Champions League, accordo Sky Mediaset/ 16 partite in chiaro: Rai tagliata fuori

- Silvana Palazzo

Champions League, accordo tra Sky e Mediaset per la trasmissione delle partite della prossima edizione: 16 gare in chiaro, Rai a secco

champions league uefa
Pronostici Champions League (Foto da Uefa)

La Champions League cambia “casa” in Italia, per quanto riguarda le partite in chiaro. Nella stagione scorsa è stata la Rai a trasmetterle, ora la massima competizione continentale per club torna visibile sui canali Mediaset. A lanciare l’indiscrezione è la Repubblica, secondo cui manca solo il via libera della Uefa. Ma si tratterebbe di una pura formalità, quindi sarebbe tutto fatto per formalizzare l’accordo di sublicenza tra Sky e Mediaset. In questo modo la tv satellitare cede al Biscione i diritti di trasmissione in chiaro di 16 partite della prossima Champions League, tra cui la gara di Supercoppa Europea. Ma Sky manterrà i diritti per le dirette in esclusiva, sul satellite, di tutte le partite, comprese quelle cedute a Mediaset. E questo vuol dire che la Rai resta a mani vuote. Il ricorso della rete di viale Mazzini per trasmettere in chiaro le prossime due edizioni della Champions League non è andato a buon fine.

CHAMPIONS LEAGUE, ACCORDO SKY MEDIASET: RAI A SECCO

Ma le indiscrezioni sull’accordo Sky-Mediaset per la trasmissione della Champions League non finiscono qui. Secondo quanto riportato da la Repubblica, si parla anche della possibilità anche di un’altra partita a settimana, magari in orari diversi, ma questo riguarderebbe solo la fase a gironi. L’annuncio comunque dovrebbe arrivare la prossima settimana. A fine 2017 Sky aveva ceduto per un anno alla Rai i diritti in chiaro, condividendo 14 partite di Champions, tra cui la finale e la Supercoppa Europea, oltre al GP di Formula 1 di Monza. Nel contratto era stata inserita un’opzione per rinnovare l’accordo nei due anni successivi, se Sky si fosse aggiudicata i diritti della Serie A 2018/21 in misura inferiore rispetto all’accordo precedente. La Rai ha presentato un ricorso per far rispettare l’opzione, ma il giudice l’ha respinto con un’ordinanza. E dunque via libera a Mediaset, che dovrebbe trasmettere una particola il mercoledì sera. Ci sono ultimi dettagli da limare tra le due televisioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA