ROSSELLA 2/ Anticipazioni: ci sarà una terza serie? Riassunto ultima puntata con video

- La Redazione

Dopo l’ultima puntata di Rossella 2, Il coraggio di una donna, di cui vi offriamo il riassunto e il video, più che le anticipazioni, i fan vorrebbero sapere se ci sarà una terza serie

rossella-gabriella-pession
Gabriella Pession è Rossella

Il gran finale della ficition Il coraggio di una donna – Rossella capitolo secondo è andato in onda ieri sera su Rai Uno. Per il personaggio di Gabriella Pession una storia possibile con Lorenzo. Possibile perché i due comunque si sono dovuti separare, pur essendosi di fatto dichiarati amore. Gli spazi per una terza serie potrebbero quindi esserci, ma ancora non ci sono notizie in merito. Per chi si fosse perso l’ultima puntata di Rossella 2, cliccando qui è possibile avviare il video.

Ormai le anticipazioni sulla serie Il coraggio di una donna – Rossella capitolo secondo sono terminate. Resta la domanda sulla possibilità di una terza serie. Il finale, in teoria, lascia spazio a un prosieguo. Per rendersene meglio conto basta dare uno sguardo al riassunto dellultima puntata. Rossella (Gabriella Pession) non riesce a sopportare la perdita di Riccardo (Danilo Brugia) e per questo resta di fianco al suo cadavere per lintera notte. Nel frattempo i suoi due figli riescono a scappare allalba da casa di Giuliano (Paolo Mazzarelli). Il loro piano è quello di raggiungere Rossella al porto, così da potersi imbarcare insieme a lei per lAmerica. Natuzza (Serena Rossi) ed Elvira (Anna Melato) si rendono conto della fuga dei bambini e corrono a cercarli a casa di Rossella, trovandola però in uno stato pietoso, scoprendo quanto accaduto. Nonostante la sua condizione, Rossella decide di andare a cercare i suoi figli al porto, dove però non riesce a trovarli. Una volta tornata sotto casa incontra Lorenzo (Simone Montedoro), preoccupato del fatto di non averla vista allimbarco. Intanto i piccoli hanno incontrato Vanni (Ugo Dighero), che li indirizza verso il porto. 

La famiglia dunque può riconciliarsi, anche se Rossella deve dare la notizia della morte di Riccardo ai bambini. Ad accompagnare Rossella in ospedale è Paolina (Teresa Saponangelo), che la sottopone alle cure del professore, decisamente stupito delle sue condizioni. proprio lui a realizzare un certificato che attesta lavvenuta violenza. Un documento che servirà in tribunale contro Giuliano. La vergogna per la violenza subita fa titubare Rossella sulla denuncia contro il suo ex marito. Le sue amiche e lavvocato però riescono a convincerla, soprattutto perché questa è lunica arma concreta contro Sallustio, che intanto ha inventato una storia coerente insieme con Ruggero (Gabriele Bocciarelli). Il poliziotto ha confermato, sotto minaccia, che Riccardo aveva aggredito Sallustio e per questo lui aveva dovuto sparare per salvargli la vita. 

La denuncia della donna genera uno scalpore incredibile, soprattutto perché in tribunale Rossella racconta nei dettagli la violenza subita dalluomo. Più passa il tempo e più la posizione di Giuliano si aggrava, soprattutto grazie alla testimonianza di Natuzza, sua nipote, la quale dice daver sentito parte del piano di Sallustio, che intendeva uccidere il conte Valeri.  Prosegue intanto il lavoro nellombra di Lorenzo, che tenta in tutti i modi di proteggere Rossella, al punto da arrivare ad appostarsi sotto casa sua sia giorno che notte. Giuliano invece sente sempre più vicina la sua fine e così decide di eliminare il principale problema, sua moglie. Egli minaccia ancora una volta Ruggero, dicendogli di costringere a far scendere Rossella dallospedale, così che lui possa rapirla e ucciderla in spiaggia, simulando un suicidio come quello di sua madre. 

La donna, su consiglio del suo avvocato, accetta di andare a parlare con Ruggero. Lei tenta di convincerlo a raccontare la verità dei fatti, ma egli ha fin troppa paura di Sallustio, anche se le parole della dottoressa sembrano averlo toccato. Arriva infine la notte del rapimento, anche se Ruggero non ha affatto intenzione di farlo. Così porta con sé un coltello, col quale progetta di minacciare in seguito Sallustio, costringendolo a lasciare libera la donna.

Tutto va secondo i piani di Giuliano, che però deve fronteggiare il tradimento di Ruggero. Questi infatti lo minaccia di morte, puntandogli contro il proprio coltello. Ciò però non basta a intimidire Giuliano che, freddo come al solito, afferra la sua pistola e lo uccide a sangue freddo. A sorvegliare costantemente Rossella però cè ancora Lorenzo, che continua il suo appostamento. Egli viene allertato dalle urla della donna e così decide di intervenire. Ne nasce una colluttazione con Giuliano, il quale però stavolta ha la peggio, e finisce trafitto, per mano di Lorenzo, dalla spada di Malatesta. 

La morte di Sallustio, così come sarebbe avvenuto in caso di decesso di Rossella, pone fine al processo a suo carico. Il giudice però si era fatto ormai unidea di come in realtà si erano svolti i fatti e così si dice certo che, anche se luomo non fosse stato ucciso, sarebbe stato condannato per i reati commessi, ovvero lomicidio del conte Valeri, lo stupro di Rossella e lomicidio della contessa.

Resta però da affrontare ancora la questione di Lorenzo, che potrebbe essere accusato dellassassinio di Giuliano. Ciò però fortunatamente non avverrà, dal momento che viene riconosciuto il suo movente per legittima difesa. Così, libero da qualsiasi accusa pendente, egli può tranquillamente organizzarsi per far ritorno a Roma, precipitandosi al capezzale del suo povero padre morente. 

Infine si prefigura un lieto fine anche per Rossella, la quale è finalmente libera da tutto lodio e la paura che negli ultimi anni lhanno tormentata. Inoltre, vede sempre più concreta lipotesi che un reparto pediatrico venga aperto nellospedale di Genova, il quale sarà intitolato proprio a lei, dato il suo impegno e coraggio. La donna però ne ha passate fin troppe per lasciarsi sfuggire anche la sua ultima possibilità di felicità. Corre così incontro a Lorenzo, ormai pronto a partire, e riesce a intercettarlo prima che salga sul treno. Una volta arrivata qui gli confessa tutto il suo amore, anche se gli dice che ci vorrà un po di tempo prima che possa voltare definitivamente pagina. Lorenzo però deve partire, anche se ricambia i sentimenti della dottoressa. I suoi impegni verso il padre gli impongono di lasciare la sua amata, seppur temporaneamente.

Lei allora, in lacrime, gli chiede almeno di tornare il più in fretta possibile da lei a Genova, così da poter dare inizio a una nuova e felice vita insieme.

La fiction di Rai Uno Il coraggio di una donna – Rossella capitolo secondo si è appena conclusa con la messa in onda della quinta e ultima puntata. Chi l’ha seguita in queste settimane si chiede se ci sarà un altro seguito alle vicende del personaggio interpretato da Gabriella Pession. Al momento non c’è nulla di ufficiale, ma la critica non è stata molto generosa con questa seconda serie. Aldo Grasso ha detto che “dal Servizio pubblico ci si aspetterebbe qualcosa di più di un’espressione eternamente dolente (Rossella), di un cattivissimo direttore di giornale, Giuliano Sallustio(nome scelto a caso per l’interpretazione di Paolo Mazzarelli?), di una cattiveria che più cattiva non si può, di torme di ragazzini poveri, maltrattati e (non per colpa loro) mal recitanti”. Tranciante anche il giudizio di Mirella Poggialini: “Recitazione inesistente, se non si vuol designare per tale la costante occhiata da cerbiatto e il piglio impettito con i quali Gabriella Pession definisce il suo personaggio di donna combattiva”. Massimo Tosti ha invece scritto: “Sentivamo tutti il bisogno di una seconda serie dedicata alla sfigatissima Rossella. E invocheremo la terza, allo scopo di consolarci delle nostre iatture, paragonandoci con l’eroina, una povera figlia che avrebbe bisogno di un esorcista”. Tuttavia gli ascolti non sono stati certo deludenti per la fiction di Rai Uno, anche se non hanno mai superato i 5 milioni: una quota che di certo garantisce la possibilità di un sequel. Staremo quindi a vedere quali saranno le decisioni della produzione.

