo me rispettabile.”

Calciomercato Torino news, il mister sui nuovi arrivati e cosa manca

Il calciomercato estivo terminerà solo a fine mese ma in casa Torino mister Juric ha le idee chiare sui nuovi arrivati: “Miranchuk ha il vantaggio che arriva da Gasp e conosce certi concetti di gioco. Quindi è molto più semplice per me inserirlo rispetto ad altri nuovi arrivati. Poi dipende dalla capacità del giocatore di apprendere. Praet è un grande giocatore ma quando li prendi in prestito emergono le difficoltà. Chi te lo presta si aspetta che dopo lo compri e noi non siamo in grado in questo momento di farlo. Ora andiamo su Lazaro, Vlasic, Miranchuk. C’è Radonjic che è una grande scommessa, vediamo se riusciamo a vincerla, ha insistito molto per venire qua, di sua spontanea volontà. Ha grandissimi colpi, talento ma non è riuscito mai ad avere continuità. Mi auguro che lavori bene, è un po’ particolare ma spero che faccia una buona stagione. Cairo non vuole perdere i soldi che ha perso negli ultimi anni, ha investito tanto sul nostro staff. Cerca di fare le cose per il meglio prendendo i giocatori in prestito e giovani che prendono poco. Poi ci sono le cose da migliorare sicuramente, capire quali giovani hanno futuro o meno ma le cose sono chiare. È uno scenario diverso, ti adatti. Tutto qui.”







© RIPRODUZIONE RISERVATA