SANREMO 2014/ Chi sono le gemelle Kessler, che proclameranno la canzone in gara di Francesco Renga

- La Redazione

Le Gemelle Kessler, ovvero Alice ed Ellen Kessler, saranno sul palco di Sanremo 2014 in qualità di presenter. Dovranno quindi annunciare quale canzone di Francesco Renga resterà in gara

Le gemelle Kessler
Le gemelle Kessler, in un vecchio scatto (Web, 2019)

Le Gemelle Kessler, ovvero Alice ed Ellen Kessler, saranno sul palco di Sanremo 2014 in qualità di presenter. Dovranno quindi annunciare quale canzone di Francesco Renga tra “A un isolato da te” e “Vivendo adesso” resterà in gara. Le due gemelle ballerine di origini tedesche si sono rese note al grande pubblico a ridosso degli anni Sessanta e Settanta. Originarie di Nerchau, cittadina della Sassonia, già a sei anni frequentano una scuola di danza e a undici partecipano al programma riservato agli adolescenti del Teatro d’Opera di Lipsia. A diciotto anni fuggono dalla Germania dell’est e iniziano la loro carriera di danzatrici professioniste presso il Palladium di Dusseldorf. Nel 1960 si trasferiscono in Italia dove la loro carriera subisce sviluppi su più fronti: spettacoli leggeri teatrali, programmi televisivi, cinema e il teatro impegnato di Bertold Brecht. Approdano nella televisione italiana nel 1961 nella trasmissione “Giardini d’inverno” per la regia di Antonello Falqui, con le coreografie di Don Lurio e la partecipazione del Quartetto Cetra. Durante questa trasmissione le gemelle Kessler lanciano i brani “Pollo e champagne” e “Concertino”. La Rai rimane soddisfatta della prestazione delle due ballerine e dopo circa nove mesi le impegna nel programma Studio Uno in cui cantano una delle loro famose canzoni, ossia “Da-da-un-pa”.

Nel 1965 cantano anche la sigla della nuova edizione del programma, che è un altro loro grande successo popolare, ossia “La notte è piccola”. Tormentone musicale che almeno tutti una volta nel corso della vita hanno canticchiato. Compaiono in molte trasmissioni di successo del periodo, quali “La prova del nove” e “Canzonissima”, e girano alcuni caroselli per una marca di calze per donna ma a causa dello scandalo destato dalle loro gambe provocanti vengono censurate e sono costrette a indossare delle pesanti calze realizzate in nylon scuro. Durante gli anni Settanta sono state impegnate in alcune commedie musicali di Garinei e Giovannini e nel 1974 partecipano al programma “Milleluci” di Mina e Raffaella Carrà. Alla soglia dei quarant’anni posano per la versione italiana del periodico Playboy.

Tra le storie sentimentali delle gemelle, si ricordano quella di Alice con Marcel Amont e poi con Enrico Maria Salerno e quella di Ellen con Umberto Orsini. Sul finire del 1986 si sono trasferite a Monaco di Baviera e spesso tornano in Italia per partecipare, come ospiti, ad alcune trasmissioni televisive. Hanno inoltre ricevuto molti riconoscimenti, da parte dell’Italia e della Germania, per la cooperazione fra i due paesi ottenuta con la loro attività. Nel 2011 le Kessler tornano a girare i principali teatri italiani, dopo circa trent’anni d’assenza, grazie al ruolo che le ha viste protagoniste nel musical Dottor Jekyll e Mr. Hyde diretto da Giancarlo Sepe.

Le gemelle Kessler oltre a essere molto legate artisticamente lo sono anche nella vita di tutti i giorni e a testimoniarlo è un patto che le due ballerine hanno siglato per l’eutanasia. Secondo l’accordo, se una delle due, in un futuro, dovesse contrarre una grave malattia tale da ridurla in stato vegetativo allora l’altra gemella l’aiuterebbe a uscire di scena nel modo più dignitoso possibile, ossia attraverso la pratica dell’eutanasia. Una dichiarazione forte che ha riaperto antiche questioni e fatto rinascere dibattiti sulla complessa e tanto articolata pratica dell’eutanasia e sulla possibilità per un uomo di decidere sulla vita di un altro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori