LA PROVA DEL CUOCO/ Le ricette, puntata 17 dicembre 2015: il calzone con ripieno di soffritto napoletano, i torroncini natalizi moribi e il timballo

- La Redazione

La prova del cuoco, ricette 17 dicembre 2015: nella puntata di ieri abbiamo scoperto come preparare il calzone con ripieno di soffritto napoletano, i torroncini natalizi moribi e il timballo

la-prova-del-cuoco
La prova del cuoco: estrazione di Lotteria Italia

Anche ieri abbiamo assistito a una puntata de La Prova del Cuoco dedicata al Natale ed alle sue ricette della tradizione. Gino Sorbillo, il pizzaiolo campano, ha preparato un calzone con ripieno di soffritto napoletano (conosciuto anche come zuppa di soffritto), a base di carne di maiale, concentrato di pomodoro ed aromi, da cuocere in forno a 250 gradi per 15 minuti. Si tratta di un intingolo sostanzioso e forte, della tradizione più antica, arricchito in questa pietanza da tanta provola affumicata. Oltre al ripieno, utilizzato anche per spennellare la superficie del calzone prima d’infornarlo, il pizzaiolo ha preparato un impasto di pasta di pane per pizza con pochissimo lievito, molto elastica e fragrante.

Dopo il calzone, un piatto unico altrettanto saporito: il flan di pollo allo zafferano e spinaci. Un’elegante preparazione, da proporre come alternativa ai soliti sformati, facilissima da eseguire. Per il flan Ambra Romani ha utilizzato del pollo, la panna fresca, le uova, la scorza del limone e le bustine di zafferano. Il tutto è stato frullato nel mixer, fino alla formazione di una crema densa ed omogenea. Il composto ottenuto è stato suddiviso in due ciotole; in una delle due la cuoca ha aggiunto degli spinaci, precedentemente cotti in padella con un soffritto di scalogno, e ridotti in crema nel frullatore. Utilizzando due sac à poche, Ambra ha riempito una tortiera rettangolare, adatta per le terrine, alternando il composto allo zafferano a quello di spinaci. Il risultato ha entusiasmato tutti! La cuoca, inoltre, ha ben pensato di preparare un contorno ideale: grappoli di pomodorini cotti al forno per 40 minuti a 180 gradi, leggermente caramellati ed aromatizzati. Il piatto, infine, è stato completato con della salsa di taleggio e panna. Dopo il flan, un piatto regale e natalizio: il timballo di pasta in crosta di frolla. La pietanza, buona e scenografica, è stata realizzata dalla toscana Luisanna Messeri. Una preparazione semplice ed elaborata al tempo stesso, succulenta e ricca, da presentare sulla tavola delle feste. Per la sua realizzazione Luisanna ha preparato la pasta (un formato a scelta, secondo i propri gusti), lasciandola cuocere per metà del tempo indicato sulla confezione. L’ha lasciata raffreddare, per poi essere arricchita con un sugo (cotto in anticipo, e lasciato anch’esso raffreddare), a base di carne, funghi e pancetta. Inoltre, ha preparato abbondante pasta frolla, leggermente dolce, per creare il guscio della pasta ed il coperchio del timballo. Dopo aver rivestito uno stampo adatto, molto alto, con la pasta frolla, Luisanna ha aggiunto la pasta condita, il formaggio grattuggiato e la besciamella.

Dopo 40 minuti di cottura, il timballo è stato servito a regola d’arte. A parte è stato preparato il coperchio (decorato con formine di pasta frolla, dopo aver spennellato la superficie con i tuorli dell’uovo), semplicemente adagiando un disco di pasta su un contenitore capovolto, rivestito di carta forno. Un risultato davvero sorprendente! Anna Moroni ha presentato dei torroncini natalizi morbidi. Per la realizzazione della ricetta Anna ha preparato dell’ottima meringa italiana, alla quale ha aggiunto abbondante frutta secca, precedentemente tostata, le prugne e le albicocche più morbide. Un composto semplicissimo, bianco come una nuvola e golosissimo, lasciato raffreddare nei singoli pirottini. I cuochi di oggi hanno preparato dei piatti eccezionali con semplici ingredienti. Per la squadra del pomodoro rosso, maltagliati di segale con sugo di cinghiale e verza; millefoglie di pane carasau con crema di mango. Per la squadra, vincente, del peperone verde, bocconcini di baccalà fritto, con peperoni verdi secchi e ricotta infornata; torretta di baccalà con salsa rossa e verde.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori