CENTOVETRINE/ Anticipazioni: Damiano scrive una lettera a Serena. Puntata 4 aprile 2013

- La Redazione

Nella prossima puntata di Centovetrine, in carcere Ettore Ferri riesce ad ottenere il rispetto degli altri detenuti facendo passare Corradi per un vigliacco

Centovetrine_Ettore_FerriR439
Centovetrine
Pubblicità

A Centovetrine Diana (Daniela Fazzolari) dopo aver saputo da suo marito Jacopo (Alex Belli) della decisione presa da Ascanio (Rocco Giusti) di volersi licenziare, lo va immediatamente a cercare nel tentativo di fargli cambiare idea. Cosa che non sembra molto facile anche perché lo stesso Ascanio le tiene nascosto il vero motivo per il quale ha deciso di troncare questo rapporto lavorativo. Infatti, Ascanio nel faccia a faccia non ammette i sentimenti che prova per lei palesando una scusa piuttosto surreale. Diana scossa per questa decisione presa da Ascanio che vuol dire non avere più un tramite per mezzo del quale avere informazioni sul padre Ettore (Roberto Alpi), se ne torna piuttosto delusa. Il suo stato danimo è piuttosto negativo come del resto testimonia il fatto di essersi completamente dimenticata dellappuntamento con la famiglia di Jacopo. Jacopo che notando questo suo malessere le chiede se il motivo di tutto ciò sia riconducibile ad Ascanio. Il marito le fa capire come incominci a essere un po stufo di essere messo sempre in secondo piano rispetto ad altri interessi come la situazione aziendale, il lavoro e le preoccupazione per quello che sta accadendo al padre e quindi di conseguenza ad Ascanio. Insomma, Jacopo vorrebbe una vita matrimoniale e privata molto più intensa. Intanto, nella cella della struttura carceraria, Ettore vede e nota come Ascanio sia piuttosto pensieroso per via della scelta che ha deciso di fare lasciando il lavoro alla Holding. Ettore non sa di questa decisione ma comunque intuisce come sia davanti a un bivio della propria vita. Daltronde lo stesso Ettore racconta ad Ascanio come anche lui sia difronte a una decisione molto importante che riguarda Corradi (Mariano Rigillo) che vuole al più presto mettere al muro e quindi rendere meno pericoloso e influente di quanto non sia adesso. Ascanio, raccontando di quello che gli sta accadendo, fa presente come per la prima volta nel corso della propria vita sente la necessità di voler costruire e seguire un progetto e di non vivere più alla giornata. In effetti, anche Ettore gli riconosce il merito di essere molto cambiato rispetto al ragazzo che aveva conosciuto allinizio della sua avventura allinterno del carcere. Qualche oretta più tardi, Ettore si fa portare nella stanza di falegnameria del carcere dove ovviamente incontra Corradi e i suoi scagnozzi. La ragione per la quale Ettore ha deciso di scendere, è quella di lanciare una sfida a Corradi: un duello con tanto di coltello da tenersi lindomani durante lora di aria che viene concessa ai detenuti. Questa è notizia che lascia molto perplesso lo stesso Corradi non tanto per il fatto di doversi battere quanto proprio in quel giorno, lui a distanza di anni torna ad assaporare seppur per qualche ore il dolce sapore della libertà. Comunque Corradi non può fare a meno che accettare la sfida di Ettore, che poi viene rimproverato dal suo ritorno in cella da Ascanio che reputa una cosa alquanto stupida quella che ha fatto. Intanto, Margot (Gaia Messerklinger) parla con il padre Thomas (Brando Giorgi) del suo nuovo e importante lavoro che dovrà prestare in una importante rivista tedesca. Lunico rimpianto di Margot è che questo la porterà a trasferirsi a Berlino anche se, alludendo alla sua contrastata avventura amorosa con Sebastian (Michele DAnca) potrebbe essere un bene. Intanto Sebastian è insieme alla futura moglie Laura (Elisabetta Coraini), la figlia Viola (Barbara Clara) e Brando (Aron Marzetti) e stanno festeggiando in un ristorante di Torino. Sebastian seppur in cuor suo non lo è, dice di essere contento per questo momento di grande serenità che la sua famiglia sta vivendo. Concetto che non sembra essere condiviso nemmeno da Viola che in ragione del figlio che Serena (Sara Zanier) sta aspettando da Brando, ritiene che certamente questo non sia un momento sereno bensì pieno di preoccupazione. 

Pubblicità

Qualche ora più tardi, Sebastian per farsi perdonare del fatto di aver portato a Malaga Laura, si reca da Margot. Margot seppur molto più calma di come l’aveva lasciata prima della partenza, si dice pronta nel fare un taglio netto al proprio rapporto, ammesso che così possa essere chiamato. Sebastian però non sembra volerla perdere, come del resto si intuisce dal fatto che la inviti a ragione sulle conseguenze che l’accettazione del lavoro a Berlino possa comportare sulla sua sfera personale. Infine, finito l’effetto del sonnifero che Cecilia (Linda Collini) ha fatto ingerire a Damiano (Jgor Barbazza), quest’ultimo si sveglia sulla barca e dopo aver intuito quanto successo e della volontà di Cecilia di volerlo tenere per qualche giorno con sé per seguirlo in una sorta di disintossicazione, va su tutte le furie arrivando a mettere le mani addosso alla povera Cecilia che pare piuttosto preoccupata e spaventata.

Trama puntata 4 aprile 2013 – Vinicio non si presenta al duello con Ettore perché in permesso speciale, ma agli occhi dei detenuti Corradi appare come un codardo ed Ettore ottiene il loro rispetto senza diventare un assassino. Damiano accetta l’aiuto di Cecilia e Thomas e scrive una lettera a Serena. Sebastian non trattiene Margot, ma capisce che dietro la proposta di lavoro c’è Jacopo e affronta il figlio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori