CUORE RIBELLE/ Anticipazioni puntata 25 settembre: Miguel si sente male

- La Redazione

Nella prossima puntata della soap opera spagnola Cuore ribelle, in onda giovedì 25 settembre 2014, Miguel inizia a sentirsi poco bene e Sara corre a chiamare Marcial per farsi aiutare

cuore_ribelle_r439
Cuore Ribelle in onda su Rete 4

2014 Domani, giovedì 25 settembre, alle 8.15 su Rete 4 va in onda una nuova puntata di Cuore ribelle. Ma prima di scoprire le prossime anticipazioni, rivediamo quanto successo oggi ad Arzana. Il capitano Olmedo (Eugenio Barona) sta parlando con Miguel (Carles Francino) di Sara (Marta Hazas) sottolineando come sia una donna della quale si dovrebbe diffidare visto che non solo scrive articoli in cui si viene messo in discussione il lavoro della Guardia Civile ma inoltre non ha fatto alcun accenno alle operazioni brillantemente risolte come luccisione di un pericoloso bandito come Carranza (Juan Gea). Miguel rimarca al capitano come Sara sia una donna molto generosa e che certamente non abbia nulla contro i banditi in quanto essendo stata rapita da loro ha avuto modo di vedere come trattano le proprie vittime. Nel frattempo Margarita (Carolina Clemente) è sempre più affranta per lindifferenza di Alvaro (Ivan Hermes) nei propri confronti tantè che la donna confida a Martina di star pensando di lasciare il paese e andare verso il Nord della Spagna. Martina ben sapendo quanto sia importante per Alvaro e la loro famiglia accedere alle ricchezze della donna, frena il suo malumore invitandola a pranzo in maniera tale che possa passare qualche momento insieme al proprio futuro marito. Cosme è abbastanza turbato per quello che sta accadendo intorno a lui e in particolare del fatto che il genero e il nipote non labbiano reso partecipe del lavoro dei loro campi. A farne le spese è Padre Damian (Joaquin Hinojosa) che viene trattato molto male dallamico che praticamente lo scaccia di casa. Intanto Pepe (Juanjo Cucalon) non riesce a togliersi di testa lidea di mettere le mani sul tesoro dello zio Amador passato da poco a miglior vita, nonostante la figlia Julieta (Marta Guerras) gli faccia presente che si potesse trattare di una informazione falsa messa in giro dallo stesso zio Amador per essere sicuro di venir trattato bene dai propri figli e parenti. Pepe però non si vuole arrendere allidea di dover rinunciare al tesoro e arriva a credere a quello che gli dice Filomeno ossia di poterlo mettere in contatto con il mondo dellaldilà al costo di 20 reali. Padre Damian si accorge di tutto e scacciando Filomeno dalla locanda, minaccia anche lo stesso Pepe di scomunicarlo. Alvaro dopo aver sistemato le cose con Margarita si occupa di Fermin che essendo stato messo alle strette di fatto è costretto a scegliere di lasciare la tenuta. 

Thomas e Roberto (Isaak Ferriz) sono molto contenti del fatto di lavorare per se stessi e della nuova attrezzatura appena acquistata ma la loro gioia dura pochissimo in quanto alcuni esponenti che si firmano con il simbolo della Mano Nera, sfruttando il momento in cui vanno a pranzo, gli distruggono i nuovi attrezzi mettendoli in grande difficoltà. Carmen (Pastora Vega) dice al marito ed al figlio di andare alla guardia civile e denunciare il tutto. Mentre Juan e Marcial sono alla ricerca di Chato per metterlo in guardia dai possibili rischi che le sue continue rapine possono creare, Miguel e Sara litigano perché il primo vuole sapere il perché non abbia pubblicato nulla sulla morte di Carranza. Tra i due è nuovamente gelo con la donna che appare molto avvilita mentre la Maña le consiglia di non lasciare che la propria testardaggine possa rovinare tutto.

Trama puntata 24 settembre 2014 – Miguel inizia a sentirsi poco bene e Sara corre a chiamare Marcial per farsi aiutare. Dopo averlo controllato, l’ipotesi è di avvelenamento. Alla tenuta dei Montoro Eugenia sogna a occhi aperti il momento in cui il filtro d’amore che ha dato a Miguel farà effetto e i due potranno finalmente stare insieme. Juanito, per aiutare il fratello dopo il danno subito, decide di portargli degli attrezzi presi dalla tenuta dei Montoro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori