ALBERT NOBBS/ Il film con Glenn Close diretto da Rodrigo Garcia. Video trailer

- La Redazione

Questa sera, giovedì 19 giugno 2014, su La7 va in onda il film Albert Nobbs, diretto dal regista Rodrigo Garcia e interpretato dall’attrice Glenn Close

Albert-Nobbs-Glenn-Close-R439
Albert Nobbs
Pubblicità

A brevissimo andrà in onda, a partire dalle 21.10 sul canale La7, il film Albert Nobbs, un film di genere drammatico diretto da Rodrigo Garcia, con Glenn Close e Mia Wasikowska. Vedremo lattrice statunitense Glenn Close intenta ad interpretare il ruolo di Albert Nobbs, il protagonista: infatti, anche nel film, Albert è in realtà una donna che si traveste da uomo per riuscire a lavorare e quindi a vivere e mantenersi. Albert, oltre al grande segreto che in tutti i modi cerca di nascondere, non sempre riuscendoci e a volte trovando sul suo percorso sorprese inaspettate, ha anche un sogno in un cassetto, cioè acquistare e aprire un negozio. La pellicola, in onda stasera, giovedì 19 giugno 2014, in prima Tv La7, sarà insomma molto ricca di imprevisti e colpi di scena.

Pubblicità

Giovedì 19 giugno, nella prima serata, La7 trasmetterà il film Albert Nobbs, una pellicola drammatica diretta nel 2011 da Rodrigo Garcia, figlio del grande scrittore Gabriel Garcia Marquez, basata su un racconto di George Moore. La pellicola che vede Glenn Close in veste di protagonista, dopo avere interpretato questo ruolo a teatro nel 1982, ha ricevuto un lungo elenco di prestigiosi riconoscimenti, tra cui tre nomination agli Oscar e altrettante ai Golden Globe. Tra di esse quelle per la migliore interpretazione femminile proprio per l’attrice americana e per Janet McTeer in veste di miglior attrice non protagonista.Il film è ambientato a Dublino nel 1898. Albert Nobbs (Glenn Close) è un cameriere dell’hotel della Duchessa Baker (Pauline Collins), ma per lavorare, pur essendo una donna è costretta a travestirsi da uomo. Il modo in cui presta il suo operato e la precisione del suo lavoro concorrono a non destare sospetti e andando avanti la donna sembra sempre più vicina al suo sogno, che consiste nell’acquisto di un negozio che gli consentirebbe di mettersi in proprio. Proprio per questo nasconde tutto ciò che guadagna sotto il pavimento della sua camera. Quando però arriva Hubert Page (Janet McTeer), un imbianchino che dovrà condividere con lei la sua camera, inizia a temere di essere scoperta, come in realtà accade ben presto. Con sua grande sorpresa, il nuovo arrivato si rivela a sua volta una donna, per di più sposata con una sarta. Le sue rassicurazioni confortano di conseguenza Albert, che va a trovare Hubert e la sua compagna, rivelando la sua storia. Figlia illegittima di una nobildonna, aveva dovuto vivere nell’indigenza tanto da essere violentata da un gruppo di uomini. Travestitasi per la prima volta al fine di poter lavorare nell’ambito di una festa, dopo aver scoperto la facilità di camuffarsi da uomo aveva continuato a farlo per poter lavorare con più facilità.  Proprio il rapporto instauratosi tra Hubert e la moglie, la convince presto a desiderare una moglie, posando gli occhi su una cameriera, Helen (Mia Wasikowska), che però è oggetto già delle attenzioni di un nuovo assunto, il cameriere Joe Mackins (Aaron Johnsson). I suoi inviti a uscire vengono inizialmente rigettati dalla ragazza, ma poi è lo stesso Joe a istigarla a sfruttare la situazione in modo da poter ottenere da Albert i soldi necessari per poter compiere il viaggio verso l’America da loro progettato. Quando Albert rivela a Helen il suo progetto di aprire un suo negozio, riceve per tutta risposta il disprezzo della ragazza, intenzionata invece a tagliare i ponti e recarsi negli Stati Uniti. Qualche giorno più tardi un focolaio di tifo si diffonde nell’albergo, costringendo le autorità a metterlo in quarantena. Anche Albert si ammala pur riuscendo a guarire ben presto, proprio mentre Helen rivela a Joe di essere incinta. Il ragazzo è letteralmente terrorizzato dall’ipotesi di diventare padre, in quanto da bambino è stato violentato dal suo e teme perciò di essere uguale. Una volta guarito, Albert si reca a trovare Hubert, scoprendo però con dolore che Cathleen, la sua compagna è deceduta dopo aver contratto il tifo. Quando fa la sua proposta di matrimonio a Helen, dopo aver saputo che attende un bimbo, la ragazza si oppone con decisione, sperando di poter portare a compimento il suo rapporto con Joe. Lo stesso Joe, nel corso della notte rivela a Helen di non avere alcuna intenzione di prendersi cura di lei e del bambino che attende. Nel successivo litigio, interviene anche Albert, che nella colluttazione sbatte con violenza contro uno dei muri, morendo poco dopo per le conseguenze dell’urto. Nel finale, la Duchessa Baker rinviene i risparmi di Albert e li usa per rimettere in sesto l’albergo, richiamando Hubert e rivelandogli di aver tenuto sotto la sua protezione Helen e il suo bimbo, Albert Joseph. Nel corso di un colloquio con la cameriera, Hubert viene però a sapere che in realtà da un momento all’altro il suo bambino le sarà tolto dalla padrona e lei stessa sarà sbattuta fuori dall’albergo. Sarà proprio Hubert a rassicurarla, facendole capire che si prenderà cura di entrambi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori