BALLANDO CON LE STELLE 9/ Chi è Elisa Di Francisca, campionessa di scherma con un passato nella danza

- La Redazione

Elisa Di Francisca, campionessa italiana di fioretto, è una dei concorrenti della nuova edizione di Ballando con le stelle, al via da sabato 5 settembre su Rai Uno

DiFrancisca
Elisa Di Francisca

Tra i concorrenti della nuova edizione di Ballando con le Stelle, lo show di Rai Uno, c’è anche Elisa Di Francisca, grande realtà della scherma tricolore. Nata nel dicembre del 1982 a Jesi (AN) è attualmente campionessa olimpica ed europea nella specialità del fioretto femminile. La nascita nella stessa città che ha dato i natali alle colleghe Valentina Vezzali e Giovanna Trillini può essere considerata un vero e proprio segno del destino. Dopo essersi cimentata nella danza, infatti, la Di Francisca ha poi deciso di seguire le orme della sorella Martina e di salire in pedana, dimostrando subito le sue attitudini. Già nel 1995, è riuscita a diventare campionessa ragazzi, per poi conquistare la medaglia d’argento nell’anno successivo nella categoria riservata agli allievi. Nel 2000 è arrivata seconda nel campionato riservato ai giovani, per poi conquistare la terza piazza in quello assoluto.

Il cammino intrapreso ha poi avuto un passaggio decisivo nel 2004, quando la ragazza di Jesi è passata in Nazionale e ha esordito in campo internazionale partecipando alla vittoria della nostra squadra di fioretto ai Mondiali disputati a New York. Inoltre ha partecipato agli europei di Copenhagen, riuscendo a piazzarsi con un ottimo quinto posto che ne ha segnalato senza ombra di dubbio la continua crescita tecnica, vincendo anche la medaglia di bronzo a squadre. La prima delusione della sua carriera è arrivata nel 2008, quando ha fallito la qualificazione alle Olimpiadi di Pechino, dopo una serie di ottimi risultati. Una delusione che è però stata lenita l’anno successivo, con la vittoria dell’oro a squadre sia ai mondiali che agli europei, in un team comprendente anche Valentina Vezzali, Arianna D’Errigo e Ilaria Salvatori. Nel 2010 la Di Francisca ha trionfato nel mondiale a Parigi, al termine di una annata che la ha vista su altissimi livelli di rendimento in tutte le competizioni alle quali ha partecipato. La conferma del suo stato di grazia è arrivata nel 2011, quando la schermitrice azzurra ha conquistato la prima posizione agli europei disputati a Sheffield e la sua prima Coppa del Mondo a livello individuale.

Il 2012 è quindi stato l’anno che l’ha ripagata della delusione di quattro anni prima. La Di Francisca, infatti, ha partecipato alle Olimpiadi disputate a Londra vincendo la medaglia d’oro nella gara di fioretto che l’ha vista contrapposta all’amica Arianna D’Errigo. Proprio con la D’Arrigo, con la Vezzali e la Salvatori, è inoltre riuscita anche a bissare nella prova a squadre, confermando la supremazia del nostro Paese in questa specialità.

Infine, il 2013, nel quale ha confermato la sua classe agli europei di Zagabria, superando la russa Yakovleva, per poi dedicare la medaglia alla sfortunata Alessia Polita, la campionessa di motociclismo sua conterranea rimasta paralizzata in seguito a un gravissimo incidente. Una vittoria cui ha fatto seguito la medaglia id bronzo nella gara individuale dei mondiali di Budapest e il consueto oro nella gara a squadre.

Oltre alla attività sportiva, la Di Francisca ha curato molto la sua immagine pubblica, partecipando alla giuria di Miss Italia nel settembre 2012. Nell’ottobre è invece stata protagonista di un viaggio in Kenya, nell’ambito di una spedizione umanitaria organizzata da Intervita Onlus, documentata sul suo blog “La mia Africa”. A questi eventi vanno aggiunte le partecipazioni televisive di cui è stata protagonista. Tra le quali vanno ricordate quella alla prima puntata di “Riusciranno i nostri eroi”, nel gennaio di quest’anno, e quella al “Festival di Sanremo”, insieme alle compagne di squadra della rappresentativa di fioretto. Ora arriva questa partecipazione all’edizione di Ballando con le stelle, che darà modo al pubblico di scoprire le sue doti di ballerina. Considerati i suoi trascorsi di danzatrice, non ci sarebbe da stupirsi per una ottima riuscita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori