Grey’s Anatomy 11/ Diretta streaming video e anticipazioni puntata 2 novembre 2015: April e la gravidanza

Grey’s Anatomy 11, anticipazioni puntata 2 novembre 2015: Jackson e April scoprono che il loro bambino soffre di osteogenesi di secondo tipo, Meredith affronta l’assenza di Derek…

02.11.2015 - La Redazione
Greys-Anatomy-Meredith-DerekR439
Grey's anatomy

I medici del Grey and Sloan Memorial torneranno stasera su La7 con tre nuovi episodi della quinta stagione, il nono, il decimo e l’undicesimo. Nel primo di questi, intitolato “E adesso dove andiamo”, vedremo April cercare di essere positiva riguardo alla gravidanza. Nel frattempo Meredith e Miranda saranno alle prese con un paziente malato di tumore. A seguire andranno invece in onda “Il letto è troppo grande senza di te” e “L’unica cosa che potevo fare era piangere”. Vi ricordiamo che oltre a poter vedere Grey’s Anatomy su La7, potrete seguire il telefilm attraverso il sito dell’emittente tv, dove verrà trasmesso in diretta streaming. Clicca qui per vederlo.

Stasera, lunedì 2 novembre 2015, La7 manderà in onda in prima tv il decimo e l’undicesimo episodio di Grey’s Anatomy 11, a partire dalle 22.05. Gli episodi si intitolano “Il letto è troppo grande senza di te” e “L’unica cosa che potevo fare era piangere”: prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa. Hunt (Kevin McKidd) pone fine alla competizione fra Meredith (Ellen Pompeo) e Derek (Patrick Dempsey) su una paziente di Maggie (Kelly McCreary) e decide di eseguire dei test per capire quale delle due operazioni debba avere la priorità. Stephanie (Jerrika Hinton) si lascia sfuggire il sesso del nascituro durante un’ecografia di prova ad April (Sarah Drew) e rimane interdetta per la particolare posizione del feto. Arizona (Jessica Capshaw) indaga ancora sul tumore della Herman (Geena Davis), ma il primario la estromette da un intervento dopo aver visto che non riesce a concentrarsi. Nel frattempo, un paziente di Callie (Sara Ramirez) cade durante il collaudo dell’arto meccanico e Hunt la incolpa per averlo spinto ad andare oltre le sue possibilità.

Deborah Curzon (Kimberly Hebert Gregory) si presenta in ospedale per conto del Presidente e offre nuovamente a Derek l’incarico a Washington. Arizona ottiene le cartelle della Herman con l’inganno, ma Amelia intercetta il plico e rimane affascinata dal tumore della collega. Derek decide di avere un secondo consulto e Richard (James Pickens Jr.) è d’accordo con la sua diagnosi ma Maggie decide di intervenire ugualmente e procedere con il suo intervento. Stephanie ed Arizona chiedono alla Herman di dare il suo parere sull’ecografia di April e i loro sospetti sull’osteogenesi del feto vengono confermati. Amelia decide di approfondire il caso della Herman e riferisce ad Arizona di credere di poterla guarire, mentre Avery (Jesse Williams) sente accidentalmente Stephanie e la Herman discutere del figlio. A fine turno, Meredith affronta il marito che se ne va dopo averle detto di aver rinunciato a tutto solo per lei. La moglie lo insegue e Derek la informa di aver ricevuto nuovamente la proposta di lavoro. Meredith lo spinge quindi ad accettare, ma lo allontana infuriata quando Derek dà la conferma alla Curzon di fronte a lei. Mentre Derek fa le valige e toglie ogni effetto personale, Avery informa April delle condizioni di salute del figlio e Meredith getta nel cestino il quadro con i voti fatti con il marito.

Hunt informa il personale dell’arrivo di una donna e dei suoi figli e la polizia crede che la donna si sia gettata volontariamente dal ponte. Amelia spinge Arizona a parlare con la Herman, ma proprio in quel momento il chirurgo ha scoperto che le colleghe hanno visionato le sue lastre. La Herman si infuria con la dottoranda e Amelia interviene affermando di poterla curare. April decide di presentarsi lo stesso al lavoro e Avery chiede ad Hunt di sostituirla in sala operatoria perché non crede che possa operare. April convince il marito che vuole rimanere in ospedale ad aiutare tutte le persone coinvolte nell’incidente e più tardi rimprovera Stephanie per non averla informata durante l’ecografia. Nel frattempo, la Herman conferma ad Arizona che non vuole più avere speranze e ribadisce il concetto durante un’operazione provocando l’uscita della dottoranda dalla sala. Tutto l’ospedale incolpa la paziente dell’incidente e la ritiene responsabile, ma Meredith capisce dai sintomi descritti dal marito che la donna ha un tumore al pancreas.

Dopo la sfuriata di Arizona, la Herman decide di parlare con Amelia e di farsi operare quando il tumore si avvicinerà al nervo ottico per evitare di finire in stato vegetativo. April sfoga ad Avery tutta la propria sofferenza e si confrontano con l’eventualità che il figlio possa avere un’osteogenesi di tipo 2 e possa sopravvivere pochi minuti. Il marito crede che ci siano diverse soluzioni ma April è sconfortata e crede che nell’ipotesi migliore il bambino verrà sottoposto a diverse operazioni. A fine giornata, Meredith chiama Derek mentre si trova in aeroporto e lo convince a proseguire nonostante il marito sia pronto a tornare a casa. Entrambi credono che potranno risolvere i loro problemi anche a distanza e dopo la chiamata Meredith è pronta per riappendere il quadro con i voti matrimoniali.

Stasera, nell’episodio di Grey’s Anatomy 11 dal titolo ”Il letto è troppo grande” Meredith deve fare i conti con l’assenza del marito e con il fatto di non poter contare su Alex come succedeva con Cristina. Jackson vorrebbe che April abortisse nell’eventualità che la malattia del figlio possa essere grave, ma April è convinta di voler proseguire la gravidanza a qualsiasi costo. La Herman decide di intraprendere due settimane di corso intensivo e di sottoporre ad Arizona i casi più difficili. Amelia invece raduna tutti gli specializzandi per spiegare i passaggi dell’intervento alla Herman e solo Stephanie alla fine riesce a seguirla. La madre di April torna per dare supporto alla figlia ma la figlia è terrorizzata nel dover prendere qualsiasi decisione. Molte ore più tardi, gli Avery vengono convocati dalla Herman per scoprire il risultato dell’esame.

In ”L’unica cosa che potevo fare era piangere” la Herman ed Arizona riferiscono agli Avery che il loro bambino ha l’osteogenesi di tipo 2. Meredith decide di andare a Washington per vedere Derek e riesce a lasciare i figli a Maggie che si offre di tenerli. Ben lascia dei campioni ad una specializzanda che li abbandona, ma April la riconosce per averla vista in pronto soccorso. Il medico la consola dopo la perdita del fidanzato e proprio la sua volontà di non lasciarlo andare convince April a chiedere che la Herman induca il parto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori