Chi era Raimondo Vianello e com’è morto/ L’indimenticabile “Casa Vianello” e la collaborazione con Totò

- Valerio Beck

Raimondo Vianello, con la complicità di sua moglie Sandra Mondaini, è riuscito a portare per anni il sorriso nelle case degli italiani: dagli esordi con Totò al successo in TV.

sandra mondaini raimondo vianello wikipedia 640x300 Sandra Mondaini e Raimondo Vianello (Wikipedia)

Raimondo Vianello, una carriera condivisa tra grande e piccolo schermo

Gli anni ’50 sono stati forse il periodo storico più importante per la televisione italiana: decennio dal quale sono partiti i più grandi autori e volti della televisione italiana che ancora oggi sembrano inarrivabili. Fra tutti, si è distinto il grande Raimondo Vianello: scomparso nel 2008 lasciando sola sua moglie, Sandra Mondaini, che si lascerà andare al dolore pochi mesi dopo. L’attore, conduttore e giornalista era ricoverato da diverso tempo presso l’ospedale San Raffaele di Milano e morì dopo 11 giorni di blocco renale.

Raimondo Vianello è stato un personaggio iconico per la televisione italiana per diversi motivi: su tutti, il suo essere istrionico e perfetto in qualsiasi veste ricoperta. Dalla conduzione di programmi di approfondimento sportivo, passando per varietà e il cinema. La comicità di uomo che con semplicità e amore è entrato nelle case degli Italiani anche grazie a Sandra Mondaini, sua storica moglie nonché compagna anche in ambito professionale. Raimondo Vianello ha iniziato la sua carriera proprio sul grande schermo, in particolare al fianco del grande Totò; dal debutto con I due orfanelli, fino a Totò sceicco e passando per Totò Diabolicus.

Raimondo Vianello e Sandra Mondaini: coppia storia della televisione italiana

Dopo i primi passi al cinema, Raimondo Vianello ha fatto breccia nel cuore degli italiani soprattutto per la sua risonanza sul piccolo schermo. Inizia con Ugo Tognazzi per “Un, due, tre”, dando vita ad un sodalizio professionale che durerà per anni. Seguiranno poi le collaborazioni con il duo comico Franco & Ciccio oltre al particolare ruolo di “valletto” al fianco di un’altra icona della televisione italiana: Corrado. Tra Rai e Mediaset, Raimondo Vianello collezionerà un successo dopo l’altro, ma il suo nome sarà da sempre ricordato per l’indimenticabile duo con Sandra Mondaini, compagna nella vita e nella professione.

Per decenni Raimondo Vianello e Sandra Mondaini hanno deliziato il pubblico televisivo con una sitcom incentrata sulla loro quotidianità. I battibecchi, le carinerie, le diverse attitudini di entrambi erano motivo di spensieratezza per il pubblico; manifesto di un amore che sembrava esemplare e di una diversità di caratteri palese tanto quanto il legame che li ha caratterizzati per tutta la loro vita. Casa Vianello è andato in onda dal 1988 al 2007, con alcune brevi interruzioni; il sipario sulla vita di coppia è calato pochi anni dopo, esattamente nel 2010. Raimondo Vianello ha lasciato la sua Sandra dopo diverse settimane di ricovero prima anche lei, stremata dalla vecchiaia e dal dolore, decidesse di seguirlo.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Programmi tv

Ultime notizie