CASTLE 6/ Diretta streaming su Rai.tv della puntata di oggi 20 settembre 2014

Questa sera, sabato 20 settembre 2014, su Rai Due dalle 21.10 va in onda una nuova puntata della sesta stagione di Castle, con l’episodio dal titolo Il bisogno di sapere”

20.09.2014 - La Redazione
Castle
Castle 8, in prima Tv assoluta su Fox

Sarà visibile anche in diretta streaming la nuova puntata della sesta stagione di Castle, in onda su Rai Due. Stasera vedremo lepisodio Il bisogno di sapere. Castle e Beckett hanno intenzione di sposarsi, ma vivono ancora separati. Come risolveranno la loro situazione. Clicca qui per la diretta streaming video di Castle su Rai.tv

Stasera, sabato 20 settembre, su Rai Due dalle 21.10 va in onda una nuova puntata della sesta stagione di Castle, con l’episodio Il bisogno di sapere”. Ma prima di scoprire le anticipazioni andiamo a rivedere cosa è accaduto nel primo appuntamento trasmesso settimana scorsa. Castle (Nathan Fillion) riceve terrificanti notizie dal suo dottore, che gli rivela che ormai gli restano soltanto 12 ore da vivere. Ciò che Bronson gli ha iniettato è letale, e tutto ciò che può fare è iniettarsi un palliativo per poter portare avanti il caso finché non collasserà. Tutto ciò che è possibile fare per lui in ospedale è metterlo a suo agio, ma alla fine la tossina lo ucciderà. Intanto McCord e Kate (Stana Katic) tentao di capire cosa sia Dreamworld, e soprattutto il perché della trapola a Bronson. Rick riceve il permesso dall’alto per poter dare il proprio contributo al caso, ma soltanto a patto che non si allontani dall’edificio. Le indagini rivelano un collegamento tra Bronson e Parker, un giornalista, che stava scrivendo un articolo proprio su Dreamworld, prima che il governo lo bloccasse. McCord e Kate vanno a parlare con Parker, il quale rivela loro che Dreamworld non era nient’altro che un’operazione speciale svolta in Afghanistan. Il giornalista non ha potuto continuare perché ha ricevuto una chiamata direttamente dal Segretario alla Difesa, che ha deciso di cestinare il pezzo sul nascere, evitando che la storia divenisse pubblica. I due investigatori vanno direttamente alla fonte, parlando con il Segretario alla Difesa, il quale si dimostra molto duro nei loro confronti e decisamente non intenzionato a far trapelare alcun dettaglio. All’inizio nega addirittura l’esistenza di una missione segreta con quel nome, ma alla fine decide di svelare qualcosa unicamente su Bronson e i suoi compiti al di fuori di Dreamworld. Rick parla con Martha e Alexis (Molly Quinn) in merito al fatto che è stato scacciato di casa dai federali, ma non fa parola della tossina e del fatto che a breve morirà. Kate riesce a scovare un sospetto che potrebbe essere connesso al caso. Questi rivela d’avere un segreto in comune con Bronson. La notte della missione di Bronson lui era andato a casa di suo fratello, ormai distrutta, dove vide Bronson portar via una ragazza, ormai morta. Scappò con lei dopo averlo minacciato. Viene effettuata una ricerca sulla parola Valchiria (nome dell’operazione), in merito alle missioni dell’esercito, scoprendo che si tratta di una trascrizione delle operazioni svolte. A questo punto Kate scopre che il Segretario aveva autorizzato una missione che prevedeva la morte di un soldato operativo. La vittima in questione era una ragazza, spia del governo statunitense, morta tra le macerie della casa, in seguito alla bomba sganciata. Bronson faceva parte della missione per uccidere il compagno. Tornata a New York Martha si dimostra molto preoccupata per le condizioni di Rick, al punto da parlarne con Ryan ed Esposito (Jon Huertas). Loro credono sia tutto normale, come al solito, ma decidono comunque di chiamare Kate per essere certi che vada tutto bene. Lei non sa nulla, dunque riaggancia tranquillizzandoli. Il Segretario intanto nega nuovamente d’essere coinvolto in qualsiasi operazione, e soprattutto d’aver dato il via alla missione e poi averla insabbiata. A questo punto decide di chiamare il procuratore generale, così da mettere Kate nei guai. Tutto ciò però non fa altro che metterlo nella lista dei sospetti. McCord scopre poi un legame tra la vittima e Parker. I due erano fidanzati, ed è dunque chiaro che il giornalista sia ora a caccia di vendetta nei confronti di coloro che si sono macchiati le mani con il suo sangue, tentando poi di farla franca impunemente. Recatisi a casa del giornalista, Kate, McCord e Rick cercano disperatamente l’antidoto, ma Parker è scomparso. Si teme che il ragazzo voglia uccidere il Segretario alla Difesa, e così gli agenti lo raggiungono a un evento dove dovrebbe tenere un discorso. Qui però capiscono che non è lui l’obiettivo. 

Rick continua a star male, mentre Kate va a casa del Segretario, dove vede Parker intervistare la signora Reed. Non appena arrivati Rick collassa, mentre la signora Reed è già stata infettata. Parker viene inseguito da Kate, che viene disarmata e se la vede brutta, almeno fin quando McCord non interviene a salvare la situazione. Alla fine tutto va per il meglio, con Rick che viene salvato. Il mattino seguente si sveglia in ospedale, con Alexis, Kate e Martha (Susan Sullivan) al suo fianco. Tutti sono giunti lì per lui, ma soprattutto sono furiosi perché ha tenuto per sé la storia del veleno. Come lui anche la signora Reed è ormai salva e fuori pericolo. Il caso però lascia l’amaro in bocca a tanti, dal momento che il Segretario alla Difesa se la caverà, non venendo accusato per nessuna delle sue azioni, anche se ormai è chiaro che ha costretto un agente a occultare il cadavere di una ragazza innocente per non farle rivelare dei segreti scomodi, sganciando una bomba del tutto non autorizzata. Intanto Kate deve decidere se restare a Washington o tornare a New York.

Trama puntata 20 settembre 2014 – Castle e Beckett sono chiamati a indagare su un omicidio in cui la vittima è stata lasciata in una posizione crocifissa e devono scoprire se la sua morte è legato alla ricerca di un tesoro massone. Nel frattempo, il rapporto tra Castle e Alexis si rompe quando lo scrittorre insulta Pi in pubblico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori