Chelsea, governo inglese autorizza la vendita/ Todd Boehly sempre più vicino ai Blues

- Samir Bertolotto

Chelsea, arriva il primo via libera dal governo inglese e dalla Premier League: il club potrà essere ceduto alla cordata Todd Boehly/Clearlake Capital, già attiva nel mondo dello sport.

chelsea supercoppa lapresse 2021 640x300
Chelsea Villarreal - Blues vincono la Supercoppa UEFA (LaPresse

Chelsea, ecco il via libera del governo per la cessione del club

La Premier League ha finalmente dato il primo via libera per la cessione definitiva del Chelsea da parte di Roman Abramovich: per procedere con l’operazione serviva una licenza speciale in arrivo dal governo inglese. Gli acquirenti sono la cordata Todd Boehly/Clearlake Capital, gruppo di imprenditori che possiede anche una quota dei Los Angeles Dodgers, franchigia della Major League Baseball in USA. Insieme a Boehly, ci sono anche Hansjorg Wyss e Jonathan Goldstein. Tra gli “sconfitti” figurano il nuovo proprietario dell’Atalanta, ovvero il fondo Bain Capital, il pilota di Formula 1 Lewis Hamilton ed infine il colosso Ineos.

CHELSEA, GOVERNO UK AUTORIZZA VENDITA: ACCORDO DA 4.25 MILIARDI DI STERLINE

L’accordo è stato trovato intorno ai 4,25 miliardi di sterline, ovvero circa 5 miliardi di euro, ma ci saranno due condizioni chiave da rispettare nella trattativa: Roman Abramovich, il proprietario uscente, non dovrà trarre alcun profitto dalla vendita del club inglese, ed i soldi incassati dovranno essere impiegati per scopi umanitari a favore dell’Ucraina. Un altro elemento fondamentale sarà proteggere il valore culturale del club e dei tifosi. Abramovich aveva visto i suoi conti congelarsi a causa dei legami stretti con Vladimir Putin, e la situazione dei Blues sembrava essere diventata veramente critica. La nuova cordata permetterà al club londinese di rimanere competitivo.







© RIPRODUZIONE RISERVATA