MATTINO 5/ News: il caso dell’infermiera killer. Puntata 30 gennaio 2015

- La Redazione

Oggi, venerdì 29 gennaio 2015, alle 8.45 su Canale 5 va in onda l’ultimo appuntamento settimana con Mattino 5, il talk condotto da Federico Novella e Federica Paniccuci

mattino5
Mattino 5
Pubblicità

Nello studio di Mattino 5 si tratta del caso dell’infermiera killer di Ravenna. Dal carcere la donna si professa innocente e dichiara di aver scattato solo delle foto: “Ho sbagliato e lo riconosco. Devo però dire un paio cose. Liniziativa non è stata mia ma della mia collega che le ha scattate. E poi mai avrei immaginato che girassero. Era una cosa privata fra me e lei. Comunque, un errore”, ha detto in un’intervista al Corriere della Sera. Per il legale della donna ci sono “solo indizi” e ha aggiunto: “Quelle foto hanno pesato troppo sul suo arresto”. Ma sul web nessuno difende l’operato dell’infermiera: “è da condannare solo per aver fatto le foto con i cadaveri! Figuriamoci se li ha uccisi” e “anche solo per le foto merita una pena esemplare. stanchi del  buonismo che  punisce i deboli e premia i farabutti”.

Oggi, venerdì 29 gennaio 2015, alle 8.45 su Canale 5 va in onda l’ultimo appuntamento settimana con Mattino 5, il talk condotto da Federico Novella e Federica Paniccuci. I due conduttori dedicheranno molto spazio al caso di Elena Ceste, dopo l’arresto del marito Michele Buoninconti per omicidio volontario aggravato e occultamento di cadavere. Inoltre si torna a parlare dell’infermiera killer. Ieri i giudici di Bologna non hanno accordato la scarcerazione di Daniela Poggiali: i risultati della consulenza statistica depongono per “un’opera sistematica di eliminazione di ricoverati”, descrivendola come una serial killer.

Pubblicità

Dopo l’ingresso in studio dei conduttori, Federica Panicucci e Federico Novella, e dopo una breve presentazione dei temi di cui si è parlato nella puntata, i due hanno lasciato la parola al direttore Maurizio Belpietro, direttore del quotidiano Libero. Il direttore, che come sempre, apre la puntata del programma, ha intervistato, in collegamento telefonico oggi, Roberto Fico del Movimento 5 Stelle, riguardo la votazione on line per il nome da presentare e votare per la carica di presidente della repubblica. Dopo Belipetro si è parlato del caso di Elena Ceste. In collegamento da Isola d’Astai, l’inviata Ilaria Dalle Palle, mentre in studio con la Panicucci, l’ospite Fabio Lombardi. I funerali della Ceste si dovrebbero disputare il 7 Febbraio nel paese di Govone. Il principale, se non unico indagato della morte di Elena Ceste, è il marito Michele Buoninconti. I periti della difesa hanno svolto un sovvraluogo sul luogo del ritrovamento del cadavere della donna.Nello spazio successivo si è parlato di Fabrizio Corona, a cui hanno tolto lo sconto di pena che lo portava da 14 a 9 anni di reclusione. La cassazione ha deciso, che per Corona, gli anni di carcere devono tornare a essere 14, come era stato condannato alla fine del processo. In studio con Novella per discutere sul caso, Sara Viola e Filippo Facci, e in collegamento dagli studi di Roma, Mario Adinolfi e Maurizio Sorge. Dopo il caso Corona, la Panicucci parla, nello spazio dedicato alla salute e al benessere del corpo, di liposità localizzata. Ospite in studio il chirurgo plastico Fiorella Donati. La liposità localizzata non può essere rimossa né con diete e né con lo sport, ma solo con un intervento di liposcultura.

Pubblicità

Si è parlato poi dell’elezione del dodicesimo presidente della repubblica. Con Novella in studio, il giornalista Daniele Martinelli e in collegamento da Montecitorio, l’inviato Alessandro Usai con Carla Ruocco del Movimento 5 Stelle e Massimiliano Fedriga della Lega Nord. Nello spazio, collegamento telefonico con Emanuele Fiano del Partito Democratico.Ultimo spazio dedicato al caso di Yara Gambirasio. In studio con la Panicucci, il criminologo Massimo Picozzi, mentre in collegamento da Chignolo d’Isola, l’inviato Giorgio Sturlese Tosi, dallo studio di Roma, il legale di Bossetti, l’avvocato Claudio Salvagni. Si parla del DNA, che sembrerebbe, in parte, non essere di Bossetti. Così spunta, dopo ignoto 1, attribuito a Massimo Bossetti, ignoto 2. Quello mitocondriale e il DNA da parte materna e non sarebbe di Bossetti, mentre il DNA nucleare, che è quello sia di padre e di madre, appartiene al principale indagato dell’omicidio di Yara. La puntata è terminata con la rubrica Le ricette di Samya che ci ha presentato, in questa puntata, come preparare il Baccalà dell’amore.

Dopo la rubrica curata da Samya e prima della chiusura di trasmissione, la Panicucci ha dato la notizia dell’arresto di Michele Buoninconti con l’accusa di omicidio e occultamento di cadavere, marito di Elena Ceste. La conduttrice si collega telefonicamente con l’inviata che si trovava ad Isola d’Asti, Ilaria Dalle Palle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori