LA PROVA DEL CUOCO/ Le ricette: Pappardelle verdi ai funghi e castagne e la cheese cake di Anna Moroni

- La Redazione

La prova del cuoco, le ricette della puntata del 20 Ottobre: Pappardelle verdi ai funghi e castagne, la chees cake di Anna Moroni e la pizza pere e gorgonzola.

la-prova-del-cuoco
La prova del cuoco: estrazione di Lotteria Italia

Come da tradizione, la puntata di oggi della “Prova del Cuoco” ospita la simpatica sfoglina bolognese Alessandra Spinsi, che ogni giorno propone un piatto cucinato con pasta fresca tirata ad arte dalla sua maestria e dal suo mattarello magico. Oggi cucina un piatto di pappardelle verdi ai funghi e castagne, un connubio perfetto tra gola e autunno, questa stagione così affascinante che ci regala tanti prodotti interessanti come appunto gli ingredienti che andranno ad avvolgere la pasta. Per la salsa, occorre preparare un soffritto di sedano, carota e cipolla che andrà rosolato per bene nel lardo, che rilascerà tutto il suo tipico grasso molto saporito. In un altro pentolino andranno fatte andare le castagne già pulite e lessate, in compagnia di una generosa fetta di burro e di timo, per profumare il tutto; intanto i funghi stanno cuocendo a parte. La Spinsi, sotto gli occhi increduli e meravigliati di Antonella Clerici che la credeva semplice acqua, bagna le castagne con un bel bicchiere di grappa, che contrasterà la dolcezza tipica degli altri ingredienti. Una volta che tutto sarà ammorbidito, si assembleranno le varie preparazioni che comporranno la meravigliosa salsa ai sapori di autunno. La sfoglia è tirata dalla Spinsi ed ha la particolarità di avere nell’impasto gli spinaci, così da rendere le pappardelle verdi: un bosco di colori e profumi.

La seconda ricetta di oggi è una pizza goduriosa cucinata dal principe dei piazzaioli Gabriele Bonci, di pere e gorgonzola. Innanzitutto il simpatico cuoco romano prepara l’impasto con farina, lievito e acqua, sale e olio, e spiega come farlo riposare: dovrà rimanere nel frigorifero per almeno 24 ore. Nel frattempo bisogna preparare il condimento, ossia un letto di pere e radicchio. Le pere devono essere belle mature, suggerimento di Bonci, la frutta deve essere morbida per sposarsi bene con il resto degli ingredienti. Le pere vanno quindi lavate, sbucciate e tagliate e disposte a raggiera su una teglia rotonda foderata di carta da forno e un goccio di olio, alternate con una generosa foglia di radicchio rosso. Anche questa preparazione va lasciata in frigorifero. Bonci riprende il suo impasto che è diventato molto elastico, e comincia a lavorarlo, con grande maestria, come se suonasse un pianoforte. A questo punto fodera la teglia di pere e radicchio con la pizza appena ottenuta e la fa combaciare bene per togliere l’aria; via in forno a temperatura molto alta per 25 minuti ed è pronta. Ora manca solo una generosa cucchiaiata sopra di fonduta di gorgonzola, qualche noce e un po’ di radicchio per rendere tutto più fresco.

E’ ora il momento del dolce, con la cheese cake rivisitata di Anna Moroni, una torta ai mirtilli. Prima di tutto si prepara la base con biscotti secchi sbriciolati lavorati con il burro, si dispone bene su una tortiera a cerniera foderata di carta forno bagnata e strizzata, per farla aderire perfettamente. Sopra, si dovrà far scendere l’impasto fatto di rossi d’uovo con zucchero, farina, ricotta, mascarpone e un pizzico di vanillina, a cui sono successivamente aggiunti gli albumi montati a neve, e il tutto si mescola dall’alto verso il basso, per far incorporare aria. La teglia va cotta al forno a 180° per 40 minuti. I mirtilli vanno frullati con succo di limone in modo da ottenere una confettura, e si spalmano sulla torta cotta. A preferenza, si possono utilizzare anche altre marmellate, come quella di ciliegie o di arancia. Dopo aver così spalmato la glassa, si ripone la torta in frigo e una volta lasciata riposare e rassodare, la cuoca e Antonella si divertono a decorarla con una manciata abbondante di zucchero a velo e qualche fogliolina di menta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori