Immortals, stasera su Rai 2 il film con Henry Cavill e Mickey Rourke. Video trailer

- La Redazione

Questa sera, mercoledì 11 febbraio, Rai Due manda in onda onda in prima tv Immortals, film mitologico uscito nel 2011, diretto dal regista Tarsem Singh Dhandwar

logorai_R439
Il film in onda su Rai 2

Stasera, in concomitanza con la seconda serata del Festival di Sanremo, Rai 2 tiene i toni bassi e propone la visione del film Immortals rinunciando a qualsiasi prima tv. Diretto da Tarsem Singh nel 2011, si tratta di una pellicola fantasy che comincia con una premessa, over la guerra tra gli Immortali che si è svolta ancora prima che la razza umana arrivasse sulla terra. Coloro che hanno vinto si sono proclamati Dei, ma durante la battaglia una potente arma è andata persa e i Titani sono stati imprigionati nel Tartaro. La trama è incentrata sulle avventure di Iperione (Mickey Rourke) che, nel 1228 a.C., decide di andare alla ricerca dellarma per liberare i prigionieri rinchiusi alle pendici del Monte e vendicarsi degli dei. Ecco il trailer del film.

Questa sera, mercoledì 11 febbraio, Rai Due manda in onda onda in prima tv Immortals, film mitologico uscito nel 2011, diretto dal regista Tarsem Singh Dhandwar. Nel film,vengono narrati eventi che si svolgono prima della nascita dell’uomo; in particolare, viene trattato il tema della guerra tra gli immortali. I vincitori del conflitto, autoproclamatisi dei, decisero di imprigionare i Titani all’interno del monte Tartaro. Sempre nel corso della guerra, un’arma dai poteri inimmaginabili finì per essere perduta sulla Terra. Gli eventi della pellicola si spostano all’anno 1228 a.C., quando Iperione (Mickey Rourke), è alla ricerca di tale arma (si tratta di un arco dalle mille potenzialità); il suo obiettivo è di liberare i Titani per punire gli stessi dei, ritenuti responsabili di non aver fatto nulla per salvare la sua famiglia. Iperione cattura Fedra (Freida Pinto) un oracolo che, secondo lo stesso guerriero, potrebbe aiutarlo a trovare l’arco. Mentre gli abitanti di un piccolo villaggio si preparano a scappare per non dover fronteggiare lo stesso Iperione, Teseo (Henry Cavill), un guerriero istruito dal suo vecchio maestro (John Hurt), è costretto a rimanere nel villaggio assieme alla madre Aethra (Anne Day-Jones), in quanto indesiderabili (Teseo è nato a seguito di uno stupro subito dalla madre). I soldati ateniesi verificano che Teseo non tenti di fuggire, in particolare Lisandro (Joseph Morgan). Ma non tutti i soldati hanno il medesimo pensiero in merito a come debba essere gestito il problema, tanto che un ufficiale, Helios (Peter Stebbings), punisce Lisandro per le sue azioni. Questo fatto porta lo stesso Lisandro ad andare alla ricerca di Iperione, offrendosi di aiutarlo, rivelando anche la posizione del villaggio. Iperione, dopo essersi fatto raccontare i segreti, mutila e castra Lisandro, perché si è rivelato un traditore. Successivamente decide di dare l’assalto al villaggio, uccidendone gli abitanti; a morire è anche Aethra, mentre Teseo viene fatto prigioniero. Intanto Zeus (Luke Evans), fissa un incontro con gli altri dei, ossia Atena (Isabel Lucas), Poseidone (Kelan Lutz), Ares (Daniel Sharman), Ercole (Steve Byers) e Apollo (Corey Sevier). Lo scopo dell’incontro è di chiedere agli altri dei di non intromettersi o, almeno, di farlo solamente solo dopo che i Titani saranno liberati.

Teseo non si arrende alla sua condizione e tenta di combattere Iperione, impossessandosi di una barca; purtroppo vengono sopraffatti dalle armate dello stesso Iperione. Riceve, però, un insperato aiuto da Poseidone, che cade nel mare direttamente dall’Olimpo, causando una marea che uccide gli uomini di Iperione. Teseo riesce a tornare al suo villaggio per seppellire Aethra, scoprendo che l’arco di Epiro si trova incastonato in una roccia posizionata nelle vicinanze. Dopo averlo rimosso finisce per essere catturato dal Minotauro (Robert Maillet), ma riesce ad ucciderlo; quindi si serve dell’arco per liberare i suoi compagni ad un passo dalla morte, crollando a terra in seguito alle ferite che il Minotauro gli ha provocato. Il gruppo decide di fare ritorno al tempio di Fedra; nello stesso momento, Iperione sta viaggiando per raggiungere il Tartaro. Teseo riceve un aiuto da Ares; quest’ultimo viene punito da Zeus, che non gli perdona di essere intervenuto per aiutare un umano. Dopo essere caduto vittima di un agguato, Teseo perde l’arco, che finisce nelle mani di Iperione. Decide, allora, di avvisare il re del Tartaro, Cassandro (stephen McHattie) della minaccia rappresentata da Iperione, ma non viene ascoltato. Il giorno successivo Iperione attacca le mura della città; Teseo guida l’esercito ateniese e riesce ad uccidere Lisandro, ma non trova Iperione, che ha proseguito la sua marcia verso il monte Tartaro. Arrivato alle sue pendici usa l’Arco per aprire la montagna stessa e liberare i Titani. A questo punto si assiste all’intervento di Zeus, Poseidone, Atena, Eracle e Apollo, intenzionati a combattere i Titani; Teseo, invece, vuole combattere direttamente Iperione. Gli dei però, pur essendo molto potenti, sono pochi rispetto agli avversari, finendo tutti uccisi tranne Zeus e Poseidone. Teseo, però, riesce ad uccidere Iperione, mentre Zeus fa cadere la montagna, uccidendo tutti gli uomini che lavorano per Iperione, portando all’Olimpo il corpo di Atena. Teseo, anche se ferito a morte, viene curato dagli dei direttamente nell’olimpo; grazie al coraggio dimostrato viene ammesso tra gli dei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori