Camera da letto sull’auto: da Bari fermato a Carpi/ Carabinieri gli ritirano patente

- Silvana Palazzo

Carica camera da letto sull’auto e parte da Bari verso Savona: fermato a Carpi, dove i carabinieri gli ritirano la patente. È accaduto ad un 43enne italo-marocchino

camera da letto auto fermato carabinieri
Camera da letto sull'auto: da Bari fermato a Carpi

Un trasloco a dir poco particolare che gli è costato la patente. Un uomo ha infatti caricato la camera da letto sulla sua auto per trasportarla in autostrada da Bari a Savona. La camera era completa: aveva caricato e legato armadio, rete e materasso. Ma c’erano anche 4 biciclette, qualche pensile da cucina, pneumatici, pentole, abiti e perfino alimenti. Insomma, aveva pensato proprio a tutto, fatta eccezione per le conseguenze della sua scelta. Non è infatti consentito circolare in questo modo, e i carabinieri di Carpi glielo hanno fatto notare. Questo perché l’uomo era uscito dalla A22 per una breve sosta prima di ripartire. I militari dell’Arma non hanno potuto non notare il mezzo, quindi è scattato il controllo che, come riportato da Repubblica, ha portato al ritiro della patente e del libretto della circolazione. Il conducente aveva destinato il proprio veicolo ad un uso diverso da quello indicato dalla carta di circolazione, con un carico pericoloso per gli altri utenti della strada.

CAMERA DA LETTO SULL’AUTO: DA BARI FERMATO A CARPI

Anziché servirsi di una ditta di traslochi, ha pensato di risparmiare sfruttando un portapacchi e una bella corda. Un’idea originale quella di un marocchino 43enne naturalizzato a Bari. In un primo momento si era parlato di un uomo residente a Bari, poi è emerso che si tratta di un 43enne naturalizzato nel territorio pugliese. Lui comunque si è subito giustificato spiegando che stava tornando nel suo paese d’origine: a Savona si sarebbe imbarcato su un traghetto. Ma l’avventura dell’italo-marocchino è finita a due terzi del percorso. Quando è arrivato a Carpi a bordo della sua Mercedes station wagon è stato fermato dai carabinieri. Quel che viene da chiedersi è come abbia potuto percorrere circa 700 chilometri di autostrada senza essere fermato, visto che ci sono molte pattuglie della Polstrada che transitano soprattutto in questi giorni. Avendo viaggiato di giorno, non poteva passare inosservato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA