CENTOVETRINE/ Anticipazioni: Damiano salva Cecilia. Puntata 30 aprile 2013

- La Redazione

Nella prossima puntata di Centovetrine, in onda martedì 30 aprile, Damiano salva Cecilia dai criminali che lhanno sequestrata dimostrando di essere ancora un valido poliziotto

centovetrine_jacopoR439
Jacopo (Alex Belli)

A Centovetrine la situazione incomincia a farsi piuttosto complicata per Jacopo (Alex Belli) che dopo aver incrinato il proprio rapporto con la moglie Diana (Daniela Fazzolari) per via della lettera damore che Ascanio (Rocco Giusti) le ha mandato e che lei nonostante tutto non ha provveduto a distruggere, deve fare i conti con nuovi guai giudiziari visto che la guardia di finanza è tornata a presentarsi a casa sua e questa volta non per consegnargli un nuovo avviso di garanzia bensì per arrestarlo giacché deve rispondere di un prelievo fatto a suo nome dal conto corrente della Holding di ben 4 milioni di euro. Ovviamente si tratta di una ingiustizia giacché a effettuare il tutto è stato proprio Ascanio che sfruttando le proprie abilità nella programmazioni informatica è riuscito a forzare le password dellaccount di Jacopo ed effettuare a suo nome gli ingenti prelievi di denaro. Tuttavia, Jacopo incomincia ad avere dei sospetti su Ascanio in quanto lo ha sorpreso con un computer nel suo zaino nonostante avesse detto di non saperlo usare. La cosa che inoltre sembra aver maggiormente colpito Jacopo, è che Ascanio si sia inventato unassurda storia secondo la quale il computer non solo non sia di sua proprietà ma lo avrebbe trovato addirittura nel bagno del tutto incustodito. Purtroppo Jacopo essendo stato arrestato e quindi condotto in prigione, non ha alcun modo per operare delle verifiche sulla situazione di Ascanio e sul suo passato. Diana dal canto suo una volta ricevuta la notizia si trova in grande difficoltà anche perché ora non ha solo il padre in carcere ma anche il proprio marito. Dopo qualche ora incontra Ascanio al quale rende noto quanto accaduto a Jacopo. Diana con grande disgusto si rende conto come effettivamente a lui sembra quasi non dispiacere la notizia dellarresto di Jacopo e per questo lo redarguisce in maniera pesante. Intanto, Ivan (Pietro Genuardi) va a trovare in carcere Ettore (Roberto Alpi) per metterlo al corrente di quello che sta succedendo allinterno della Holding e in particolar modo a Jacopo. Ivan evidenzia come nonostante siano a lavoro da alcuni giorni i migliori avvocati di Torino, non si sia ancora riusciti a trovare una minima traccia per mezzo della quale sconfessare le accuse mosse nei suoi confronti. Ettore si dice sicuro dellinnocenza di Jacopo e spera che il tutto si possa risolvere quanto prima. Sempre nel carcere torinese cè un faccia a faccia piuttosto duro tra la direttrice Oriana (Selvaggia Quattrini) e il pericoloso Corradi (Mariano Rigillo). Il motivo della discussione rimane sempre la manifestazione di dissenso fatta dai detenuti per la qualità del cibo allinterno del carcere nella mensa che avrebbe costretto un paio di loro a essere ricoverati in ospedali per una vera e propria intossicazione. La direttrice accusa Corradi di essere l’artefice di tutto giacché dalle sue ricerche pare che sia scomparso una consegna di cibo probabilmente sostituita da lui e quindi opportunamente avvelenata. Corradi non si fa intimidire dalle parole della direttrice e anzi passa al contrattacco evidenziando come lui debba essere lasciato in pace e se in caso contrario ciò non dovesse accadere, allora con le sue conoscenza e il suo potere tutto può essere possibile. Intanto, Damiano (Jgor Barbazza) e Cecilia (Linda Collini) sono stati convocati dal commissario Bettini (Sergio Troiano) per pianificare la tattica da seguire per cogliere sul fatto due trafficanti di droga. Abbastanza a sorpresa per esporsi in prima persona per mercanteggiare con loro, si dice volontaria Cecilia scavalcando di fatto Damiano. Il commissario accetta lofferta di Cecilia e lascia i due. Damiano non la prende per niente bene e anzi le fa presenta come sarebbe stato suo compito avere quel ruolo nella missione. Comunque, il giorno seguente si presenta allappuntamento Cecilia, con Damiano ed il commissario che seguono da lontano loperazione con lintento di non farsi scoprire. 

Purtroppo i due malviventi decidono all’ultimo momento di cambiare le carte in tavola e portano Cecilia in un altro luogo, facendo perdere così il contatto tra lei e il commissario oltre che con lo stesso Damiano. Il risultato è che Cecilia viene scoperta e ora si trova in balia di due pericolosi pregiudicati. Intanto, Serena (Sara Zanier) incontra Carmen alla quale confessa tutti i suoi dubbi sulla rinascita del rapporto con Damiano e di come ormai sia convinta di dover e voler crescere da sola il proprio bambino senza l’aiuto né di Damiano né tantomeno di Brando (Aron Marzetti).

Trama puntata 30 aprile 2013 – Margot è tornata a Torino, ma l’accoglienza di Sebastian è piuttosto fredda. Damiano salva Cecilia dai criminali che l’avevano sequestrata dimostrando di essere ancora un valido poliziotto. Carol si rifiuta di vedere Ettore e si reca in carcere per incontrare ancora Corradi, ma al suo posto trova Oriana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori