THE MYSTERIES OF LAURA/ Anticipazioni puntata 7 novembre 2015: Laura indaga sull’omicidio di Triva Foster

- La Redazione

The Mysteries of Laura, anticipazioni puntata 7 novembre 2015: Laura indaga sulla morte di Triva Foster, il cui cadavere è stato trovato in una serra e presenta Tony ai suoi figli…

The_Mysteries_of_Laura_fb
The Mysteries of Laura (foto da Facebook)

Stasera, sabato 7 novembre 2015, il piccolo schermo di Premium Stories torna a mandare in onda la prima stagione di The Mysteries of Laura, con il 19esimo e 20esimo episodio intitolati rispettivamente “Sensi di colpa” e “Un giorno disperato”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Laura (Debra Messing) cerca di avere un momento libero per stare con Tony (Neal Bledsoe) e allontana Alicia (Alysia Joy Powell) e i ragazzi con una scusa, ma la tata torna indietro e la sorprende. La detective non riesce a portare a termine il suo intento perché subito dopo la centrale la chiama per un nuovo caso. La studentessa Caroline Adams (Annabel Barrett) è stata uccisa durante un rito e Laura capisce da alcuni indizi che la ragazza faceva parte della confraternita Omega Delta Gamma. La detective preferisce che siano Meredith (Janina Gavankar) e Frankie (Meg Chambers Steedle) a occuparsi delle consorelle e individuano una testimone che potrebbe sapere qualcosa.

Maya (Stevie Steel) riferisce di una lite fra il supervisore dell’Omega e Caroline, ma la ragazza ha un alibi. Inoltre, il coroner appura che la vittima è morta in seguito ad un’ingestione di alcool e un farmaco per la pressione e la detective decide di indagare su tutti i possibili nemici di Caroline. I due responsabili Clay Bergman (Josiah Bania) e Harry Rice (Sam Haft) affermano di trovarsi a Boston al momento del delitto e e Laura scopre che l’assassino ha somministrato il farmaco usando il bar della società Palster. Un collega porta la squadra a venire informata su una seconda attività di Caroline che riguarda un blog in cui pubblicava racconti osé su un uomo sposato. Clay Bergman diventa il principale indiziato e Laura decide di partecipare ad una lezione di spinning per parlare con la moglie che fornisce un alibi di ferro per entrambi. Laura crede che la Palster sia la pista giusta e partecipa ad una festa dove nota che Harry si finge ubriaco. La detective intuisce che il ragazzo non beve perché assume il farmaco per la pressione e che ha ucciso Caroline per evitare che le sue abilità informatiche lo portassero a perdere i favori di Clay.

Laura cerca di non pensare al fatto che sta per compiere gli anni, mentre Frankie è felice di poterle organizzare una festa. Max (Max Jenkins) è geloso dell’iniziativa e decide di sabotare la nuova detective suggerendole di fare delle cose che è sicuro non piacciano alla sua beniamina. Laura e Soto (Laz Alonso) si occupano invece di indagare sulla morte del sottufficiale Greg Hampson (Joshua Nicholson) ma l’NCIS cerca di bloccare le loro ricerche. La detective riesce ad introdursi nella cabina di Hampson e trova in un cassetto una pinna di squalo. Il Comandante della portaerei decide che la sua intromissione è oltraggiosa e decide di farla richiamare all’ordine da Jake (Josh Lucas), che le impone di stare lontana dalla marina. Laura indaga quindi su un possibile traffico di pinne diretto ai negozi asiatici e ne approfitta per farsi dare dal commerciante un rimedio per la nausea iniziata quando era salita sulla portaerei.

Laura sorprende sul posto un sottufficiale e Soto si lancia al suo inseguimento, ma lo ferma contemporaneamente all’agente Jennifer Barrington (Meta Golding) dell’NCIS. I due dipartimenti si contendono il primato e Jake decide che Soto deve lavorare con la Barrington. L’ufficiale Roan Wilbur (Erik Heger) riferisce che Hampson era concentrato solo sulla sua ragazza virtuale e la Barrington individua Nancy Santamaria (Amy Hargreaves) ma scopre che la donna è molto diversa dalla foto presente sui social. Nancy confessa di non uscire mai di casa e di usare questo stratagemma anche con altri marinai. Nel frattempo, fra Jennifer e Soto nasce una forte attrazione e Meredith si ingelosisce capendo che fra i due è successo qualcosa di più. Meredith e Frankie scoprono che Nancy assume dei farmaci ma la sua terapeuta riferisce che la donna è solo paranoica e che pensa di essere spiata. Laura scopre che Nancy è realmente controllata dal suo vicino Duane Hartstuff (Joe Caliguire) e lo attira con un inganno in un bar della polizia dove ottiene una confessione. Quella stessa sera Laura rimane piacevolmente colpita dalla festa di Frankie e più tardi, scopre di essere incinta.

Nella prima puntata di The Mysteries of Laura in onda stasera – il 19esimo episodio dal titolo “Sensi di colpa” – il cadavere di Triva Foster viene ritrovato al giardino botanico e quello che sembra un incidente nasconde invece un omicidio. La donna è stata uccisa con un taser e alcune voci riferiscono che avesse una relazione con uno studente del liceo. Il principale sospettato diventa tuttavia l’ex ragazzo Marco Williams e Laura deve indagare nel mondo del basket per trovare il colpevole. Meredith capisce che il gesso trovato sulla vittima è quello usato dalle cheerleader e Laura crede che la ragazza di Marco potrebbe essere la killer. Tuttavia Sara è troppo timida per essere una spietata assassina e Laura incastra invece la madre allenatrice che aveva tutto l’interesse che Triva non fosse più una minaccia.

Nel 20esimo episodio, dal titolo “Un giorno disperato”, la morte di Zach Hill viene fatta passare per un suicidio e Soto capisce dalla vernice sulle sue scarpe che prima della morte si trovava ad un rave. Intanto, Laura scopre che Jack ha ripreso la sua relazione con la sua ex Angela. Frankie insiste per partecipare alle indagini ma durante il rave viene drogata e la squadra è costretta a metterla in cella. Laura scopre che la ragazza di Zach è coinvolta in una serie di rapine, ma non riescono ad incastrare il complice che è il principale sospettato dell’omicidio. Frankie decide di intervenire per ottenere il suo cellulare ma una foto incrimina chiaramente che l’assassino è il fratello della vittima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori