Cecilia Capriotti/ “In crisi con Gianluca per un truffatore. Mi chiamava 20 volte…”

- Stella Dibenedetto

Cecilia Capriotti, ai microfoni di Spy, racconta la tragedia vissuta a casa di un truffatore che ha quasi messo in crisi il rapporto con il compagno Gianluca Mobilia.

cecilia capriotti 2018.jpeg
Cecilia Capriotti

Cecilia Capriotti, dopo essersi concessa il secondo weekend da sola con il compagno Gianluca Mobilia da quando è nata la figia Maria, in un’intervista rilasciata ai microfoni del settimanale Spy, racconta i dettagli della truffa subita che ha rischiato di mettere in crisi anche la sua storia d’amore. Mamma attenta e premurosa che, per godersi ogni istante della vita della figlia non ha mai avuto una tata, è caduta nella trappoa di un uomo che ha puntato tutto sulla sua sensibilità. “Tutto è iniziato quando quest’uomo mi ha contattato attraverso le mail di lavoro. Sosteneva di essere il proprietario di un hotel di lusso, ma aveva il conto bancario bloccato e aveva bisogno di soldi per sua figlia” – racconta Cecilia Capriotti il cui intuito le diceva di non fidarsi – “dentro di me sapevo che mi stava imbrogliando, ma le foto che mi mandava con questa bimba avevano toccato la mia sensibilità. Pensavo: non mi ridarà i sodi, ma li userà per crescere la piccola”.

CECILIA CAPRIOTTI: “HO PERSO 10MILA EURO”

Pur rendendosi conto di essere caduta in una trappola, prima di reagire, Cecilia Capriotti ha dato al proprio truffatore 10mila euro. Una cifra importante che ha sborsato senza mai parlarne con il compagno Gianluca che ha rischiato di perdere per le continue telefonate che riceveva da quest’uomo. “Diecimila euro. Non so come sia potuto accadere, ma da uno scambio di mail gentile e discreto, mi sono ritrovata a passare ore con quest’uomo al telefono, a rispondere anche a venti o trenta chiamate al giorno nascondendomi in bagno per non far credere a Gianluca che avessi un amante”, racconta ancora la Capriotti. Fortunatamente, l’incubo della showgirl oggi è finito. Le indagini hanno fatto luce sulla vicenda ed è stato scoperto che l’uomo in questione non ha figli e che “è un truffatore seriale, malato di gioco”, conclude.



© RIPRODUZIONE RISERVATA