DOCTOR WHO 8/ Anticipazioni puntata 15 febbraio 2015: il Dottore deve rapinare una banca nella galassia

- La Redazione

Questa sera su Rai 4 va in onda una nuova puntata dell’ottava stagione di Doctor Who. Vediamo le anticipazioni sulla serie con Peter Capaldi nei panni del Dottore

doctor-who-8_R439
Doctor Who nona stagione

Questa sera, domenica 15 febbraio, alle 21.10 su Rai 4 va in onda una nuova puntata dell’ottava stagione di Doctor Who, con Peter Capaldi nei panni del Dottore. Prima di scoprire le anticipazioni del quintoepisodio dal titolo Time Heist, rivediamo quanto successo settimana scorsa. Mentre il TARDIS fluttua nello spazio, il Dottore (Peter Capaldi) si chiede se esista in natura una creatura che abbia la perfetta capacità di nascondersi e cosa potrebbe mai fare, quando qualcuno scrive sulla sua lavagnetta la parola “Ascolta”. Intanto Clara (Jenna-Louise Coleman) torna a casa, dopo aver avuto un appuntamento deludente con Danny Pink (Samuel Anderson), e trova il Dottore ad attenderla, pronto a partire per un nuovo viaggio. Obiettivo del Dottore è scoprire cosa si nasconde sotto al letto di tutti coloro che, almeno una volta nella vita, hanno avuto il medesimo incubo: svegliarsi durante la notte, accendere la luce, alzarsi, poggiare i piedi sul pavimento e sentirsi afferrare per una caviglia da una mano proveniente da sotto al letto. Per far questo, chiede a Clara di connettersi con linterfaccia telepatica del TARDIS in modo che possa scandagliare la sua linea temporale e condurli nel punto in cui ha avuto lincubo per la prima volta, ma il cellulare di Clara squilla e lei si distrae pensando a Danny così il TARDIS finisce in un orfanatrofio dove vive il giovane Rupert Pink (Remi Gooding).

Mentre il Dottore va in cerca della piccola Clara, la Clara del presente, rimasta al TARDIS per non incontrare se stessa, conosce Rupert (il quale sostiene che un giorno cambierà il suo nome in uno meno stupido) e cerca di capire cosa l’ha spaventato tanto da tenerlo sveglio, scoprendo che ha appena fatto il famoso incubo. Per tranquillizzarlo sinfila sotto al letto con lui ma qualcosa si siede sul materasso sopra di loro. Nascosto sotto le coperte, qualcuno che non proferisce parola si avvicina pericolosamente a loro quando arriva il Dottore. Il Dottore spiega a Rupert che la paura è superpotere che gli permette di correre più veloce e di colpire con più forza, quindi lo invita a voltare le spalle alla creatura. Si rivolge poi a essa e le chiede di andarsene in pace promettendo che nessuno di loro la guarderà andare via, così la creatura si allontana. Rupert però è ancora spaventato allora Clara posiziona dei soldatini di plastica sotto il suo letto assicurandogli che lo proteggeranno e gli chiede di dare un nome al soldato che comanda. Rupert riesce appena a dire che lo chiamerà Dan quando il Dottore lo addormenta toccandogli la fronte e cancellandogli i ricordi dellevento. 

Nel TARDIS, Clara ammette di essersi distratta ma non dice che sa chi fosse quel bambino, poi chiede al Dottore di riportarla allistante in cui ha lasciato Danny solo al tavolo del ristorante. Qui però inavvertitamente lo chiama col suo vero nome Rupert, anche se non dovrebbe conoscerlo perché lui ha smesso di utilizzarlo da anni. Insospettito, stavolta è Danny ad andarsene mentre alle sue spalle un astronauta punta il dito contro Clara facendole segno di raggiungerlo. Lastronauta si toglie lelmetto e somiglia tantissimo a Danny, un po invecchiato, ma rivela di chiamarsi Orson Pink e il Dottore racconta che Clara ha lasciato una traccia telepatica nel TARDIS che lha condotto fino a Orson nel luogo in cui luomo si trovava: lultimo pianeta alla fine delluniverso! Luomo, che proviene da 100 anni in avanti nel futuro di Clara, in realtà avrebbe dovuto compiere un viaggio di una sola settimana ma dei calcoli sbagliati l’avevano portato lì, dove era divenuto lultimo uomo rimasto nelluniverso. Il Dottore però sincuriosisce quando si rende conto che il portellone della sua navicella è sigillato e Orson si rifiuta di trascorre unaltra notte in quel posto. Poco dopo Clara mette Orson al sicuro nel TARDIS e lui le affida il soldato Dan, dicendole che è un cimelio di famiglia e che il suo bisnonno gli raccontava delle storie. Quella notte, qualcuno bussa al portellone della navicella e, quando il Dottore recita una filastrocca in cui si pone ancora la domanda su cosa faccia una creatura nata per nascondersi, dallesterno si sente rispondere “Ascolta”. Il portellone comincia ad aprirsi e il Dottore ordina a Clara di entrare nel TARDIS, rischiando poi di venire risucchiato allesterno finché Orson non va a salvarlo. 

Con il Dottore svenuto, Clara ha solo una possibilità: ricollegarsi telepaticamente al TARDIS e lasciare quel posto prima che la cosa irrompa nel veicolo. Uscendo fuori, Clara si ritrova in un fienile dove un bambino nascosto sotto una coperta sta piangendo e un uomo e una donna discutono sul fatto che non sarebbe mai riuscito a entrare nell’Accademia per diventare un Signore del Tempo. Il Dottore si risveglia e urla il nome di Clara facendosi sentire dal bambino che scende dal letto. In quell’istante Clara, che si era nascosta sotto al letto, per impedirgli di vedere il TARDIS, gli afferra una caviglia, poi gli dice che si tratta di un sogno e gli chiede di rimettersi a dormire. Prima di andare via gli ripete il discorso sulla paura che il Dottore aveva fatto a Rupert, ripetendo più volte la parola “Ascolta”. Tornata nel TARDIS, Clara dice al Dottore di ripartire senza guardare dove si trovano. Dopo aver riaccompagnato Orson al suo tempo, Clara torna al suo presente e bussa alla porta di casa di Danny. I due si chiedono scusa a vicenda e si baciano.

Trama puntata 15 febbraio 2015 – Il Dottore e Clara si ritrovano privi di memoria e costretti a rapinare un’impenetrabile banca nell’universo rischiando di perdere la vita… Saranno aiutati dalla bellissima mutaforma Saibra e da Psi, un umano potenziato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori