CARLA FRACCI/ “Il successo mi gratifica, ma non chiamatemi diva!” (Io e te)

- Silvana Palazzo

Carla Fracci ospite di Pierluigi Diaco a Io e te: “Il talento non è tutto, grazie a chi mi ha aiutata”. Il racconto degli inizi e delle umili origini…

carla fracci ioete
Carla Fracci a Io e te

Carla Fracci ha parlato delle sue umili origini a “Io e te“. «Mia madre è stata una donna molto forte, lei lavorava in azienda, papà ha fatto la guerra in Russia, per questo sono stata in campagna con i nonni». A proposito dei suoi genitori ha aggiunto: «Non sono stati mai invadenti, erano persone molto semplici. Questo non si dimentica, ti resta. E io credo di averlo trasmesso a mio figlio». Ma non poteva non parlare della danza, il suo grande amore: «Ogni balletto ha un mondo. Io ho avuto la fortuna di avere coreografi che hanno creato tanto per me, ma io sono stata sempre attenta allo stile». E poi ha spiegato il suo rapporto con il successo: «Io sono molto grata per l’affetto della gente, mi gratificano per quello che ho fatto nella vita. Ho cominciato alla Scala ed è stata una fortuna, la porto ancora nel cuore. I percorsi sono stati tanti, ma non ho mai perso la mia dimensione. Non ho mai pensato di essere una diva». (agg. di Silvana Palazzo)

CARLA FRACCI A IO E TE: L’EMOZIONE DI DIACO

Carla Fracci ospite di “Io e te” nella puntata di oggi. «Può essere apostrofata come “diva”. Siamo orgogliosi di avere ospite l’immensa Carla Fracci», così Diaco l’ha presentata in apertura. Proprio pochi giorni fa ha festeggiato il suo 83esimo compleanno. La famosa ballerina è nata infatti il 20 agosto 1936. Più che diva, andrebbe però definita “divina”. Così viene soprannominata, essendo considerata una delle più grandi ballerine del Novecento. Proprio la sua carriera è stata ripercorsa a “Io e te” anche attraverso immagini e video. Cominciò a studiare danza al Teatro alla Scala a soli 10 anni, poi ha lavorato con alcune delle più prestigiose compagnie straniere, come quelle di Londra, Stoccarda e New York. Nei giorni scorsi c’è stato anche l’omaggio di Barbara d’Urso attraverso Mediaset: «Noi la festeggiamo con la sua simpatica partecipazione nella prima puntata di Live – Non è la d’Urso, quando tutti gli ospiti e il pubblico in studio la salutarono con un lungo applauso». Clicca qui per il video-tributo.

CARLA FRACCI A IO E TE: “NELLA VITA SERVE RISPETTO”

«Alcuni incontri fanno la differenza, per me oggi è un privilegio immenso poter intervistare una ballerina che non ha pari, una etoile dal cuore grande. Ha fatto un percorso incredibile, oggi abbiamo una diva». Così il conduttore di “Io e te“, Pierluigi Diaco, ha accolto in studio la straordinaria Carla Fracci. «Quante cose che avete scovato… Mi ha divertito vedere le Kessler, Heather…», la reazione al video di presentazione. «Nella vita bisogna avere grande rispetto. Questa è la cosa fondamentale. Sono una donna normale che ha avuta la fortuna di incontrare una signora che ha visto in me molta grazie e musicalità», ha raccontato a proposito dei suoi inizi e delle sue umili origini. «Il talento è dentro di te, ma ho avuto molte persone che mi hanno aiutata. Tutte le persone che ho incontrato mi hanno insegnato qualcosa, a partire dallo stile. Nel ballo non sei mai la stessa persona, interpreti un ruolo nel quale devi calarti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA