LA PROVA DEL CUOCO/ Le ricette, puntata 24 dicembre 2015: calamari ripieni e risotto all’arancia, pera e toma blu

- La Redazione

Dopo la pausa natalizia, Antonella Clerici torna in onda quest’oggi con nuove e interessanti ricette a La prova del cuoco. Vediamo quelle realizzate nell’ultima puntata

la-prova-del-cuoco
La prova del cuoco: estrazione di Lotteria Italia

Dopo la pausa natalizia, Antonella Clerici torna in onda quest’oggi con nuove e interessanti ricette a La prova del cuoco. Nell’attesa di vedere cosa ci avrà riservato, ecco cos’è stato cucinato nella puntata del 24 dicembre 2015. Un dolce salato veloce e gustoso: sono queste le parole che utilizza il cuoco Marco Bianchi per descrivere il suo piatto, ovvero le crepes salate di ricotta e spinaci. La base del dolce, ovvero la pastella, merita particolare attenzione nella fase della preparazione, visto che questa parte deve essere perfetta prima di poter essere utilizzata. In una ciotola, il cuoco spiega che bisogna mescolare, con tantissima attenzione, latte di soia, farina integrale, sale e olio extra vergine d’oliva: l’impasto deve essere realizzato con le mani, in maniera tale che sia possibile poter mescolare per bene i vari ingredienti, che devono formare un composto unico e privo di grumi e bolle d’aria. Lo chef ci tiene molto a ribadire il concetto che, una buona pastella, permette di preparare una buona crepe. La pasta deve essere cotta in padella, con un filo d’olio d’oliva: importante fare in modo che, la pastella, copra tutta la padella. Nel frattempo, bisogna bollire gli spinaci, tritarli e mixarli con la ricotta: in un secondo recipiente, bisogna preparare un mix di pomodori secchi e olio d’oliva. Quello di ricotta e spinaci deve essere posto dentro la crepe, mentre quello di sugo sopra.

Il branzino di Anna Moroni è un secondo piatto ideale per Natale e Vigilia: questo deve essere preparato mettendo a bagnomaria i carciofi tagliati a fette di dimensioni uguali, che poi dovranno essere cotti in una padella antiaderente con un filo d’olio d’oliva. Successivamente, Anna spiega che bisogna cercare di cuocere il branzino intero per qualche minuto in padella: una volta pronto, questo dovrà essere tagliato a fettine, che devono avere una dimensione identica.

Effettuata anche questa operazione, la cuoca stende un foglio di pasta sfoglia e, utilizzando una coppa di dimensioni medie, crea dei dischi di dimensioni uguali.  Su ogni disco bisogna adagiare una fetta di branzino, che dovrà essere condita col ripieno di carciofi, il quale deve essere adagiato sul branzino: sopra di esso dovrà essere posto un secondo filetto di branzino, che dovrà essere coperto con un dischetto di pasta sfoglia. Questi devono essere cotti nel forno: la cuoca sostiene che, per una buona riuscita della ricetta, prima di cuocerli nel forno per mezz’ora a duecento gradi, i dischi devono essere spennellati con un uovo intero.

Anche Sergio Barzetti vuole deliziare il pubblico con una ricetta particolare, ovvero il risotto all’arancia, pere e toma blu: lo chef spiega che, la preparazione della pietanza, risulta essere semplice e veloce e che non richiede moltissimo tempo. Il cuoco spiega inoltre che, la preparazione, risulta essere abbastanza classica e comincia con la tostatura del riso: essa deve essere effettuata utilizzando uno scalogno che deve essere tagliato a spicchi e messo a soffriggere in padella con l’olio d’oliva.

Bisognerà poi aggiungere il riso, il quale deve essere anche sfumato con un bicchiere di vino bianco: in questo modo sarà possibile conferire un sapore deciso al risotto stesso. Da ricordarsi, secondo quanto detto dal cuoco, che bisogna aggiungere anche il succo d’arancia: sia questo che il vino devono sfumare completamente. Durante la cottura, bisogna aggiungere il brodo e grattugiare metà pera: dopo l’aggiunta dei cubetti di pere, bisognerà unire il toma blu, oppure lo stracchino, assieme al burro ed entrambi dovranno essere aggiunti al riso, che dovrà essere cotto per quindici minuti. Quando questo è pronto, sarà opportuno versarlo nei piatti e aggiungere una spolverata di parmigiano grattugiato.

Infine, a preparare un buon piatto è Luisanna Messeri, che propone i calamari ripieni, spiegando che si tratta di una ricetta semplice e tipicamente natalizia. La cuoca fa notare che, i calamari, devono essere preparati con molta attenzione e soprattutto devono essere lasciati interi: dopo che essi vengono lasciati a riposare, bisognerà saltare in padella gli scampi per qualche secondo, massimo un minuto. La cuoca sostiene che, solo successivamente, si dovranno rosolare gli scampi, usando le verdure ed il pane tagliato a fette: il tutto dovrà essere accompagnato da un filo d’olio d’oliva, che dovrà essere mescolato con attenzione. 

Una volta cotti, gli scampi dovranno essere frullati assieme ai restanti ingredienti: il ripieno dovrà essere privo di grumi e di altri elementi che potrebbero compromettere la buona riuscita della ricetta. Al composto, la cuoca sottolinea che si potrebbe aggiungere il peperoncino e un uovo: il composto deve poi essere inserito nei calamari, che dovranno essere chiusi in cima con uno stecchino. Questi poi devono essere cotti in padella, accompagnati da dei pomodorini: essi dovranno poi essere serviti in un vassoio, dove devono essere presenti le patate bollite schiacciate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori