IO CANTO 4/ Tante novità per il baby talent di Canale 5, da stasera 8 settembre

- La Redazione

Torna, con alcune novità, Io canto, il baby talent dedicato a concorrenti di età compresa tra i 6 e 15 anni. Nel ruolo di capitani Mara Maionchi, Claudio Cecchetto e Flavia Cercato

gerry-scotti
Gerry Scotti

Da questa sera, domenica 8 settembre 2013, in prima serata su Canale 5, Gerry Scotti presenta la quarta edizione di Io canto. Sotto la direzione artistica di Roberto Cenci il talent dedicato ai giovani artisti si presenta completamente rinnovato rispetto alle edizioni precedenti. I giovanissimi cantanti in gara verranno suddivisi in tre squadre capitanate da tre esperti musicali: Mara Maionchi, Claudio Cecchetto e Flavia Cercato. In ognuna delle tre squadre, ci saranno anche alcuni ballerini che aiuteranno i concorrenti nelle esibizioni. “Finora avevamo evitato lidea di un regolamento. Poi ci è sembrato di rivivere quelle giornate in cui da ragazzini, alloratorio si giocava ognuno per sé. Anche allora, introdurre delle regole dava più gusto allo stare insieme. Essere in una squadra è bello: crea alleanze, rivalità, adrenalina“, ha detto Gerry Scotti in un’intervista con Tv Sorrisi e Canzoni.

La nuova edizione di “Io canto” sarà composta da  10 puntate: nelle prime tre puntate saranno valutati 54 ragazzi tra i quali saranno selezionati i 27 che andranno a formare le 3 squadre in gara da 9 concorrenti l’una. Solo 2 delle 3 squadre arriveranno alla finalissima in cui verranno premiati la miglior squadra e il miglior giovane artista. Per la vittoria sarà fondamentale la prova di squadra che vedrà la messa in scena di un estratto di un musical, che coinvolgerà tutti i 54 ragazzi, anche quelli che non sono stati scelti nelle squadre.Mara Maionchi, uno dei capo squadra della trasmissione, ha raccontato a “3 minuti con” cosa l’ha affascinata di “Io canto”: “Devo dire che sono molto piacevolmente colpita dalla capacità di questi ragazzi, da questo piacere di cantare che loro hanno. Alcuni rimarranno nel piacere del canto, mentre qualcun altro potrebbe intraprendere una carriera di questo genere. Io li ho trovati molto piacevoli. Sono liberi, cantano e gli piace cantare. E molto vitale stare con loro. Sono vitali, sono giovani e cantano per il piacere di cantare, poi si vedrà. Limportante è che in questo momento ci sia questa libertà di canto, il piacere di cantare, di giocare cantando“.

Una giuria di qualità ogni settimana sarà chiamata a giudicare le sfide, mentre per la fase finale sarà direttamente il pubblico da casa, attraverso il televoto, a decretare i vincitori. Anche per questa quarta edizione il premio finale sarà un percorso formativo in America, presso la prestigiosa New York Film Academy. 

Altra novità di questa edizione è che, con il patrocinio della SIAE, all’interno di “Io Canto”, verrà promosso un importante progetto musicale. Fino al 6 ottobre tutti gli iscritti alla SIAE possono inviare al sito www.iocanto.mediaset.it brani inediti pensati appositamente per i giovani interpreti della trasmissione. Le composizioni saranno valutate da una commissione composta dai rappresentanti SIAE, della Direzione Artistica di Io Canto e della Divisione Musica di Rti, con la collaborazione di uno psicologo a garanzia del’adeguatezza dei testi. Tra tutti i progetti pervenuti verranno selezionati i brani che i ragazzi presenteranno già nel corso delle ultime puntate del programma. Le canzoni originali, insieme alle migliori cover interpretate durante lo show, faranno parte di un progetto discografico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori