Chiara Moscardelli/ “Non sono Bridget Jones, a lei è andata bene” (Vieni da me)

- Carmine Massimo Balsamo

Chiara Moscardelli oggi ospite a Vieni da me, la scrittrice ha presentato il suo ultimo libro: “Volevo essere una vedova”, ecco le sue parole.

Chiara Moscardelli
Chiara Moscardelli a Vieni da me

Chiara Moscardelli oggi ospite a Vieni da me: la nota scrittrice si è raccontata a tutto tondo tra carriera e vita privata nel salotto di Caterina Balivo. “Volevo essere una vedova” è il titolo del suo ultimo libro: «La ragazzina, poi l’adolescente, poi la donna, poi l’anziana che sognava di incontrare il principe azzurro, non l’ha incontrata. Sono arrivata alla soglia dei 50 anni e non me ne sarei accorta se non me l’avessero fatto notare gli altri». La Moscardelli ha poi aggiunto: «Tutti mi hanno costantemente chiesto perché fossi ancora single e senza figli. Gli uomini 50enne single sono dei fighi, la donna a 50 anni non se l’è presa nessuno ed è ancora una zitella».

CHIARA MOSCARDELLI A VIENI DA ME

Chiara Moscardelli ha poi raccontato: «All’ortopedico gli ho detto che ero vedova, lui m’ha risposto: “Ma come, così giovane?”. A quel punto mi sono ringalluzzita e il medico mi ha chiesto come era morto. Mio marito, che a quel punto era un gran figo, o era caduto da cavallo o strambando in barca a vela. A quel punto la mia vita è cambiata da così a così: da quando dico che sono vedova, sono giovanissima e soprattutto papabile. Non è che sono zitella, qualcuno mi ha raccattato ma è morto». Poi una battuta: «Non sono Bridget Jones, a quella è andata bene anche con la mutanda ascellare: io tra frustini e perizomi… Mi sono attrezzata ma non me li vede nessuno (ride, ndr)». Infine, ha evidenziato: «Ogni volta che ho incontrato un possibile uomo della mia vita, quello è scomparso. Oggi va di moda il ghosting, ma io l’ho già provato a 12 anni».



© RIPRODUZIONE RISERVATA