FOREVER/ Anticipazioni puntata 25 ottobre 2015: Morgan indaga sulla morte di un uomo che stava per essere rapinato

- La Redazione

Forever, anticipazioni puntata 25 ottobre 2015: Morgan cerca ancora di togliersi realmente la vita, ma ritorna sempre. Intanto, indaga sulla morte di un uomo che stava per essere rapinato

Forever_serie_Premium_Crime
Forever - finale di stagione, in onda su Premium Crime

Stasera, domenica 25 ottobre 2015, torna sul piccolo schermo di Premium Crime la serie tv Forever con il terzo episodio dal titolo “La fonte della giovinezza”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Morgan (Ioan Gruffudd) si deve occupare di due cadaveri, ma solo uno di questi è realmente sospetto. Il detective Hanson (Donnie Keshawarz) crede che Vicky Hulquist (Rachael Emrich) si sia suicidata ma il medico ha già capito che è stata spinta a gettarsi dal ponte. Jo (Alana De La Garza) viene ripresa duramente dal Capitano che vuole chiudere il caso come suicidio ma Morgan si oppone perché è un chiaro caso di omicidio. I genitori della vittima si presentano in obitorio perché non credono che la ragazza si sia uccisa e il medico è costretto a dire loro una mezza verità. Più tardi Morgan si confida con Abraham (Judd Hirsch) e capisce che deve approfondire il caso recandosi sul ponte.

Sul cornicione della struttura trova infatti delle impronte di vernice e un moschettone attaccato ad una delle travi. Morgan sale quindi sul ponte, ma un furgone arriva in quel momento e lo investe facendolo tornare in acqua. Il giorno dopo Lucas (Joel David Moore) comunica a Morgan che la pittura corrisponde a quella sotto le unghie di Vicky e che ha trovato anche dei frammenti di pelle. L’assistente gli riferisce inoltre che qualcuno gli ha lasciato un regalo e al suo interno il medico trova un biglietto che allude chiaramente alla sua morte. Morgan ricorda infatti che uno sconosciuto l’aveva chiamato tempo prima dicendogli che condivideva la sua sofferenza ma i suoi pensieri vengono interrotti dall’arrivo di Jo. Poco dopo il medico confida ad Abraham che crede di essere stato seguito e chiede all’amico di risalire alla fabbrica che ha prodotto quel particolare tipo di carta. Intanto Jo scopre che la ragazza era in partenza per Parigi e accetta che la teoria del medico possa essere vera. I due si recano nel dormitorio di Vicky dove il medico viene attratto da una foto in particolare che ritrae la ragazza durante una scalata in montagna.

Il padre riferisce loro che Vicky stava lavorando ad un codice e che il team di studenti è capeggiato dal professor James Browning (James McCaffrey). Tuttavia il docente afferma di essere stato all’opera con la moglie al momento del delitto e che non aveva un movente visto che era sul punto di pubblicare assieme a Vicky un saggio sulle loro scoperte. Il professore sottolinea anche che non aveva nessuna relazione con la studente, ma Morgan sa che sta mentendo. Il medico si procura una penna che il professore aveva tenuto fra le labbra e Lucas scopre che il DNA presente corrisponde ai frammenti sotto le unghie della vittima. L’alibi fornito della moglie cade quando Morgan dimostra che la moglie sapeva della relazione e aveva voluto proteggere Browning. Tuttavia, durante l’interrogatorio il medico scopre che l’uomo è innocente e che amava veramente Vicky come diceva. Poco dopo Morgan analizza nuovamente il cadavere e trova nella cavità orale della vittima un frammento di carne umana. Jo lo avvisa in quel momento che il professore si è tolto la vita, ma Morgan fa notare che la direzione della lama sui polsi indica la presenza di un’altra persona.

Nel frattempo Abraham scopre che lo stemma sulla carta del suo ammiratore appartiene all’Hotel Monteleone di Milano e Morgan ricorda di aver scritto una lettera ad Abigail (Mackenzie Mauzy) molti anni prima usando la stessa carta. Poco dopo Jo scopre che la moglie era entrata nell’ufficio di Browning pochi attimi prima della sua morte mentre Morgan si trova di fronte al vero colpevole. Il medico ha capito che lo studente ha voluto vendicarsi perché il nome di Vicky risultava sul saggio del professore ma il ragazzo gli punta un taglierino alla gola. Jo vede tutto dalle telecamere di sicurezza e corre all’esterno dove viene raggiunta anche da Hanson. Lo studente viene preso da due fuochi e Morgan convince il detective a sparare perché è l’unico modo per far perdere l’arma al ragazzo. Verso sera Morgan riceve una chiamata dallo sconosciuto che si qualifica come Adam e che gli rivela di avere più di duemila anni.

Nell’episodio di Forever in onda stasera, dal titolo ”La fonte della giovinezza”, Morgan cerca ancora di togliersi realmente la vita e scopre che a volte rimane morto per più tempo. Il medico vuole solo invecchiare ma Abraham lo fa riflettere su quante possibilità rimanendo in vita. Nel frattempo un uomo viene colto da un infarto mentre picchia un ladruncolo che gli aveva sottratto la valigetta. Bill Sayle ha quasi settant’anni ma il suo fisico è stranamente scolpito. Anche la causa della sua morte non quadra con lo stato dei suoi organi ma il suo cervello presenta invece molti buchi. Morgan e Jo scoprono che la vittima era legata all’Aterna, una clinica privata gestita dal dottor Gardner in grado di offrire l’eternità tramite una sostanza miracolosa.

Jo identifica Gardner con il suo vero nome e risale al fatto che non è un vero medico ma poco prima che possa arrestarlo, l’uomo viene ucciso con un bisturi. La detective cattura il responsabile collegandolo ad una serie di furti di cadaveri dall’obitorio ma il paramedico Anton Vann non ha creato Aterna. Abraham aiuta il medico nel suo caso e gli riferisce di aver parlato con un chimico di Aterna quando aveva deciso di prendere la sostanza. Abraham fornisce un identikit che li porta a Sasha Savchenko, fidanzata di Gardner e sorella di Anton.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori