CENTOVETRINE/ Anticipazioni: perchè Carol aiuta la sua ex-amica Laura? Una ‘tregua’ tra Fiamma e Jacopo

- La Redazione

Nella prossima puntata di Centovetrine: Jacopo e Fiamma trovano un modo per convivere: lei potrà tornare a suonare il pianoforte a patto che non suoni il pezzo che lui detesta

centovetrine_jacopoR439
Jacopo (Alex Belli)
Pubblicità

A Centovetrine Carol ha deciso di aiutare Laura che si trova in prigione: quale saranno i veri motivi che la spingono ad aiutare l’ex amica? Prima di scoprire le anticipazioni della prossima puntata rivediamo quanto successo oggi. Carol (Marianna De Micheli) si trova tranquillamente nel suo ufficio, quando improvvisamente sopraggiunge Cecilia (Linda Collini): le due iniziano a dialogare sul comportamento di Ivan (Pietro Genuardi), con la seconda che cerca di spiegare alla prima che l’uomo è ossessionato dalla morte di Oriana (Selvaggia Quattrini), cercando di giustificare il comportamento aggressivo che lo stesso Ivan ha avuto nei suoi confronti, quando l’accusò di esser la responsabile dell’omicidio della donna. Carol ribatte spiegando che anche lei provò gli stessi sentimenti quando Adriano (Luca Capuano) morì, precisando comunque che un comportamento del genere, se dovesse succedere di nuovo, non passerà inosservato, e che prenderà provvedimenti legali nei confronti di Ivan, lasciando di sasso Cecilia. Da tutt’altra parte Sebastian (Michele D’Anca) si trova a complimentarsi coi suoi due figli, Viola (Barbara Clara) e Jacopo (Alex Belli), per l’ottima riuscita di un affare con un grosso cliente.In carcere nel frattempo, Laura (Elisabetta Corain) parla con la sua compagna di cella, e cerca di consolarla dopo l’aggressione subita per mano di Santina: la donna poi si scusa per averle fatto del male in passato, ma cerca di non pensare al fatto di ribellarsi ai voleri di Santina, spostando poi l’argomento su sua figlia, sostenendo in lacrime che la odia, e che non sa come comportarsi per poter recuperare il rapporto ormai perduto con lei. Tornato a casa sua, Ivan viene raggiunto da Damiano (Jgor Barbazza), e i due iniziano a parlare, con l’ex poliziotto che gli chiede come si sente: quest’ultimo spiega che non riesce più a dormire dopo la morte di Oriana, e che se prova a farlo, gli incubi si presentano in maniera inevitabile, e per questo motivo ha deciso di rinunciare momentaneamente a dormire per molto tempo di seguito. La conversazione poi si sposta su Oriana: Ivan, irritandosi, sostiene che secondo lui Carol, o il padre, hanno a che fare con l’omicidio, spiegando all’ex poliziotto che la sua tesi è perfetta, in quanto dopo il ritorno di Carol a Torino, Oriana è stata uccisa, e che è inutile che tutti sostengono che si sia trattato di un semplice incidente. Damiano cerca di far ragionare Ivan, ma è tutto inutile: l’uomo si innervosisce ulteriormente, e sostiene a gran voce che Laura per lui è assolutamente innocente, e che le mancano solo le prove per dimostrarlo, chiedendogli aiuto, con Damiano che pare sia molto contrario a delle investigazioni private. 

Pubblicità

Nella sua barca, accompagnato da Gregorio, Jacopo non trova la ragazza che è riuscito a salvare la notte precedente, dopo che questa si era tuffata nel mare gelido: dopo una breve ricerca, Gregorio riesce a scoprire tutte le informazioni che riguardano la misteriosa ragazza, e spiega a Jacopo che la ragazza è stata ricoverata nella sua clinica per circa tre settimane, e che soffre di un particolare disturbo che non le permette di avere i sentimenti stabili, e che per questo soffre di continui e repentini cambi d’umore. Gregorio spiega che proprio per questo motivo pare che la ragazza si sia tuffata in mare, perché spaventata da Jacopo che la seguiva per parlarle: i due poi si tranquillizzano nel sapere che finalmente, la ragazza ha un nome e un’identità.

Carol si presenta in carcere per fare visita a Laura: dopo un’espressione stupita, Carol spiega che si sente in colpa per come Laura sia stata trattata nel giorno delle sue nozze, e le spiega che deve fare attenzione alle persone che stanno in carcere, in quanto lei sa come funziona la prigione, essendoci stata diverso tempo fa. Carol poi le chiede se qualcuna la infastidisce, e che potrebbe aiutarla, con la detenuta che le spiega che in effetti qualcuna in carcere che la molesta c’è, ed il suo nome è Santina.

Pubblicità

Al bar, Brando (Aron Marzetti) e Viola discutono sul fatto che Sveva faccia parte dei soci del bar, e dopo essersi chiariti, Brando decide di andare a rifornire il vine bar: sopraggiunge poi Sebastian, che chiede alla figlia perché è così pensierosa. La ragazza gli racconta di Sveva (Elena Cucci), ma proprio mentre tutte le spiegazioni stanno per essergli date nel dettaglio, Sebastian riceve una misteriosa telefonata, dove risponde che si presenterà da solo: Viola gli chiede spiegazioni, e il padre le spiega che deve incontrare colui che ha incastrato Laura, aggiungendo che pagherà milioni pur di far dire la verità all’uomo. In carcere nel frattempo, Carol riesce a farsi raccontare tutto da Laura riguardo a Santina, con quest’ultima che dice di esse stupita del fatto che ad aiutarla sia proprio lei, un tempo sua nemica, e non Sebastian, per poi ringraziarla e chiederle un grande favore.

Trama puntata 24 ottobre 2013 – Sebastian tenta di indurre il falso testimone che accusa Laura a dire la verità, ma Leo riuscirà a sventare questo tentativo. Jacopo e Fiamma trovano un modo per convivere: lei potrà tornare a suonare il pianoforte a patto che non suoni il pezzo che lui detesta. Sveva ha un’ottima idea per un’iniziativa di beneficenza promossa da Serralunga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori