Mondo senza fine, la serie su La 7. Riassunto ultima puntata 23 febbraio

- La Redazione

Questa sera, domenica 23 febbraio, su La7 va in onda la quarta e ultima puntata di Mondo senza fine. Le anticipazioni della miniserie ispirata al romanzo di Ken Follet

mondo_senza_fine-439
Mondo Senza Fine

Domenica 23 febbraio su La7 è andata in onda l’ultima puntata di Mondo senza fine, la miniserie ispirata all’omonimo romanzo di Ken Follett. Caris (Charlotte Riley) chiede a Merthin (Tom Weston-Jones) di accompagnarla nella ricerca di Godwyn (Rupert Evans), sparito insieme al denaro del priorato. Il giovane accetta la richiesta del priore, e insieme a Thomas (Ben Chaplin) si mettono sulle tracce del cugino di Caris. Di notte Merthin sente un rumore, e scopre tra i cespugli Thomas e un altro monaco in atteggiamenti intimi, ma decide di non dir nulla. Edoardo intanto viene a conoscenza della morte della principessa Joan, uccisa dalla peste. A morire di peste inoltre sono gli altri membri del priorato fuggiti con Godwyn, infettati dalla peste. Soltanto quest’ultimo è riuscito miracolosamente a salvarsi. Godwyn pare folle, dicendo d’aver ingerito tutto l’oro, ma poi si scaglia contro il gruppo, reo d’aver scovato il tesoro sotterrato in una finta tomba. La peste ha causato tantissime morti, tra cui anche quella del piccolo di Gwenda (Nora von Waldstatten) e Wulfric (Tom Cullen). La malattia ha però anche intimorito molti lavoratori, che hanno abbandonato alcune terre, ovvero quelle dove si era registrato il maggior numero di morti. Caris decide allora di offrire una paga onesta per invogliare qualcuno a coltivare le terre del priorato. Alla notizia Gwenda si precipita da Caris, chiedendole di officiare il suo matrimonio con Wulfric, ma soprattutto di offrirle parte delle terre da coltivare. Caris accetta, anche se il trasferimento di Gwenda avverrebbe senza il consenso di lord Ralph (Oliver Jackson-Cohen). Il priore viene chiamato per curare sir Roland, il quale però la accusa di stregoneria e la scaccia. Intanto Mathias soffre per il morso di Godwyn, e forse ha contratto la peste. Roland non sopravvive alla notte e il giorno dopo, durante i funerali, Petranilla dice a Ralph che questo è il suo momento per riprendersi il titolo di conte di suo padre, e magari anche lady Philippa. Anche Mathias soccombe, tra le braccia di Thomas, che sfoga il suo dolore con Caris, alla quale rivela d’aver ucciso il cavaliere che doveva assassinare il re, e che quest’ordine fu dato dalla regina. Inoltre sostiene che il sovrano sia ancora vivo, lasciato fuggire in Italia per iniziare una nuova vita. Petranilla rivela a Ralph che lui è suo figlio, e che il suo vero padre era sir Roland, il che lo rende diretto erede del titolo di conte. Merthin pensa di andar via, rassegnato al fatto che il priorato si ponga tra lui e Caris. Lei gli spiega che senza sarebbe morta, ma poi gli dice d’amarlo e, dopo una notte d’amore, lo convince a restare. Ralph scopre della fuga dei suoi contadini e si fionda presso le terre del priorato, dove Wulfric chiede dell’argento in cambio del loro lavoro e non solo cibo. Ralph minaccia la vita di suo figlio e così ottiene il loro ritorno forzato. Wulfric rischia la vita sulla forca, ma Gwenda riesce a far aizzare il popolo contro Ralph, che deve battere in ritirata. Ralph va dalla regina, dicendole che la rivolta va anche contro la Corona. Lei gli offre il titolo di conte per poterli impiccare e nomina vescovo Godwyn, così da contrastare il priorato di Caris. Con il suo nuovo titolo Ralph costringe Philippa a sposarlo, ma dopo le nozze lei si suicida.

Con il nuovo vescovo e conte le cose sono decisamente cambiate. Soltanto gli uomini hanno il potere e tutte le donne vengono discriminate (non potendo neanche dirigere un’attività da sole). Caris e Merthin vogliono andar via, ma Thomas prega loro di combattere l’ultima battaglia contro Godwyn. Il piano di Thomas è quello di firmare loro uno statuto speciale, impedendo al priorato di operare su Kingsbridge qualsiasi atto al di fuori di quelli spirituali. I due si chiedono come possa farlo, e allora si scopre che il re non è affatto in Italia, bensì è lo stesso Thomas. Godwyn, nonostante il documento, decide di arrestare Caris, preparandosi a ucciderla per stregoneria. Intanto Edoardo scopre che suo padre è vivo, e per non perdere il suo trono decidere di radere al suolo Kingsbridge. Caris viene salvata da una nuova insurrezione, ma il popolo dovrà ora affrontare le ire del suo sovrano. Tutti sono nel panico e solo Thomas riesce a convincerli a restare calmi e combattere. Godwyn teme per la sua vita, ma Petranilla gli dice che Ralph è suo fratello e non gli farà del male. Alla notizia però il vescovo reagisce male, insultando la madre per il figlio avuto al di fuori del matrimonio e promettendole d’ucciderla quando tutto sarà finito. La strategia dei cittadini consiste nel creare delle barricate e attaccare protetti da queste. In breve Kingsbridge diventa un lago di sangue e Caris, nascosta nel priorato, trova Petranilla in fin di vita, che confessa d’aver ucciso i suoi genitori. Lei però, umiliandola, non le nega l’estrema unzione. Infine arriva il momento dei due scontro topici, quello tra il re ancora vivo e suo figlio e Merthin e Ralph. Quest’ultimo ha la meglio sul fratello, ma viene infine ucciso da una freccia lanciata dal figlio di Wulfric. Il re viene battuto da suo padre, che lo grazia in cambio della fine della battaglia. Nel priorato invece Caris uccide Godwyn, l’ultima morte prima della ritirata del re e di un sofferto lieto fine.

Mondo Senza Fine torna questa sera con la quarta e ultima puntata su La7 alle 21:10. La serie tratta dall’omonimo romanzo di Ken Follett, avrà quindi il gran finale. Può essere utile fare il punto della situazione e rivedere, cliccando qui, la terza puntata. Merthin vive a Firenze dove ha una vita sua con una moglie e un bambino ma quando una tragedia lo colpisce e perde tutto, decide di tornare a Kingsbridge dove Caris pratica ancora la medicina e combatte ancora per il suo ospizio con il Priore Godwyn. I contrasti vengono messi da parte quando in paese arriva la peste e Godwyn scappa insieme ad altri preti. Cosa succederà in questo mitico finale? Più in basso trovate le anticipazioni.

Questa sera, domenica 23 febbraio, su La7 va in onda la quarta e ultima puntata di “Mondo senza fine”, la miniserie tratta dall’omonimo romanzo di Ken Follett. Vediamo le anticipazioni. Caris, Merthin, Fratello Matthias e Fratello Thomas si mettono alla ricerca di Fratello Godwyn per recuperare il tesoro del priorato. Quando lo trovano, è diventato mezzo matto nel vedere i suoi compagni monaci morire intorno a lui. Il re manda la sua amata figlia a sposarsi in Spagna, ma gli si spezza il cuore quando scopre che è morta di peste. La Regina torna dall’esilio per piangere sua nipote. Caris offre a ogni contadino un salario per coltivare la terra incolta intorno al Priorato. Sir Ralph scopre la verità sulla sua nascita e deve affrontare i suoi contadini che mettono in atto una rivolta.

Col passare del tempo Caris e Merthin capiscono di non avere futuro a Kingsbridge e progettano di andare via insieme. Fratello Thomas rivela la sue vera indentità e insieme producono un documento che metta fine al controllo del priore su Kingsbridge. Godwyn si muove rapidamente per applicare la condanna a morte emessa su Caris, ora che lei ha lasciato alla Chiesa. Re Edoardo sa che il suo trono è in pericolo e decide di guidare personalmente le sue armate e di fermare i soprusi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori