AFFARI TUOI/ Video: Flavio Insinna in versione “Signorino buonasera”

- La Redazione

Questa sera, giovedì 13 marzo 2014, alle 20.40 su Rai Uno si rinnova l’appuntamento quotidiano con Affari Tuoi, il game show condotto dal simpatico Flavio Insinna

affari-tuoi-insinna-R439
Flavio Insinna conduce Affari Tuoi

Questa sera, alle 20.30 su Rai Uno, scatta un nuovo appuntamento con Affari Tuoi. Chi sarà il concorrente che sfiderà la fortuna? Intanto sulla pagina Facebook di Affari Tuoi è stato postato un simpatico video in bianco e nero, come la televisione delle origini, in cui Flavio Insinna con un cartonato a forma di televisione in mano, ringrazia, dallo “schermo” i fan che hanno votato il format come miglior programma dell’anno in occasione degli Oscar della tv. I ‘mi piace’ si sprecano, così come i commenti degli appassionati: “Grande Flavio…sei fantastico!”, “Sei sempre grande”, “Grazie a te Flavio, sei unico!”.

Facebook

In attesa di scoprire chi giocherà questa sera, andiamo a ripercorrere la puntata di ieri. La concorrente in gioco è Annalisa dalla Basilicata, che provò già a giocare tempo fa, ma dovette tornare al proprio posto a causa di un “arrivederci” pescato grazie alla “Matta”. A sorpresa, viene mostrato un breve video di saluti di Angela, la concorrente che prese il suo posto durante la sua prima partita. Si parte dal pacco 1 dell’Emilia Romagna, dove si nasconde proprio “Pachito”, che fa partire le danze e regala 5mila euro alla concorrente. Si va però dalle stalle alle stelle, trovando subito dopo i 75mila euro. La Valle D’Aosta però scopre 1 euro, dopo di che saltano fuori 5mila euro, mentre il 20 fa spuntare nuovamente la “Matta”, il suo più grande terrore. La pergamena dice “apri un blu”, e la dottoressa consente di aprire il 18, che contiene 100 euro. Poco dopo arriva la prima offerta, pari a 33mila e 300 euro, che Annalisa però rifiuta immediatamente e senza ripensamenti. Si torna allora a chiamare pacchi, e si opta per la Lombardia, che nasconde semplicemente una corda. Purtroppo però la Puglia regala la sorpresa più temuta, ovvero i 500mila euro. Questo però non abbatte la concorrente, che tenta di restare positiva, chiamando il Molise, che ha ben 30mila euro. A questo punto chiama la dottoressa, che infila il dito nella piaga e fa scendere l’offerta a 22mila e 200 euro. Anche stavolta però Annalisa dice di no, sottolineando che intende giocarsela fino alla fine. Le Marche però non aiutano, togliendo dal tabellone i 50mila euro. Per potarsi fortuna da sola Annalisa scompiglia un po’ i capelli di Flavio, seguendo il suggerimento di sua mamma. La cosa pare funzionare, e così vengono trovati 20 centesimi. Il gioco dei capelli viene poi ripetuto, e sempre con ottimi risultati. Un altro blu infatti viene trovato, 50 centesimi, che scatenano un momento danza. La dottoressa allora cambia strategia, proponendo un cambio pacco, che Annalisa decide di accettare, portando sul suo tavolino il pacco numero 3, che per Annalisa è elegante e le piace molto. Subito viene poi aperto il suo precedente pacco, che conteneva soltanto 50 euro. Si trovano poi 5 euro, lasciando così soltanto 1 centesimo nella fila dei blu. La sfilza positiva non fa neanche sentire il peso dei 10mila euro persi in seguito. La dottoressa chiama ancora, facendo i complimenti al maestro per la scelta musicale: “Quello che le donne non dicono”, e poi offre ad Annalisa 44mila euro, o il tiro di altri due pacchi (e non tre come al solito). L’offerta viene rifiutata ancora, e fortunatamente, dal momento che viene trovato anche il centesimo. Ora restano in lizza il pacco x, 20mila, 100mila e 200mila euro. Tra i numeri disponibili c’è il 19, che Annalisa identifica con suo nonno. Questo è un dente che intende togliersi, e scopre che nasconde i 20mila. Ora non resta che trovare il pacco x, ma la dottoressa mette sul piatto 75mila euro. Ancora un rifiuto, ma Annalisa non ha i 250mila euro, mentre la dottoressa offre solo 35mila euro. Infine si scopre che il pacco 3 contiene la X. Annalisa allora sceglie la busta e, dopo tanta suspance, scopre d’avere 70 euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori