CASTLE 7/ Anticipazioni puntata 21 novembre 2015: indagine in coro per i Caskett! Il promo

- La Redazione

Castle 7, anticipazioni puntata 21 novembre 2015: Beckett indaga sulla morte dell’attrice di telenovelas Anahita Menendez, e alla fine anche Castle torna a collaborare…

Castle
Castle 8, in prima Tv assoluta su Fox

Castle torna questa sera con un nuovo episodio, il 12esimo, dal titolo “I rischi del mestieri” in cui vedremo il nostro romanziere, nonché consulente, alle prese con una vera e propria crisi. Il lavoro non lo entusiasma molto almeno fino a che non arriva un nuovo caso, la morte dell’attrice di telenovelas Anahita Menendez. I due si ritroveranno nuovamente immersi in una nuova indagine dai risvolti inaspettati che manderà in crisi i fans. I due protagonisti sono a rischio? Sembra di no ma mai dire mai quando guardiamo il crime ABC. In attesa di scoprirlo, ecco qui il promo della puntata

Su Rai 2 tornano in prima tv gli episodi della settima stagione di Castle: oggi, sabato 21 novembre 2015, verrà trasmesso il 12esimo dal titolo “I rischi del mestiere”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Castle (Nathan Fillion) trova un modo per partecipare alle indagini nonostante il divieto del procuratore e si presenta nell’appartamento dell’insegnante Shana Baker (Gia Mora) per indagare sul suo omicidio. Beckett (Stana Katic) lo allontana e la squadra è sorpresa dal fatto che Castle abbia ottenuto una licenza da investigatore, ma non sa ancora che non mollerà il caso. Beckett ed Esposito (Jon Huertas) si presentano alla scuola materna dove lavorava la vittima e trovano Castle ad attenderli. La responsabile riferisce che Shana si occupava delle ammissioni degli studenti e Castle crede che l’assassino sia un genitore arrabbiato. Esposito trova poco dopo un messaggio sulla segreteria della vittima che gli dà ragione, ma la Gates (Penny Johnson Jerald) impone alla squadra di non aiutare Castle e obbliga Beckett ad allontanarlo ancora.

La detective crede che il marito si stancherà presto, ma Ryan (Seamus Dever) insinua che possa risolvere il caso prima di loro. Nel frattempo, Castle nota che il cane della vittima era dotato di gps e lo rintraccia presso un amico scoprendo che Shana glielo aveva affidato per partire per qualche giorno. Esposito individua l’autore del messaggio e scopre che Brian Whitman (David Shatraw) era stato visto da alcuni vicini davanti alla porta di Shana in un forte stato di rabbia. L’uomo rivela invece che Shana aveva alla fine accettato l’ammissione del figlio, ma Beckett crede che stia nascondendo qualcosa. Ryan scopre che il conto di Shana presenta delle irregolarità mentre Castle ruba il rapporto del coroner e capisce che la vittima era stata in aereo. Beckett scopre che era diretta a Boston e che era atterrata poche ore prima della morte mentre Esposito individua una chiamata fatta da Shana ad un giornale, e Ryan viene a sapere che la vittima aveva pranzato di recente con l’avvocato Nicole Morris (Heather McComb). Beckett raggiunge la Morris per saperne di più, ma trova già Castle nell’ufficio e scoprono che Shana aveva contattato l’avvocato per avere delle informazioni sugli omicidi. Beckett evita di dare altri aiuti al marito, soprattutto quando Esposito la chiama per dirle di aver scoperto che Whitman finanzia l’università in cui si era recata la vittima.

L’uomo confessa che Shana lo aveva costretto a metterla in contatto con il decano e che l’urgenza riguardava un incidente avvenuto nell’istituto quindici anni prima. Ryan ed Esposito convincono Beckett ad ottenere le informazioni in possesso del marito e anche Alexis (Molly C. Quinn) spinge il padre a fare altrettanto. La detective decide di farlo bere perché parli ma Castle capisce il gioco e propone alla moglie un accordo. Lo scrittore rivela di aver scoperto che Shana stava indagando sulla morte del fidanzato avvenuta alla Radnor University ed entrambi credono che la vittima aveva capito si trattasse di omicidio. La mattina successiva Beckett infrange l’accordo e chiede di avere il dossier del caso scoprendo che Shana stava indagando sulle testimonianze sulla festa in cui era morto Jeff Whelen ma anche che i documenti sono stati modificati. Tramite vie diverse, la squadra e Castle risalgono al vecchio editore del giornale scolastico e lo scrittore decide di portare Frank Jackson in centrale.

Il giornalista riferisce che aveva visto il procuratore Spalding Elliot (Tim Griffin) con Jeff poco prima dell’incidente e di essere stato obbligato a modificare il suo articolo. La Gates obbliga Beckett a trovare qualche prova certa e Castle finge di abbandonare il caso per appostarsi a prendere un campione di DNA di Elliot. Ryan ed Esposito glielo rubano da sotto al naso e scoprono che le tracce combaciano con quelle di un mozzicone trovato sulla scena del crimine ma Castle dimostra che il procuratore è innocente perché allergico al pelo del cane di Shana. Beckett scopre che il mozzicone è stato rubato da un barbecue e insieme al marito arresta la Morris dopo aver avuto una foto che la incrimina.

Nel dodicesimo di Castle 7, in onda stasera su Rai 2 e intitolato “I rischi del mestiere” Beckett è pensierosa perché Castle non ha casi affascinanti come avrebbe voluto e si occupa solo di scomparse di animali e fidanzati sedicenni. La moglie lo incita ad andare avanti e le offre il suo supporto, ma si allontana per indagare sulla morte dell’attrice di telenovelas Anahita Menendez. La donna è stata ritrovata nella spazzatura ed è stata uccisa con un pezzo di tubatura trovato nelle vicinanza. Un vicino riferisce che la vittima aveva litigato con un uomo e una donna e Esposito propone di recarsi agli Studios per scoprire qualcosa di più. Beckett capisce che devono parlare con il produttore ma Esposito è intento a guardare le riprese della sua telenovelas preferita nascondendo il fatto di essere un fan. Castle chiama la moglie per avere qualche informazione perché invidioso del suo caso misterioso ma non riesce ad ottenere nulla.

Il produttore riferisce ai detective che l’assistente Marcus Segundo aveva avuto una lite con Anahita e che l’aveva aggredita minacciando di ucciderla. Beckett scopre che una collega di Anahita aveva prestato la pochette che la vittima portava con sé la sera dell’omicidio e indirizza l’attrice verso la Castle Investigazioni per dare al marito la possibilità di avere un caso interessante. Ovviamente i due casi si intrecceranno molto presto e Castle tornerà a contribuire alle indagini sull’omicidio, scoprendo che l’omicidio è connesso con una prima di un teatro…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori