Lo Show dei Record / Boom di ascolti: 20.45% di share. Analisi e riassunto prima puntata

- La Redazione

Fachiri, api, parkour, taglialegna. Tanti i nuovi record accompagnati da una scia di critiche per la presenza del figlio di Gerry Scotti come inviato speciale in giro per il mondo.

gerry-scotti
Gerry Scotti

Lo Show dei Record: boom di ascolti Martedì 17 febbraio su Canale 5 è andtaa in onda la prima puntata della nuova edizione de Lo show dei record, condotto da Gerry Scotti, che ha subito registrato un boom di ascolti: 4.915.000 telespettatori e una share del 20.45%, con picchi di oltre 6.200.000 telespettatori. Ascolti da record anche tra i giovani: 37% di share tra i 15/19enni e 32.3% di share sul target 15-24 anni. Un altro grande risultato per lintrattenimento di Canale 5. Ieri, Lo show dei record, con un grandissimo Gerry Scotti, ha vinto la serata, toccando punte altissime di ascolto anche sui giovanissimi. Grazie e complimenti a tutti: a Gerry, al direttore artistico Roberto Cenci, a tutta la squadra autoriale e produttiva, ha detto Giancarlo Scheri, direttore Canale 5.Ottimi risultati anche sui social: lhashtag ufficiale #LoshowDeiRecord ha dominato la classifica dei TT per lintera serata e anche #showdeirecord e #Gerryscotti sono entrati in top ten.

Lo Show dei Record: sfide e polemiche per Edoardo Scotti – Prima puntata dello Show dei Record condotto da Gerry Scotti. Tante sorprese e record originali. Successo di fan appassionati delle scorse edizioni che non vedevano lora che iniziasse. Ma le ombre sullo zio Gerry ci sono eccome. La novità sostanziale di questanno è stata lintroduzione di un inviato speciale in giro per il mondo: il figlio Edoardo. Bello, spigliato, accattivante..E figlio d’arte. Il piccolo Scotti non se la cava male, anzi. Ma il popolo della rete non può evitare di vederlo come il “raccomandato di turno. Per non parlare dei commenti che papà Gerry si lascia sfuggire..A parte questa situazione che ha destato non poche polemiche, i concorrenti di questa sera sono stati tutti allaltezza di un buono spettacolo. Certo, molti li avevamo visti e rivisti, come il parkour, i flick o luomo ricoperto da api. Ma altre esibizioni sono state molto originali, come la ragazza russa sulla fune con i tacchi, luomo bandiera e i fachiri che hanno fatto un vero e proprio panino umano creano strati con i loro corpi su chiodi appuntiti. Il pubblico è rimasto molto impressionato soprattutto da questa esibizione. Grande successo per il palo grasso, montato allesterno degli studi, in cui decine di concorrenti dovevano attraversare un palo scivoloso e ricoperto di grasso sino ad arrivare a prendere la bandierina finale. Questo gioco ha creato opto divertimento sul web. Tutti i commentatori della puntata volevano tentare limpresa. Ma veniamo ai personaggi della serata. Il conduttore Scotti si è fatto valere anche indossando un bel paio di tacchi per introdurre lesibizione della russa sulla fune. Ironico, divertente, con qualche dolce apprezzamento sul figlio di troppo. Edoardo è stato disinvolto e molto naturale, pronto e audace nelle parole, un piccolo show man che di certo non si fermerà qui. Ma il grande protagonista è stato lo storico giudice Frigatti, un mix di precisione formale e simpatia che ha conquistato il popolo di Twitter e dato forza ai vecchi fan che lo hanno sempre sostenuto anche nelle precedenti edizioni. Finale da brivido con i mangiatori di peperoncino, un record davvero particolare. Puntata piacevole a parte la mielosità padre-figlio che ha stabilito un nuovo record: quello dei complimenti in prima serata nella tv italiana.

Lo Show dei Record: riassunti prima puntata 17 febbraio 2015 Si parte con un’ovazione per Gerry Scotti, che ci tiene a sottolineare che in questo programma non esistono trucchi di alcun tipo, salutando l’ex conduttore Mammucari e presentando la giuria. Si passa alla prima prova, con Thor che sfida Zydrunas, che provengono da Islanda e Lituania. Dovranno trasportare 450 kg di frigorifero per venti metri, il tutto in meno di venti secondi. Il primo è Zydrunas, che impiega 26,89 secondi, mentre Thor riesce nell’impresa, guadagnandosi la medaglia, impiegando 19.60 secondi. Scotti presenta suo figlio Edoardo, che andrà in giro per il mondo a caccia di record. Per stasera si reca in Cina, dove il rignor Ruan prova a battere se stesso, indossando un abito d’api per un peso complessivo di 62.1 kg. Una difficoltà in più è quella di tener aperta la camicia. Per attirare le altre, si piazzeranno delle api regina per prima, ma questa è solo l’anteprima, il resto lo vedremo dopo. Ha inizio ufficialmente la gara dei gruppi di parkour, partendo dai Jestion, che vengono dal Veneto. Per la prova occorrerà oscillare su delle parallele e saltare e aggrapparsi a un muro posto a quasi quattro metri. L’altezza è crescente col passare delle prove, e soltanto Gianmarco ci riesce. A lui dunque va la medaglia il record, accedendo alla sfida con altri gruppi. Intanto in Cina si prosegue, ma siamo solo a 22 chili. Un record tutto indiano prevede la creazione di un sandwich tra uomo e chiodi. Fino a ora ci si è spinti fino a cinque persone, ma ora si punta a sei, e si dovrà restare in posizione fino a dieci secondi. I chiodi vengono testati per dimostrare che sono veri, e si sottolinea come la persona alla base dovrà sopportare ben 380 chili. Al sesto viene data una martellata sul petto, e tutti resistono per trenta secondi, superando il record.

Altra sfida in esterna, quella del Palo Grasso, aperta a tutti, con il recordman Joe Da Silva che sfida gli italiani volontari. Si dovrà correre su di un palo lungo dodici metri, ricoperto da grasso. Nessuno riesce a superare la prova. Record tutto femminile, riguardante i tacchi. Per presentarlo Gerry indossa addirittura delle scarpe da donna, introducendo poi Oxana, una bella ragazza russa con la passione per le scarpe alte. In studio si presenta con 15 centimetri. La prova però non si svolgerà sul pavimento dello studio, bensì sospesa in aria, caminando con i tacchi su di un cavo, percorrendo 7.52 metri. Il record attualmente è detenuto da un’australiana. Dovrà inoltre anche voltarsi, per poi tornare indietro. Oxana è sicura di sé e batte il record di molto, raggiungendo addirittura i 15 metri percorsi. Prova d’atletica con Hou Kai e Ozell Williams, cinese e americano, a rispettivamente sfidante e detentore, che dovranno fare dei flick alla pertica. Williams ne ha già fatti 57 all’indietro. Si tratta di un record non ancora registrato, e per rendere la cosa interessante si delimita un cerchio sul pavimento, con un minimo di trenta flick all’indietro da eseguire senza superare la linea. Si tratta di una sfida alla pari, che però vede trionfare solo uno dei due. Sia Williams che Kai hanno eseguito ben cinquanta flick, ma l’americano ha fallito proprio l’ultimo, completato con una frazione di secondo di ritardo. Qualcosa di davvero snervante per lui, che però accetta la sconfitta con sportività, e assiste alla premiazione dell’avversario. Viene introdotto il tinder sport, con Martin Komarek che dovrà spaccare quanti più tronchi possibile in sessanta secondi. Dovrà raggiungere almeno quota settanta. Tutti in studio indossano le protezioni dovute, temendo le schegge. Il record non viene raggiunto o superato, dal momento che in un minuto vengono spaccati a metà soltanto sessantatre tronchi.

Si torna al palo, e stavolta uno ce la fa. Poi si scopre essere stato campione a Cefalù. Scotti intervista Spiderman, il celebre scalatore Alain Robert che ha raggiunto la vetta di ben 140 grattacieli in carriera, a mani nude e senza alcuna imbracatura. Dice d’aver iniziato da piccolo, con i suoi che non erano in casa, e lui per arrivare al settimo piano dove viveva, decise di scalare il palazzo. Record alla carriera per lui, cui Gerry consiglia di scalare la torre Mediaset o quella Rai. In Cina intanto il record è battuto, con 63 chili di api, pari a 630mila esemplari sul corpo di un uomo. In studio arriva Boyer, che si proclama l’uomo più forte in Australia. Dovrà tener sospesi, a braccia aperte, due manubri da 10 chili l’uno, per almeno 41 secondi. L’uomo riesce a restare in posizione per un minuto e nove secondi. Festeggia sollevando Scotti. Si prosegue con Lacasse, un recordman canadese che fa l’uomo bandiera, e dovrà battere se stesso con più di dodici trazioni orizzontalmente. Lui riesce a farne quattordici e ottiene la medaglia. Per nulla stanco, si esibisce anche con la fidanzata, che di professione fa la ballerina. Sfida poi tra mangiatori di peperoncino. In studio McNabb e Peangud, che se la vedranno a tavola con due italiani raccattati in strada. A sorpresa vince un giovane del Togo volontario in straa, mangiandone 10 in meno di 31 secondi, piangendo. La puntata termina con delle collezioni da record. La più assurda è quella di una donna che possiede 2800 scarpe da ginnastica, o quella che possiede solo mucche, di ogni tipo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori