MADAGASCAR 2 – VIA DALL’ISOLA/ Stasera in tv su Italia 1 il secondo film con Alex e Martin. Il trailer

- La Redazione

Va in onda questa sera su Italia 1 il film Madagascar 2 Via dallisola. un film animazione prodotto nel 2008 dalla DreamWorks. Ecco la trama della pellicola

Madagascar
Madagascar

Va in onda stasera su Italia 1 il film animazione Madagascar 2, è il sequel cont tutti i protagonisti del primo film, che si trovano ancora abbandonati sulle spiagge di Madagascar. I pinguini però hanno un piano per riportare tutti a New York: aggiustare un vecchio aereo e prepararsi al decollo. Il piano riuscirà per metà

Va in onda stasera su Italia 1 il film Madagascar 2 Via dallisola (titolo originale Madagascar: Escape Africa). un film animazione prodotto nel 2008 per la regia di Eric Darnell e Tom McGrath. ovviamente il secondo capitolo dellomonima saga e porta la firma della Dreamworks Animation. Ecco la trama. Alex e gli altri animali venuti dallo zoo di Central Park a New York non sono riusciti a rientrare dal Madagascar nella Grande Mela perché la nave che avevano a disposizione i quattro pinguini ha finito la riserva di carburante. Questo ha di fatto costretto Alex e gli altri ad un soggiorno forzato sulla selvaggia isola per oltre un anno. Nel frattempo si vede la vera storia di Alex, il cui vero nome è Aliajay, che vive in una riserva naturale allinterno dello Stato del Kenya insieme al padre Zuba ed alla madre Florrie. Zuba è il leone alfa del branco, ossia il capo, la sua leadership viene sovente messa in discussione da un leone malvagio assetato di potere e di sangue il cui nome è Makunga. Un giorno Makunga decide di sfidare apertamente Zuba in cruento scontro al fine di decidere chi tra i due sia effettivamente il capo del branco. Durante lo scontro, il piccolo Alex viene tratto in inganno da una trappola confezionata ad hoc da un gruppo di bracconieri, che riescono nellintento di farlo uscire dalla riserva per poi catturarlo. Il piccolo leone viene messo in una cassa e quindi posizionato allinterno di un furgone con i bracconieri che mettono in moto per andare via. Zuba si rende conto di quello che sta per avvenire e rincorre il furgoncino che in ragione di una buca eccessiva e dellalta velocità, fa cadere nel fiume la cassa contente il piccolo Alex. Zuba non si rende conto di quanto avvenuto e continua ad inseguire il furgone mentre la cassa viene portata dalla corrente fino alla foce nellOceano. A distanza di diversi giorni la cassa arriva nei pressi della città di New York dove il piccolo viene recuperato ed inserito nello zoo cittadino. Alex praticamente non ricorda nulla del suo passato anche per via del fatto che quando ha lasciato lAfrica era effettivamente molto piccolo. Tornando alle vicende attuali, Alex non riesce più a sopportare lidea di dover passare il resto della propria vita su quellisola che ornai è diventata una sorta di prigione per lui. I pinguini che si sentono responsabili del loro naufragio, cercano insieme agli altri amici di Alex di rimediare un mezzo per poter andare via alla volta di New York. Una possibilità sembra possa essere rappresentata da un aereo che diversi anni prima era caduto sullisola incagliandosi in alcuni arbusti, I pinguini esperti di tale genere di mezzi di trasporto, incominciano a lavorare alacremente per aggiustare il velivolo e quindi fargli prendere il volo. Dopo alcuni giorni di lavoro, il capo dei pinguini, Skipper è felice di mettere a conoscenza, Alex, Gloria e tutti gli altri del fatto che il piccolo aereo sia stato aggiustato e quindi in grado di volare. Una volta saliti tutti a bordo, con un rudimentale ma efficace mezzo, i pinguini riescono a dare lo slancio iniziale allaereo, che per la grande sorpresa di tutti effettivamente riesce a volare. Il comandante del velivolo, ossia Skipper, annuncia che si stanno dirigendo verso la città di New York. Purtroppo anche in questo caso le cose non vanno come loro avevano immaginato e sperato con il carburante che termina e laereo precipita in un luogo a loro sconosciuto nel quale però ci sono tantissimi animali. Tutti incominciano a fare conoscenza ed integrarsi nei vari branchi presenti con la sola eccezione di Alex, che si trova decisamente in difficoltà al cospetto del leone alfa di un branco che non sembra troppo daccordo nel farlo inserire. Quando ne sta per nascere uno scontro i due si rendono conto di avere la medesima macchia sulla zampa: Zuba ha ritrovato a distanza di circa dieci anni il proprio figlio. Makunga dal proprio canto che nonostante non sia più giovanissimo, architetta un piano per prendere il comando. In pratica ricorda il rito di iniziazione che prevede uno scontro nel quale Alex affronta un leone molto più forte di lui che lo batte senza problemi. Per la legge Zuba deve mandare in esilio Alex ma non potendolo fare essendo il padre, decide di abdicare con Makunga che prende il comando e manda in esilio entrambi. Sembra tutto perduto ma Zuba ed Alex troveranno il modo di risolvere il problema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori