Chi è Marco Ranzani?/ Albertino DJ: “sono partito con il «vaaa bene» perché…”

- Emanuele Ambrosio

Chi è Marco Ranzani, il personaggio di Albertino? A rivelare come è nato ci ha pensato proprio il disc-jockey e conduttore tra i protagonisti di Zelig

Il dj Albertino
Il dj Albertino (Instagram, 2019)

Chi è Marco Ranzani, il personaggio di Albertino? A rivelare come è nato ci ha pensato proprio il disc-jockey e conduttore tornato in tv proprio con questo mitico personaggio tra i protagonisti della nuova edizione di Zelig. Un personaggio a cui è molto legato visto che è diventato un vero e proprio cult per tantissime persone. Proprio Albertino, intervistato da La provincia pavese, ha raccontato: ” sono partito con il «vaaa bene» perché c’è un mio amico, Marco di Cantù, che ha qualche tic di Ranzani. «Vaaa bene» era il suo intercalare (adesso infatti non lo fa più altrimenti gli dicono che imita Ranzani!), attorno a questo abbiamo costruito il personaggio. Le gag sono esasperate, ma molto spesso ci sono riferimenti a persone vere”.

Il personaggio di Marco Ranzoni è diventato un grande successo conquistando critica e pubblico. Basti pensare che Albertino ha fatto perfino un libro e un cd grazie a questo personaggio. Parlando del libro ha dichiarato: “è il racconto di un personaggio e del suo mondo. Non è un romanzo, non è una storia, ma tanti piccoli capitoli del fantastico mondo di Ranzani. Lui che racconta i posti che frequenta, la gente che sale sulla sua macchina. C’è anche un test che rifà il verso al programma di Scotti, ‘Chi vuol essere milionario’, ovvero ‘Chi vuol essere Marco Ranzani’».

Albertino: ecco come è nata l’idea di portare Marco Ranzani a Zelig

Ma come è nata l’idea ad Albertino di portare il personaggio di Marco Ranzani a Zelig? A rivelarlo ci ha pensato proprio il conduttore radiofonico in una intervista pubblicata su “La provincia Pavese”: “a Zelig Gino & Michele hanno capito che la telefonata fuori campo funzionava. Un giorno chiacchieravo con Nicola Savino, che non voleva più fare Galeazzi e io facevo Ranzani in radio già da un po’ (due anni e mezzo almeno). Cosi ho mandato una registrazione a Gino & Michele, mi hanno richiamato ridendo come due bambini. E già questo è stato gratificante per me. Dopo l’inizio con «Zelig off» abbiamo portato Ranzani a «Zelig Circus», dove sono stato presente per tutte le puntate. È stata un’esperienza bella e strana, perché si tratta di una telefonata, non di una comicità che fa ricorso anche alla fisicità, come accade di solito”.

Un personaggio amatissimo che dalla tv è approdato nelle librerie con un libro e un cd. ” Nel cd i sono 14 tracce, 70 minuti scelti tra le migliori gag prese dal programma radiofonico «Ciao belli», vere registrazioni di repertorio. «Ciao belli» è un programma dove sperimentiamo parecchio. In radio, a differenza della tv, le battute non si ripetono” ha raccontato il suo ideatore!

© RIPRODUZIONE RISERVATA