Questa sera andrà in onda la quinta e ultima puntata de Il coraggio di una donna-Rossella, capitolo secondo, fiction interpretata da Gabriella Pession. Come dicono le anticipazioni, la protagonista deciderà di denunciare Giuliano per lo stupro subito nella precedente puntata e l’attrice sulla sua pagina Facebook a questo proposito ha postato un messaggio in cui incoraggia le donne vittime di violenza a non restare in silenzio. Ecco il testo che ha scritto: “Rivedermi stasera è stato davvero difficile. Mi ha fatto tornare in mente le sensazioni che ho vissuto durante la scena dello stupro. E ora, scusate se sarò prolissa, mi sento di condividere con voi questo messaggio. La prima cosa importante quando un uomo abusa sessualmente di te è DARE UN NOME a ciò che accade, e si chiama STUPRO! Non esistono ragioni o scuse per giustificare un gesto di tale crudeltà, nessuna! La seconda cosa importante è CONDIVIDERE con qualcuno quello che è accaduto. E in questo la solidarietà femminile (ma anche quella maschile) è qualcosa di magnifico, illuminante, che ti fa sentire meno sola, ma soprattutto capita e aiutata. La terza cosa, la più importante, è DENUNCIARE il fatto alle pubbliche autorità. Ho capito una cosa nel girare quella scena: nessuno ti può ridare la dignità di donna, se non ricostruendola con coraggio attraverso questi 3 punti DARE UN NOME, CONDIVIDERE, DENUNCIARE”.

Andrà in onda questa sera, alle ore 21.10 su Rai Uno, la quinta e ultima puntata de Il coraggio di una donna-Rossella, capitolo secondo, sceneggiato che anche in questa sua seconda stagione ha raccolto grandissimo seguito di pubblico. Nel promo della puntata (pubblicato sul sito della Rai) si vede Rossella (interpretata da Gabriella Pession) lottare contro Giuliano (Paolo Mazzarelli), vittima della violenza delluomo, dopo la morte di Riccardo, il suo amore. La donna è però titubante nel denunciarlo perché tutte le battaglie contro Giuliano le ha perse. Ma Rossella si decide e porta in tribunale Giuliano (con laccusa di stupro) che, dal canto suo desidera ottenere la piena assoluzione e per farlo potrebbe mettere a serio rischio lincolumità della coraggiosa Rossella, uneroina che vuole essere la portavoce di tutte quelle donne che, atterrite dalla paura, non riescono a ribellarsi e a denunciare le violenze subite. Clicca qui per il video del promo.

tutto pronto per la quinta e ultima puntata de Il coraggio di una donna. Rossella – Capitolo secondo, la fortunata fiction di casa Rai diretta da Gianni Lepre e con Gabriella Pession e Danilo Brugia. Dopo aver ottenuto ottimi ascolti negli appuntamenti precedenti (4.140.000 di telespettatori, share del 15,41% nella quarta puntata), vedremo oggi concludersi e risolversi le avventure, gli amori, le passioni, i drammi e i tradimenti dei protagonisti della serie, tra cui emerge ovviamente la figura di Rossella, donna rivoluzionaria che incarna il riscatto e l’emancipazione delle donne italiane all’alba del secolo scorso. In questa puntata ritroveremo la protagonista disperata per il dolore ma intenzionata a reagire: i suoi bambini sono spariti e lei deve assolutamente ritrovarli.

Insieme a Lorenzo andrà a perlustrare il porto e alla fine li riabbraccerà, anche se ovviamente molto impauriti. Rossella non si ferma neanche davanti al dolore per la morte di Riccardo ed è decisa a denunciare Giuliano e ottenere giustizia: è in questo modo che la coraggiosa protagonista di questa serie combatte non solo per riscattare la propria dignità, ma anche quella di tutte le donne che ogni giorno soffrono in silenzio. La sua decisione turba molte persone, soprattutto perché accusa Giuliano di stupro, un reato a quel tempo taciuto e rimosso, ma lei va avanti senza timore. E non è finita qui, perché la sua tenacia e la sua determinatezza convinceranno il professore Ceriani ad aprire il reparto di pediatria nell’ospedale di Genova, di cui proprio Rossella sarà la responsabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori