Capitan Newman/ Su Rete 4 il film con Gregory Peck (oggi, 3 marzo)

- Matteo Fantozzi

Capitan Newman in onda dalle 16.40 di oggi, 3 marzo, su Rete 4. Regia di David Miller, nel cast Gregory Peck, Tony Curtis ed Angie Dickinson.

capitan newman 2019 film 640x300
Capitan Newman

Capitan Newman va in onda dalle ore 16.40 di oggi, 3 marzo, su Rete 4. La regia è affidata a David Miller e con la partecipazione di Gregory Peck, Tony Curtis ed Angie Dickinson. La pellicola, girata nel 1963, vanta un cast eccezionale, con una colonna sonora memorabile composta da Frank Skinner. Il film, di genere commedia/drammatico offre un punto di vista diverso sulla guerra, diventando a tutti gli effetti un vero e proprio occhio che racconta le dinamiche drammatiche cui restavano vittime i soldati una volta tornati dal fronte. Un film che non si sottrae alla verità dei fatti, offrendo anche innumerevoli spunti di riflessione che si allontanano dall’epicità dei film tipici di guerra che raccontano le gesta eroiche dei soldati, analizzando più che altro il dramma che c’é dietro ogni militare in guerra.

Capitan Newman, la trama

Capitan Newman è ambientato durante la seconda guerra mondiale. L’esercito degli Stati Uniti è ormai intervenuto da parecchio tempo per cercare di porre fine al regime del terrore instaurato dalla Germania nazista, ponendo in essere diversi attacchi volti a fermare e a reprimere per sempre il fenomeno bellico causato dalla politica Hitleriana. Tuttavia, durante le fasi di guerra, gli americani compiono molteplici attacchi, così da poter cercare di indebolire quanto più possibile le linee nemiche; le perdite, come è facilmente intuibile, sono tante. I sopravvissuti invece vengono spediti all’ospedale militare situato a Camp Colfax, proprio dove presta servizio il medico psichiatra Josiah Newman.

Tuttavia, il Capitano Newman si troverà a far fronte ad un problema molto più complesso: deve infatti interfacciarsi con i reduci dell’aeronautica che, oltre ad aver riportato danni fisici, si trovano in una situazione di squilibrio psicologico a causa degli orrori vissuti al fronte. Per la prima volta, quindi, si pone l’accento su quelle che sono le dinamiche psicologiche che ruotano intorno alla vita di un soldato: il Capitano Newman, quindi, cerca di dare ai suoi soldati tutto il supporto di cui hanno bisogno seguendo il suo giuramento di medico. Tuttavia, dovrà fare i conti con i suoi superiori: gli alti ufficiali dell’aeronautica, infatti, vogliono che il Capitano Newman semplifichi enormemente le procedure di riabilitazione, affinché i soldati possano essere impiegati di nuovo sul fronte di guerra. Il Capitan Newman, invece, prende a cuore tutte quelle che sono le singole storie dei soldati cui ormai si è affezionato, dando così più importanza al loro percorso riabilitativo piuttosto che al loro impiego in guerra. Nonostante le pressioni dei suoi superiori, il Capitano Newman avrà la meglio, facendo così prevalere il lato umano che talvolta nella guerra fatica ad uscire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA