Carlotta Maggiorana, Miss Italia 2018/ “Sono diventata imprenditrice di me stessa”

- Rossella Pastore

Carlotta Maggiorana è la Miss Italia attualmente in carica. Eletta nel 2018, stasera ha lasciato la sua corona a Jesolo.

Carlotta Maggiorana
Carlotta Maggiorana, Miss Italia 2018

Carlotta Maggiorana torna a Miss Italia. Lo fa per posare la corona, quella di Miss Italia 2018, ma non la fascia, che resterà sua per tutta la vita. Carlotta fa il suo ingresso in studio danzando, accompagnata da un piccolo corpo di ballo. Bello il suo abito svolazzante, che unito alla corona la rende elegante e “bella”, per l’appunto. “E’ un piacere immenso essere qui con tutti voi”, dice, incalzata da Alessandro Greco. “Sono più emozionata dell’anno scorso. La vittoria mi ha reso più imprenditrice di me stessa. Mi ha aiutata proprio il calore della gente, l’emozione con cui mi ha accolta nelle loro città e nei loro borghi”. Carlotta va a sedersi sul trono a lei riservato, quello a bordo palco. Senza che Greco le dica niente, lei non trattiene la corona, anzi la appoggia subito sul panneggio blu alla sua destra. “La fascia ti apparterrà per sempre”, sottolinea ancora il conduttore. (agg. di Rossella Pastore)

Chi è Carlotta Maggiorana

Era dal 1981 che le Marche non vantavano una propria Miss Italia. Quello fu l’anno di Patrizia Nanetti, che conquistò prima la coroncina regionale e poi la corona nazionale proprio come Carlotta Maggiorana 37 anni dopo. Carlotta non è più Miss Marche: ha già “abdicato” ad agosto, quando Giulia Ciarlantini ha preso formalmente il suo posto. Stasera a Jesolo cederà anche il titolo più importante, ma al Resto del Carlino dice di non provare particolare dispiacere. Anzi: “Il riconoscimento mi rimane in ogni caso”. Quest’annoè stato fitto di impegni di vario tipo, stancante perché sempre in giro e poi hai la responsabilità di rappresentare l’Italia nel mondo. Mi è piaciuto poi ritrovare Gerry Scotti negli spot delle patatine Pata”. Momenti difficili ne ha vissuti: “Non ce n’è stato uno in particolare, comunque non è facile spostarsi da nord a sud ogni giorno o essere sempre pronta per uno shooting o una intervista”.

La nuova vita di Carlotta Maggiorana

Nell’intervista in questione, Carlotta Maggiorana parla a lungo di come ha vissuto questo periodo. Non è stato facile cambiare completamente ritmi, per riuscire a star dietro a fotografi e giornalisti. La vita familiare e personale ne ha risentito, ma non ha lasciato particolari strascichi negativi. Per Carlotta, gli affetti sono la cosa più importante. Mai e per nessun motivo li avrebbe trascurati, almeno non di proposito. “Se abbiamo superato questo periodo, saremo legati per l’eternità… La famiglia è la cosa più importante e me la tengo stretta”, ha dichiarato. La sua situazione economica non è cambiata moltissimo. Certo, in tasca ha qualche contratto in più, e i contratti vogliono dire possibilità di guadagno. Niente di eclatante, però.

Carlotta Maggiorana, fiera rappresentante delle Marche

Prima ancora di essere Miss Italia, Carlotta Maggiorana è stata una fiera Miss Marche. Anche per questo il primo pensiero dopo la vittoria andò ai terremotati della sua zona. Ma a un anno di distanza non è cambiato quasi nulla: “Purtroppo lo so bene, ma io che posso fare? Su questo fronte mi sento impotente. Spero che le istituzioni si diano davvero una mossa”. Passando ad argomenti più frivoli, dice la sua anche sulle bellezze del territorio: “Ce ne sono di molto carine e hanno anche un buon portamento. Una in particolare ha colpito sia me che mia madre, ma il nome adesso non posso farlo”. La Maggiorana ha contribuito a invertire una tendenza, per quanto riguarda i concorsi di questo tipo. Lei è stata una delle miss dei record, perché ha partecipato e vinto a 26 anni suonati. Il che, a suo dire, non sarebbe una cosa strana: “Il concorso è per ragazze dai 18 ai 30 anni, pertanto spero che le over 25 partecipino sempre di più”. Adesso che il suo sogno è finito, Carlotta pensa a lavorare: “Entro settembre farò dei colloqui, bolle qualcosa in pentola per tv e cinema. Vediamo…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA