LE IENE/ Tornano Ilary Blasi, Luca e Paolo. Anticipazioni della puntata in onda, 24 febbraio 2011, alle 00.20 Italia 1

- La Redazione

Le Iene Ilary Blasi, Luca e Paolo presentano Anticipazioni della puntata in onda, 24 febbraio 2011, alle 00.20, su Italia 1

ieneshow_R400

Le Iene con Ilary Blasi, Luca e Paolo. Anticipazioni della puntata in onda, 24 febbraio 2011, alle 00.20, su Italia 1 – Oggi, giovedì 24 febbraio 2011, alle 00,20 su Italia 1 va in onda il nuovo appuntamento in seconda serata con Le Iene, condotto dallo studio 4 di Cologno Monzese, da Luca e Paolo e Ilary Blasi. Lesplosione di violenza e le insurrezioni popolari nei vicini stati africani e mediorientali, in particolare quello libico, ha riportato alla ribalta un problema mai risolto del tutto: quello degli sbarchi clandestini in Italia, specialmente a Lampedusa.

Per comprendere fino in fondo come funzionano questi viaggi della speranza, Luigi Pelazza, al calar della sere, a bordo di unimbarcazione, è partito proprio da Lampedusa, con il fine di intercettare una di queste carrette del mare, riuscendo ad incrociarne una. Luigi Pelazza dopo aver osservato una pattuglia della guardia costiera avvicinarsi alla barca, è riuscito a salire a bordo e ha raccolto la testimonianza di questi migranti, che sono stati trasportati sulla motovedetta, prima che un incendio facesse affondare la loro imbarcazione. Andrea Agresti invece fa luce su una pratica pericolosissima che online sta creando un vero e proprio commercio parallelo, quello della vendita da parte di alcuni siti internet di prodotti farmaceutici, che dovrebbero essere ceduti soltanto dietro prescrizione medica.

Agresti per verificare che tutto questo sia vero, ordina ad un prezzo nettamente inferiore rispetto a quello praticato in Italia, da uno di questi siti e senza alcuna ricetta medica, tre medicinali molto conosciuti contro l’impotenza, tra cui la nota pillola blu. Una volta che il pacco è arrivato Agresti nota che il prodotto all’interno non abbia confezione o numeri di riconoscimento e che anche se è simile, non è identico a quello, protetto da brevetto, della multinazionale farmaceutica che lo mette in commercio. Poi un test di laboratorio dimostrerà che il principio attivo è identico è identico sia nelle pillole di marca sia in quelle acquistate online, nonostante quelle comprate sul sito siano contraffatte. Di conseguenza chi le acquista non può avere la certezza assoluta di avere un farmaco sicuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori