AMICI 12 SEMIFINALE/ Chi sono i Morcheeba, pronti al duetto con Verdiana Zangaro

- La Redazione

Nella semifinale di Amici 12, che verrà trasmessa questa sera su Canale 5 maggio alle 21:30, sarà presente la band musicale inglese dei Morcheeba che duetterà con Verdiana Zangaro

Skye_MorcheebaR439
Skye dei Morcheeba (Infophoto)

Nella semifinale di Amici 12, che verrà trasmessa questa sera su Canale 5 maggio alle 21:30, sarà presente la band musicale inglese dei Morcheeba. Secondo le anticipazioni, dovrebbero entrare in scena nel corso della seconda manche per duettare con Verdiana Zangaro in un medley dei loro due più famosi successi come You and me e Rome wasnt built in a day. I Morcheeba sono una banda musicale inglese che spazia da pezzi pop con richiami elettronici fino ad arrivare al trip hop. Si sono fatti conoscere dal grande pubblico a cavallo tra la fine del secolo scorso e linizio del Duemila riscuotendo un particolare successo in buona parte dei paesi europei, tra cui lItalia, e anche negli Stati Uniti. La storia dei Morcheeba è piuttosto particolare e trae origine dalla passione per la musica di due fratelli che tra laltro avevano e hanno preferenze per generi diametralmente differenti, ma che alla fine hanno avuto il grande merito di far coesistere dando così alla luce pezzi di straordinario impatto e successo tra il pubblico.

I fratelli in questione sono Paul Godfrey e Ross Godfrey. Ci troviamo agli inizi degli anni Novanta quando Paul, con la sua immensa passione per lhip-hop, e Ross, particolarmente intrigato dai ritmi della musica blues, dal rock dei Rolling Stone, dalle ballate di Bob Dylan e da tanto altro, decidono di dar vita a un interessante progetto musicale. Entrambi hanno già una certa propensione e dimestichezza con la musica, tantè che Paul oltre che essere un abile DJ se la cava molto bene nella scrittura di brani e testi, nonché negli arrangiamenti, mentre Ross è un bravissimo chitarrista e tastierista. Per realizzare il loro sogno si rendono conto di doversi trasferire in quella che veniva e probabilmente lo è ancora, considerata la capitale della musica, ossia Londra. Qui nel 1995 si imbattono nel corso di una festa nella cantante britannica Skye Edwards.

In realtà, quando i fratelli Godfrey la incontrano Skye era ben lontana dal mondo della musica, tantè che per vivere lavorava come designer nel mondo della moda. Ovviamente la passione per la musica era piuttosto evidente, come del resto le sue qualità vocali, tantè che da lì a pochi giorni Paul e Ross la contattano per formare una band nella quale sarebbe dovuta essere la cantante. Skye accetta con grande entusiasmo e quello che inizialmente sarà presa come una passione diventerà ben presto, anche e soprattutto per via di un dilagante successo, una vera e propria professione.

La band prede il nome Morcheeba che tecnicamente è data dall’unione di due parole inglesi che si riferiscono a termini inerenti a marjuana e cannabis. Nel 1996 esce il primo album dei Morcheeba intitolato Who Can You Trust? con all’interno dodici canzoni e per mezzo del quale ottengono un successo comunque considerevole. Nel 1998 esce il secondo album, Big Calm, nel quale ci sono ancora una volta dodici canzoni con sonorità rivolte principalmente al pop. Ma è con l’album Fragments of Freedom pubblicato nel 2000 che i Morcheeba spopolano letteralmente soprattutto con la canzone “Rome wasn’t built in a day”. Il successo che riescono a raggiungere è di proporzioni planetarie e di conseguenza le aspettative per il lavoro successivo che sarà pubblicato nel 2002 sono tantissime.

L’album sarà chiamato Charango, ma almeno in parte delude le aspettative dei fan e apre un periodo difficile all’interno del trio che culminerà nel 2005 con l’uscita della cantante Skye, intenzionata a intraprendere la carriera da solista. Al suo posto vengono prese in considerazione un paio di soluzioni alternative, che però non hanno soddisfatto a pieno né i fans, né gli stessi fratelli Godfrey. Finalmente nel 2010 Skye rientra nella band e viene inciso immediatamente un nuovo album intitolato Blood Like Lemond con il singolo di lancio “Even Though”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori