CUORE RIBELLE/ Anticipazioni puntata 16 ottobre: i banditi accolgono Paquillo

- La Redazione

Nella prossima puntata della soap opera spagnola Cuore ribelle, in onda giovedì 16 ottobre, i banditi accolgono Paquillo, un giovane orfano solo al mondo

cuore_ribelle_r439
Cuore Ribelle in onda su Rete 4

Domani, giovedì 16 ottobre, alle 8.15 su Rete 4 andrà in onda una nuova puntata di Cuore ribelle. Ma prima di scoprire le anticipazioni, rivediamo quanto successo oggi ad Arazana. Miguel (Carles Francino) ha trovato sotto al letto di Sara (Marta Hazas) il fucile winchester che da tempo lui sta cercando. Non appena rientra Sara nella stanza ovviamente luomo le chiede da dove salti fuori. Nonostante la donna sia in evidente difficoltà riesce a cavarsela sottolineando come sia di proprietà del suo ex fidanzato Albert che lo ha lasciato lì. La cosa suona molto strana a Miguel che informa la donna del fatto di essere ormai dai tempo sulle tracce del possessore di un fucile come questo in quanto si tratterebbe della stessa persona che fa parte della banda di Carranza, che ha sparato alla corda di Dionisio facendolo scappare e al tempo stesso gli ha risparmiato la vita quel giorno al fiume. Inoltre, Miguel vedendo il modo in cui Sara tenta di dimostrarsi goffa nel cingerlo tra le proprie mani, le fa presente il fatto che lui la sapesse molto abile con luso delle armi. Sara si giustifica evidenziando come il fucile non sia mai stato di proprio gradimento preferendo di gran lunga una molto più leggera e agile pistola. Inoltre, Sara spera che Miguel non prenda in considerazione il fatto che possa essere Albert luomo che sta cercando. Miguel in effetti rimarca come Albert non possa esserlo ma allo stesso tempo con un velo polemico per avere trovato il fucile di un altro uomo sotto il letto della propria donna, va via senza mostrarsi affettuoso. Nel frattempo Roberto (Isaak Ferriz) e Tomas cercano di capire come fare per obbedire a quanto gli è stato chiesto dai sindacati ossia di assumere i dieci braccianti rimasti senza lavoro. Juanito dopo aver fatto dei calcoli molto precisi in merito, non porta per loro delle belle notizie in quanto rimarca come sia del tutto impossibile prendere i dieci lavoratori perché cadrebbero immediatamente in miseria. Tomas vorrebbe rifiutare limposizione del sindacato ma Roberto sottolinea come al cosa non sia così semplice in quanto verrebbero certamente esposti a una serie di rappresaglie nei propri confronti. Il capitano Olmedo (Eugenio Barona) si trova in caserma con Antonio Villa che gli dimostra di essere un agente della guardia civile in incognito e che peraltro la cosa lo interessa da vicino visto che il motivo del suo essere in Paese sia principalmente per controllare la sua condotta che non piace alle alte sfere del comando. Villa sottolinea di aver scoperto dei favoritismi che lui mette in essere e dei modi bruschi con cui arresta senza motivi i braccianti. Olmedo cerca di dare la colpa prima a Sara e poi a Miguel ma Villa non si lascia abbindolare. Tuttavia, Villa prima ordina di non rivelare a nessuno chi sia veramente e quindi lo tranquillizza sottolineando come non voglia essere frettoloso nel dare i propri giudizi definitivi. Floro praticamente in lacrime si dirige nella stanza di Sara per metterla al corrente di quanto le è successo e nello specifico di essere stata assaltata da alcuni banditi tra cui cera anche Marcial. Sara cerca di difendere questultimo ma la donna è disperata per essersi innamorata di un fuorilegge. Lo stesso Marcial nel covo dei banditi è disperato per il fatto di essere stato scoperto e che ora le proprie velleità di avere una vita al fianco della donna siano azzerate. 

German (Pep Munnè) si avvicina nuovamente a Carmen (Pastora Vega) per parlarle del loro bacio e del loro amore ma la donna ha paura di quello che potrebbe accadere. Pepe (Juanjo Cucalon) è molto contento del ritorno anzitempo da Siviglia della figlia Julieta (Marta Guerras) ormai completamente dissuasa dall’idea di farsi monaca per la gioia del padre. German intanto riceve il bigliettino del ricattatore che gli da appuntamento presso la locanda della Magna dove si reca per dargli i soldi ed invitarlo a non farsi più rivedere in paese. Villa intanto sembra cacciarsi in un possibile guaio in quanto dopo un bicchiere di troppo condiviso con Elvira, si ritrova nello stesso letto insieme alla donna. Sara redarguisce i componenti della banda per aver disobbedito ai propri ordini ed allo stesso tempo cerca di tranquillizzare Marcial dicendogli che farà il possibile con Flor. Martina e Alvaro (Ivan Hermes) approfittando dell’assenza di German, si ritrovano a fare l’amore nel letto di quest’ultimo e per poco non vengono scoperti da Eugenia (Sara Rivero).

Trama puntata 16 ottobre 2014 – I banditi accolgono Paquillo, un giovane orfano solo al mondo, con il quale Chato familiarizza ben presto. Nel frattempo arriva in città il governatore che fa la conoscenza di Pepe e di padre Damian. Flor invece è disperata per aver scoperto la vera identità di Marcial e in un primo momento intende denunciarlo. Sara le farà cambiare idea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori