CUORE RIBELLE/ Anticipazioni puntata 12 settembre 2014: German e Martina tornano dal viaggio di nozze

- La Redazione

Nella prossima puntata della soap opera spagnola Cuore Ribelle, in onda venerdì 12 settembre 2014 alle 8.15 su Rete 4, German e Martina tornano dal loro viaggio di nozze 

cuore_ribelle_r439
Cuore Ribelle in onda su Rete 4

Domani, venerdì 12 settembre, alle 8.15 su Rete 4 andrà in onda una nuova puntata della soap opera Cuore Ribelle. Prima di scoprire le anticipazioni, rivediamo cosa è successo oggi ad Arzana. Miguel (Carles Francino) dopo aver ucciso Melgar è affranto per i sensi di colpa di aver commesso un qualcosa che va contro i propri principi e la giustizia in cui lui ha sempre creduto. Miguel ritorna in caserma dove incontra il sergente Morales (Tomas Del Estal) al quale spiega dettagliatamente quanto accaduto nel corso delloperazione. Miguel sottolinea di aver commesso un terribile errore e che sta attendendo il ritorno del capitano Olmedo (Eugenio Barona) per rassegnare le proprie dimissioni e costituirsi assumendosi le responsabilità per quanto avvenuto. Non la pensa alla stessa maniera Morales che sottolinea come Miguel abbia agito correttamente, uccidendo un uomo spregevole soltanto per legittima difesa. Morale rimarca come Miguel sia il miglior agente della Guardia Civile con cui abbia mai avuto a che fare e quindi non può permettere che si assuma delle colpe che in realtà non ha. Inoltre, Morales parla del profondo legame di amicizia che si è instaurato tra di loro per cui non vuole perdere un compagno come lui. Nel frattempo nella taverna di Pepe (Juanjo Cucalon), Roberto (Isaak Ferriz) sta parlando con Tomas che si dice dispiaciuto di aver aggiunto una nuova preoccupazione alla moglie Carmen (Pastora Vega) con la perdita del lavoro. Roberto gli dice di stare tranquillo in quanto in una maniera o nellaltra riusciranno a trovare una nuova occupazione proprio come ha fatto lui con le terre di Blass. Tomas però non crede che la questione sia così semplice, sottolineando come i mancanti introiti non consentiranno neppure a Juanito di potersi iscrivere alluniversità e diventare un grande inventore. Roberto lo rinfranca facendogli presente come lui e la madre, siano i migliori genitori che avrebbe mai potuto desiderare. Di tutta fretta arriva nella locanda Padre Damian (Joaquin Hinojosa) mettendo al corrente i presente che la Guardia Civile ha arrestato diversi cittadini del posto tra cui Saturn. Tomas e Roberto decidono di recarsi immediatamente alla fucina per vedere se Juanito stia bene. Nella caserma della Guardia Civile, Olmedo rientrando portando in carcere i sospettati e a nulla può Morales e lo stesso Miguel nel fermare tale follia. Quindi si parla della faccenda di Miguel con Morales che interviene dando una propria versione dei fatti per mezzo della quale viene scagionato completamente Miguel da ogni possibile sospetto. Miguel alla fine conferma la versione di Morales che poi ringrazierà tantissimo per essergli stato vicino in questo momento molto difficile per lui. Juanito viene raggiunto dal padre e dal fratello ma per fortuna non è stato coinvolto nella vicenda. Tomas coglie loccasione per scusarsi con Juanito per il proprio comportamento del giorno precedente sottolineando come lui non veda di buon occhio il fatto che lavori per Alvaro (Ivan Hermes). Juanito però continua a pensarla in maniera differente tantè che prosegue nella progettazione del sistema di irrigazione. Nel frattempo la notizia della morte di Melgar si sparge in tutto il paese e sono davvero pochi a dispiacersi dellaccaduto e per la precisione soltanto Alvaro che sottolinea a Fermin, ovviamente di parere discorde, di aver perso un validissimo collaboratore che era in grado di far rendere molto i braccianti della tenuta. Più tardi Alvaro riceve la visita di Juanito che presenta una prima bozza del progetto, rendendo molto contento il ricco proprietario che lo paga profumatamente per il lavoro eseguito. Cosme e Padre Damian mentre giocano a scacchi ricevono la visita di una donna vestita di nero che inizialmente non riconoscono. Si tratta di Clara, la figlia di Blass, che annuncia loro la morte del padre. La cosa tocca molto Cosme che non può fare a meno di sottolineare come tutte le persone a lui care stiano andandosene via lasciandolo da solo. 

Carranza (Juan Gea) non è contento del rapimento di Margarita (Carolina Clemente) anche se a questo punto non hanno altra scelta se non quella di andare avanti nella faccenda. Dopo un po’ di riflessione decide di mandare Marcial in paese per verificare il perché non si sappia ancora nulla del rapimento di una donna così importante. Carranza chiede a Marcial di fare molto attenzione perché sa bene che lui si è offerto volontario anche per rivedere l’amata Flor. Alvaro intanto viene informato di come si siano perse le tracce di Margarita. Miguel va da Sara per metterla al corrente del fatto di aver cambiato idea e di non essersi costituito. La donna è molto contenta e proprio quando i due incominciano a baciarsi ed entrare in una certa intimità, Morales viene ad avvertire Miguel che deve presentarsi in caserma perché Margarita risulta essere stata rapita, rompendo quella magia che si era venuta a creare.

Trama puntata 12 settembre 2014 – La notizia del sequestro di Margarita ha sconvolto molto i cittadini di Arazana. Avaro è deciso a voler ritrovare la sua fidanzata, sebbene sembri completamente scomparsa. Nel frattempo, a casa dei Montoro, tornano German e Martina dal loro viaggio di nozze e quest’ultima manifesta sin da subito il suo malumore nei confronti di Carmen e della servitù. Anche Eugenia è di cattivo umore, ancora delusa dal rifiuto di Miguel. Sara è l’unica persona ad essere convinta che la colpa del sequestro non possa essere di Carranza, ma verrà contraddetta proprio dallo stesso che confermerà di aver catturato la giovane Margarita per richiedere un riscatto. Le sorprese per Sara non finiscono qui: Miguel le consegnerà anche un biglietto ritrovato negli indumenti di Melgar, che riaprirà  il mistero sulla sua morte. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori